HOME   CERCA NEL SITO   CONTATTI   COOKIE POLICY
 
 1
AMARSI? CHE CASINO!
 
 

FEMMINICIDIO
Si allunga di settimana in
settimana la lista rossa delle
donne vittime di omicidio di genere

LA STRAGE CONTINUA
NON ASPETTARE CHIAMA IL 1522
 



 
 


 
I moventi di questi efferati assassini cambiano da caso a caso, ma in fondo sono sempre gli stessi: gelosia e rifiuto della separazione. Le vittime variano per età, provenienza sociale e luogo, accumunate solo dall’essere donna e dai pericoli che questa condizione ancora comporta. Scorrendo questa lista salta all’occhio che IL VERO NEMICO E’ IN CASA, infatti sono principalmente i compagni, mariti ed ex conviventi gli assassini.
 

Novembre 2022
Vera Myrtaj, 37 anni, è stata trovata morta insieme al compagno Flonino Merkuri, 24 anni, nel corso della serata del 20 novembre 2021 in un'abitazione di Spinea in provincia di Venezia. La donna, originaria dell'Albania era separata dal marito. Ad uccidere la donna e il giovane sarebbe stato l’ex marito il quale nel frattempo si è tolto la vita.

Martha Castano Torres, 65 anni, originaria della Colombia è stata trovata morta Giovedì 17 novembre 2022 nella sua casa nel quartiere di Prati a Roma con diverse ferite da arma da taglio. Successivamente a poche centinaia di metri di distanza sono state trovate morte due donne di origini cinesi, di circa 45 e 25 anni. Una delle due vittime è stata trovata sul pianerottolo, mentre l'altra era all'interno dell'appartamento. Entrambe sono state ammazzate con un’arma da taglio. Tutte e tre le donne lavoravano nell'ambito del sex working.

Paola Larocca, 55 anni, è morta la mattina del 16 novembre 2022 aggredita a coltellate dal marito dal quale si stava per separare. La coppia era in forte crisi e l’uomo convinto del fatto che la moglie avesse un altro uomo da qualche tempo viveva in un bed and breakfast a Salerno. Dopo l’omicidio l’uomo si è allontanato dall'abitazione e tra gli svincoli dell’A2 nei pressi di Pontecagnano ha accostato l'auto, ha legato una corda alla ringhiera laterale, ha avvolto il cappio al collo e si è lasciato cadere nel vuoto, impiccandosi.

Anastasiia Alashri, 23 anni originaria dell'Ucraina, scomparsa nel corso del 13 novembre 2022 da Fano, dove risiedeva insieme al figlio di 2 anni e il marito Amrallah Moustafa Mahjoub Alashrj, 42 anni, dal quale si stava per separare. Il suo cadavere è stato trovato in aperta campagna su segnalazione dello stesso compagno. Negli ultimi tempi il rapporto di coppia tra i due era in forte crisi tanto che la donna tre giorni prima di morire aveva denunciato il convivente per maltrattamenti e violenze domestiche. Le indagini hanno portato al fermo dell'ex compagno che. Secondo le ricostruzioni, l'uomo avrebbe ucciso la giovane a coltellate, poi avrebbe messo il corpo in un trolley e trasportato con un furgone nel punto dove era stato abbandonato.

Slobodanka Metusev, 48 anni, originaria della Serbia uccisa la mattina del 6 novembre 2022 a Capoterra in provincia di Cagliari. A compiere il delitto è stato il compagno. La coppia era ospite di una struttura di accoglienza. Il cadavere della donna presentava diverse lesioni d'arma da taglio. Il compagno ancora con le mani sporche di sangue avrebbe confessato il delitto. Secondo le testimonianze di alcuni vicini, erano frequenti i litigi della coppia.


Ottobre 2022
Ilaria Sollazzo, 31 anni, è stata uccisa dall'ex compagno il 2 ottobre 2022 a Scalea in provincia di Cosenza. L'omicidio è avvenuto in strada, a poca distanza dall'abitazione della donna. Lui ha prima sparato alla vittima, togliendole la vita, poi ha fatto fuoco contro sé stesso, suicidandosi. Lui lavorava come guardia giurata e l'arma utilizzata è stata la propria pistola d'ordinanza. La donna era un'insegnante. Secondo le ricostruzioni, il loro rapporto era in crisi da tempo. Avevano avuto una relazione durata diversi anni dalla quale era nata una bambina, ma negli ultimi mesi si erano allontanati l'uno dall'altra. Secondo una prima ricostruzione, il giovane avrebbe atteso il ritorno della donna, uscita per trascorrere una serata con amici. Mentre lei rincasava, lui l'avrebbe seguita per un breve tratto in auto. Da lì i sette colpi esplosi che hanno colpito la donna alla tempia, alla mandibola e alla parte più alta del collo. Il giovane ha riservato l'ultimo proiettile per sé stesso.

Ilaria Maiorano, 41 anni, è stata trovata morta la mattina dell'11 ottobre 2022 all'interno dell'abitazione a Padiglione, in provincia di Ancona. La donna era sposata da circa dieci anni. Sembra che quella mattina ci sia stata una violenta lite tra moglie e marito per questioni di gelosia, ma l’uomo avrebbe raccontato di un malore della moglie in seguito ad una caduta accidentale. Tuttavia, da una prima ispezione medico legale, sarebbero state evidenziate delle ecchimosi in varie parte di corpo, non compatibili con l'esito di una caduta. L’uomo è stato così fermato dai Carabinieri con l'accusa di omicidio volontario, sospettato di aver procurato la morte della coniuge dopo un'aggressione avvenuta al culmine di una violenta lite in casa.

Alexandra Elena Mocanu, 35 anni, è stata trovata morta il 23 ottobre 2022 all'interno dell'abitazione in cui risiedeva a Bolzano insieme al suo compagno. Lei romena e impiegata come barista; lui albanese e operaio edile. La trentacinquenne era madre di un bimbo di pochi anni, nato da una precedente relazione, rimasto con la nonna in Romania. I vicini di casa a Bolzano, quella sera avrebbero sentito delle forti urla provenire dall'appartamento della coppia. La vittima sarebbe stata colpita più volte alla testa con un martello. Precedentemente lei aveva denunciato il compagno per maltrattamenti ritirando in seguito la querela. Il giovane è stato sottoposto a fermo con l'accusa di omicidio volontario. Nel corso dell'interrogatorio ha confessato il delitto.


Settembre 2022
Giuseppina Fumarola, 47 anni, è stata uccisa dall'ex compagno il 1º settembre 2022 a Villa Castelli, in provincia di Brindisi. L'uomo, armato di fucile, ha aspettato in strada l'arrivo della donna nel suo posto di lavoro. A pochi metri dall'edificio, l’uomo si è avvicinato alla quarantasettenne e ha esploso svariati colpi, ferendola mortalmente, poi si è allontanato. Ha raggiunto a piedi la sua abitazione impiccandosi nel garage. La signora Fumarola era madre di due figli, nati da una precedente relazione. Da circa un anno aveva intrapreso quella relazione, ma negli ultimi tempi i due si erano lasciati. Il gesto dell'uomo sarebbe scaturito dalla mancata accettazione della fine della relazione con la vittima.

Lilia Patranjel, 41 anni, è stata trovata morta il 23 settembre 2022 all'interno della sua casa a Spinea, in provincia di Venezia. La donna, originaria della Moldavia e madre di un bambino di 4 anni, sarebbe stata uccisa. A lanciare l'allarme è stato il convivente. La coppia risiedeva a Spinea da circa cinque anni. Secondo le ricostruzioni, il convivente avrebbe aggredito la donna per questioni riguardanti la loro relazione in crisi. La signora Patranjel nelle settimane precedenti avrebbe denunciato il convivente per maltrattamenti, ma in seguito avrebbe ritirato la denuncia. Entrambi avevano un matrimonio alle spalle, con altri figli nati da precedenti relazioni.


Agosto 2022
Silvana Arena, 74 anni, è stata uccisa dal marito, 73 anni, il 7 agosto 2022 a Venaria Reale in provincia di Torino. L'omicidio si è consumato all'interno dell'abitazione della coppia. Il corpo della donna presentava numerose ferite alla testa. La signora sarebbe stata colpita ripetutamente alla testa con un bastone. L'omicidio sarebbe avvenuto in seguito a un'ennesima lite in casa. Stando alle testimonianze di alcuni conoscenti e vicini di casa, i coniugi litigavano spesso, tanto che negli ultimi tempi vivevano da "separati in casa".


Alessandra Matteuzzi, 56 anni, è stata uccisa il 23 agosto 2022 alla periferia di Bologna. A compiere l'omicidio è stato l'ex compagno della vittima, di 27 anni. Il giovane era già stato denunciato per stalking dalla stessa cinquantaseienne. Intorno alle 19 del 23 agosto 2022 l’omicida si è appostato sotto l'abitazione della vittima, con sé aveva un martello, e dopo aver atteso per circa due ore, trai due sarebbe scoppiato l’ennesimo litigio. Il ventisettenne ha cominciato ad aggredire Alessandra, trascinandola sotto al portico del palazzo per poi colpirla più volte con il martello. La cinquantaseienne è morta per un'emorragia dovuta a un profondo trauma cranico. Lui era un calciatore lei invece era impiegata nel settore della moda. Secondo le ricostruzioni, i due avevano avuto una breve frequentazione a distanza, ma ad un certo punto lei aveva deciso di interrompere la relazione per le continue scenate di gelosia da parte del suo compagno. Il giovane, non accettando la decisione della donna, aveva cominciato a tormentarla con continue chiamate, messaggi e appostamenti. Una situazione divenuta insostenibile e che aveva portato la vittima a denunciarlo poche settimane prima del delitto.



Luglio 2022
Domenica Caligiuri, 71 anni, è stata trovata morta il 2 luglio 2022 all'interno dell'abitazione in cui risiedeva a Marina di Mandatoriccio in provincia di Cosenza. La vittima presentava diverse ferite d'arma da taglio. I Carabinieri hanno sottoposto a fermo il marito della donna, 73 anni, il quale avrebbe confessato le proprie responsabilità. Dalle indagini è emerso che in passato la donna sarebbe stata oggetto di continui maltrattamenti da parte del coniuge. In alcune occasioni la vittima aveva anche provato a chiedere aiuto. Secondo le prime ipotesi, l'omicidio sarebbe avvenuto al culmine di un ennesimo litigio. L’uomo avrebbe raccontato di essere ossessionato da una presunta infedeltà della moglie.

Nadia Zanatta, 57 anni, trovata morta insieme al marito il 3 luglio 2022 a Savona. Il cadavere della donna riportava diverse ferite d'arma da taglio. Si tratta di omicidio-suicidio. La cinquantasettenne è stata accoltellata con due fendenti. L’uomo avrebbe trascorso le ore seguenti il delitto con il cadavere della moglie in casa, prima di lanciarsi nel vuoto dalla finestra dall'appartamento al quinto piano. Secondo le ricostruzioni, il gesto sarebbe stato compiuto perché la donna aveva intenzione di separarsi dal marito, mettendo fine a loro matrimonio durato anni.

Catena Pagano, 32 anni, detta Debora, è stato rinvenuto domenica 10 luglio 2022 in un'abitazione di Macchia, in provincia di Catania. La giovane donna, sposata e madre di una bambina, presentava diverse ecchimosi sul corpo. Ad allertare i soccorsi è stato il marito che avrebbe riferito di aver trovato la moglie esanime in casa. Al termine dell'interrogatorio, l’uomo è stato sottoposto a fermo e condotto in carcere con l'accusa di omicidio. L'indiziato ha respinto qualsiasi addebito. Il legale ha dichiarato che la famiglia non aveva particolari problemi e non erano presenti contrasti tra i due coniugi.

Valentina Di Mauro, 33 anni, è stata uccisa il 25 luglio 2022 all'interno dell'abitazione in cui risiedeva a Cadorago, in provincia di Como. La vittima presentava diverse ferite d'arma da taglio. L'indiziato è il suo convivente il quale avrebbe riferito agli inquirenti di essersi alzato all'alba per poi svegliare la compagna e accusarla di averlo tradito. Sarebbe così nata una discussione degenerata nell'omicidio. La donna sarebbe stata violentemente aggredita a coltellate. Sarebbero più di dieci i fendenti sferrati in diverse parti del corpo.

Marzia Bettino, 58 anni, è stata uccisa dal marito il 27 luglio 2022 a Genova. La coppia era in fase di separazione e aveva due figli di 25 e 30 anni. Negli ultimi tempi i coniugi vivevano da separati in casa. Il cinquantottenne, dopo aver commesso il delitto si è allontanato vagando in stato confusionale, poi si è costituito ai Carabinieri e ha confessato di aver ucciso la moglie. Secondo i primi rilievi, la vittima era stata strangolata in casa, probabilmente al culmine di un'ennesima lite. I rapporti fra i due coniugi erano tesi da tempo per questioni legate alla separazione. L'uomo non avrebbe accettato la fine del loro matrimonio.


Giugno 2022
Nevila Pjetri 35 anni, Camilla Bertolotti, 43 anni. La prima vittima è stata uccisa a Marinella di Sarzana il 5 giugno 2022. Il corpo è stato ritrovato nei pressi del greto del torrente Parmignola al confine tra Liguria e Toscana. Nevila è stata uccisa con tre colpi d'arma da fuoco. Due proiettili hanno raggiunto il cranio mentre il terzo sarebbe stato esploso in prossimità del naso. La vittima era albanese ed era sposata da un anno con un connazionale. Secondo le indagini la donna faceva la prostituta. Il coniuge che al momento dei fatti si trovava a casa ha dichiarato di non esserne al corrente dell’attività della moglie. Il fatto è collegato ad un altro episodio avvenuto 48 ore prima nel quale è rimasta vittima Camilla, una transessuale di Massa-Carrara, uccisa con due colpi di pistola alla testa, era impiegata come parrucchiera, che si prostituiva sempre nella zona di Sarzana. I militari hanno fermato un pregiudicato di 32 anni per entrambi gli omicidi, lui si è dichiarato estraneo ai fatti, ma a inchiodare il trentaduenne ci sarebbero tracce di Dna delle vittime sul suo furgone e le immagini riprese da diverse telecamere di videosorveglianza. Il giovane avrebbe rapinato le vittime per acquistare droga.


Jenny Gabriela Serrano, 36 anni, originaria del Venezuela. Lijdia Miljkovic, 42 anni, originaria della Serbia. Il corpo senza vita di Jenny è stato ritrovato l’8 giugno 2022 all'interno di un veicolo parcheggiato in una piazzola di sosta della tangenziale di Vicenza. La donna era madre di due figli e sposata con un connazionale con il quale conviveva a Rubano. Accanto a lei vi era anche il corpo senza vita del suo amante, Zlatan Vasiljevic, 42 anni, originario della Bosnia-Erzegovina. Alcuni anni prima Jenny si era legata a Vasiljevic, ma negli ultimi mesi la loro relazione era terminata. L'uomo ha ucciso la vittima con un colpo di pistola. Dopodiché, alla guida della vettura con il cadavere della sudamericana sul sedile posteriore, si è recato all'incontro con l'ex moglie, dove ha sparato diversi proiettili togliendo la vita anche a Lijdia Miljkovic, madre di due figli. Poi compiuto i delitti si è suicidato con un colpo di pistola in bocca lungo la tangenziale.


Lorena Puppo, 55 anni, i corpi senza vita della donna e di suo marito sono stati ritrovati il 10 giugno 2022 nella loro abitazione di Portogruaro. Si tratta di un caso di omicidio-suicidio, l'uomo ha soffocato con un cuscino la moglie, poi si è tolto la vita con un taglierino. La donna in passato aveva lavorato come barista, l'uomo invece era impiegato come vigilante in un'azienda di Portogruaro. Il movente a quanto pare sia la gelosia ingiustificata di lui nei confronti della coniuge. Marito e moglie non avevano figli, non erano pregiudicati e non avevano mai avuto problemi con la giustizia.


Gabriela Trandafir, 47 anni, e sua figlia Renata Alexandra, 22 anni, originarie della Romania, sono state trovate morte nel corso del primo pomeriggio di lunedì 13 giugno 2022 all'interno dell'abitazione in cui risiedevano a Castelfranco Emilia in provincia di Modena. A ucciderle è stato il marito della quarantasettenne dopo un litigio circa la separazione. L'uomo ha imbracciato il fucile e le ha rincorse per la casa. L'uomo dopo il delitto è entrato in un bar della zona, con i vestiti ancora sporchi di sangue. Poi si è costituito confessando le sue responsabilità. Le vittime sono state freddate con un fucile a canna mozza. Renata Alexandra era nata da una precedente relazione della madre con un altro uomo ed aveva confidato alle conoscenti più strette di aver paura del patrigno. La signora Gabriela in passato aveva denunciato il marito per maltrattamenti.


Elena Del Pozzo, 4 anni, è stata trovata morta nel corso della tarda mattinata del 14 giugno 2022 a Mascalucia in provincia di Catania. A uccidere la bambina è stata la madre Martina Patti, 23 anni. La donna aveva finto un rapimento della figlia da parte di un imprecisato gruppo di incappucciati, ma le telecamere di videosorveglianza della zona avevano escluso tale ipotesi. Nel corso delle successive indagini è emersa però una situazione conflittuale tra la donna e l’ex convivente, padre di Elena, separati da tempo. Dopo un fitto interrogatorio la donna è crollata indicando il luogo in cui aveva seppellito il cadavere della figlia, confessando quindi di aver aggredito mortalmente la piccola Elena. Il movente sarebbe una vendetta nei confronti del padre di Elena in quanto gelosa nei confronti dell'attuale compagna dell'ex convivente, non tollerando che alla stessa vi si affezionasse anche sua figlia. I risultati dell'autopsia hanno rilevato più di 11 fendenti d'arma da taglio sferrati al corpo della bambina. Il decesso della vittima non è stato immediato.


Elisabetta Molaro, 40 anni, è stata uccisa nel corso della notte tra il 14 e il 15 giugno 2022 all'interno dell'abitazione dove risiedeva a Codroipo, in provincia di Udine. La vittima è stata uccisa a coltellate con oltre 50 fendenti. Ad uccidere la donna è stato suo marito il quale dopo aver chiamato i soccorsi si è allontanato da casa. Durante la fuga ha tentato di togliersi la vita. Il reo confesso ha dichiarato che il loro matrimonio era in crisi da tempo. Lui e la coniuge dormivano in letti distinti e stavano affrontando la separazione. La sera del delitto la moglie era uscita con alcune amiche, poi al ritorno a casa era andata a dormire. Nel cuore della notte lui avrebbe provato ad accarezzarla, ma la donna lo ha respinto. Dopodiché lui ha impugnato un coltello e ha trafitto più volte la vittima nel letto.


Donatella Miccoli, 38 anni, è stata trovata morta all'interno della sua abitazione a Novoli, nella provincia di Lecce, nel corso della notte tra il 18 e il 19 giugno 2022. La vittima è stata uccisa a coltellate. A compiere il delitto è stato il marito che dopo l'omicidio si è dato alla fuga. L'aggressione mortale è avvenuta intorno alle ore 2.00 di notte, nell'abitazione dove la coppia risiedeva insieme ai loro due figli. L’uomo nelle ore successive, si è suicidato dandosi fuoco all'interno dell'auto con cui era fuggito. La donna era impiegata come commessa in un centro commerciale. Il marito lavorava come corriere per un'azienda di consegna pacchi.


Cristina Peroni, 33 anni, è stata uccisa dal suo ex compagno la mattina del 25 giugno 2022 in un'abitazione di Bellariva, frazione di Rimini. Sul corpo della donna erano presenti oltre 50 ferite d'arma da taglio e numerose lesioni in testa provocate da un martello. I due si erano conosciuti su internet, durante il lockdown. In seguito avevano iniziato a frequentarsi. Dalla loro unione era nato il bambino. Il loro rapporto però era caratterizzato da periodi di forti tensioni e l’uomo temeva che la donna volesse separarsi. La mattina del 25 giugno ci sarebbe stato un ennesimo scontro in casa.


Maggio 2022
Romina De Cesare di 36 anni, è stata trovata morta il 3 maggio nella sua abitazione a Frosinone. La vittima sarebbe stata accoltellata dall’ex compagno rintracciato in stato confusionale mentre vagava seminudo sulla spiaggia di Sabaudia. I militari avrebbero trovato negli indumenti dell'uomo alcuni biglietti. Su uno di questi ci sarebbe scritto: "Non volevo ucciderla. La amo". I due si sarebbero incontrati, a casa di lei, per un ultimo chiarimento. La discussione però sarebbe sfociata in una violenta aggressione.

Stefania Pivetta di 56 anni e sua figlia Giulia di 16, sono state trovate morte il 4 maggio, nella loro abitazione a Samarate in provincia di Varese. Secondo le prime ricostruzioni, a commettere il duplice omicidio sarebbe stato il marito e padre aggredendo le vittime con un martello. Le vittime sarebbero state sorprese nel sonno. Tra gli aggrediti, soltanto il primogenito è riuscito a salvarsi. In seguito l’uomo avrebbe provato a togliersi la vita, tentando di darsi fuoco.

Noelia Rodriguez Chura. 46 anni, è stata uccisa a Rimini il 19 maggio 2022 all'interno di un'abitazione del quartiere popolare "Ina Casa". A toglierle la vita è stato l'ex compagno di 54 anni. Dopo un litigio l’uomo ha impugnato un coltello e ha colpito per 21 volte la donna in diverse parti del corpo, tra cui al volto, all'addome e alla schiena. Al momento del delitto in casa erano presenti altri parenti che hanno assistito alla violenza. L'intenzione dell'uomo era quella di convincere Noelia a sposarlo nonostante il loro rapporto, durato 15 anni, fosse ormai terminato. La quarantaseienne aveva deciso di lasciarlo definitivamente.


Aprile 2022
Romina Vento di 44 anni, è morta il 19 aprile a Fara Gera d'Adda, comune in provincia di Bergamo. La donna, madre di due figli, era a bordo di un'auto condotta dal compagno. La vettura si è inabissata nel fiume Adda. La vittima ha perso la vita per annegamento. L'uomo riuscito a trarsi in salvo è stato rintracciato mentre vagava per strada. I due avevano una relazione che durava da anni. Negli ultimi tempi avrebbero attraversato un periodo di crisi, tanto che la quarantaquattrenne avrebbe fatto presente all'uomo l'intenzione di lasciarlo.

Angela Avitabile di 62 anni, è stata uccisa dal marito il 22 aprile a Rimini. La coppia era sposata da circa 40 anni e aveva tre figli. L'uomo reo confesso al culmine di un litigio, ha iniziato ad aggredire la moglie a coltellate. I bambini in casa non avrebbero assistito all'atto violento. La donna avrebbe cercato di difendersi durante l'aggressione, ma è stata raggiunta da circa 12 coltellate. L'uomo soffriva di una sindrome ansiosa depressiva ed era ossessionato dal fatto che la coniuge lo avesse tradito con un altro uomo.

Sonia Solinas di 49 anni, è stata trovata morta il 26 aprile nella sua casa di Dormelletto, comune del Lago Maggiore in provincia di Novara. Il cadavere presentava diverse ferite d'arma da taglio. A commettere il delitto il convivente della donna in quale subito dopo aver commesso l'omicidio si è lanciato con la vettura da un ponte suicidandosi. La coppia conviveva da circa 15 anni ma, negli ultimi tempi i due stavano attraversando un periodo di crisi.


Marzo 2022
Anna Borsa 30 anni, è stata uccisa il primo marzo nel salone estetico dove lavorava come parrucchiera a Pontecagnano Faiano in provincia di Salerno. A toglierle la vita a colpi di pistola è stato l'ex compagno il quale dopo aver sparato ha rivolto la pistola contro sé stesso, esplodendo un colpo nel tentativo di suicidarsi. I due si erano lasciati circa otto mesi prima, dopo una lunga relazione. L'uomo non aveva mai accettato la fine di quel rapporto. Addirittura, circa un mese prima dell'omicidio, l'aveva aggredita gettandole addosso del liquido infiammabile. L’uomo si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Vincenza Ribecco, 60 anni, è stata trovata morta nella sua abitazione a Cutro in provincia di Crotone. La donna era madre di due figli. Indiziato del delitto è l’ex marito, arrestato con le accuse di omicidio volontario. I due erano separati da un anno, ma l’uomo continuava a perseguitarla, affinché lei considerasse la possibilità di tornare di nuovo insieme. L'uomo era convinto che la donna avesse una nuova relazione.

Anastasiia Bondarenko di 23 anni è morta nel corso di un incendio scoppiato il 10 marzo 2022 nell'abitazione dove risiedeva a Napoli. La giovane, originaria dell'Ucraina, si era trasferita in Italia in cerca di lavoro. Un coinquilino della vittima è stato fermato e condotto in carcere con l'accusa di omicidio volontario. L'uomo avrebbe prima picchiato la ragazza fino a causarne la morte, poi avrebbe appiccato l'incendio nel tentativo di depistare le indagini

Naima Zahir di 45 anni, è stata trovata morta sabato 12 marzo 2022 nella sua casa a Lentini, in provincia di Siracusa. La donna era originaria di Casablanca. Da molti anni si era trasferita in Sicilia. Era sposata con un italiano in quale sottoposto a fermo per omicidio volontario avrebbe reso piena confessione. Il movente del gesto sarebbe riconducibile ai frequenti litigi nella coppia.

Carol Maltesi di 25 anni scomparsa dal gennaio del 2022. I resti del suo corpo sono stati rinvenuti a Borno, comune della Val Camonica in provincia di Brescia. La vittima era madre di un bambino di 5 anni. Svolgeva l'attività di attrice e influencer nell'ambito della pornografia con il nome d'arte di Charlotte Angie. L’autore dell’omicidio è un suo coinquilino reo confesso. I due in passato avevano avuto una relazione. L'uomo avrebbe raccontato agli inquirenti di aver concordato con la ragazza un gioco erotico nel quale lui la colpiva con un martello. Nel corso della pratica l’uomo avrebbe perso il controllo fino a toglierle la vita.

Tiziana Gatti di 62 anni, è stata uccisa dall'ex genero a Castelnovo di Sotto, in provincia di Reggio Emilia, all'interno dell'abitazione della figlia della vittima. La sessantaduenne solitamente si recava dalla figlia per darle una mano nelle faccende di casa. Il 21 marzo la donna sarebbe stata aggredita dall'ex genero. Fra i due ci sarebbe stato un ennesimo diverbio, probabilmente relativo alla crisi di coppia tra lui e la figlia. L'uomo ha ribadito di non aver colpito l'anziana con un'arma da taglio, pur avendo ammesso l'aggressione scaturita in seguito a un'ennesima discussione.

Giada di 13 anni, e Alessio, 7 anni, sono stati uccisi del padre, 44 anni, a Mesenzana in provincia di Varese. Dopo il duplice omicidio, l'uomo si è suicidato. L'aggressione ai due figli è avvenuta in casa del padre il 24 marzo. A scoprire il dramma la mattina seguente è stata la madre, 35 anni, che doveva recuperare i figli rimasti a dormire con il padre. La coppia era in fase di separazione.

Viviana Micheluzzi di 50 anni, e suo marito Mauro Moser, 56 anni, sono stati trovati morti martedì 29 marzo a Castello-Molina di Fiemme, in provincia di Trento. Secondo le ricostruzioni, l'uomo ha ucciso la moglie a colpi di pistola, poi si è tolto la vita utilizzando la stessa arma. Il movente del gesto sarebbe legato ai problemi di coppia che avevano portato i coniugi a considerare l'idea di separarsi.

Liliana Caterina Mancusa di 66 anni, suo marito e la loro figlia di 39 anni, sono stati aggrediti dall'ex genero e marito il 26 febbraio a Porto Torres in provincia di Sassari. La causa del delitto sarebbe dovuta alla crisi di coppia e alla successiva separazione avvenuta qualche mese prima

Febbraio 2022
Rosa Alfieri 23 anni, è stata trovata morta Martedì 1 all'interno di un condominio a Grumo Nevano in provincia di Napoli. Sospettato è un vicino di casa, interrogato dagli inquirenti, ha confessato il delitto riferendo di aver invitato la vicina ad entrare nel suo appartamento per chiederle informazioni. Poi l'uomo avrebbe "sentito delle voci nella testa" che gli avrebbero "detto di agire" e quindi di ammazzare la donna.

Daniela Cadeddu 51 anni è stata uccisa nel sonno a martellate dal marito Sabato 5 a Zeddiani in provincia di Oristano. I coniugi vivevano da separati in casa. L’uomo ha confessato.

Gennaio 2022
Venerdì 14
Nadia Bergamini di Latina Nel corso della giornata di venerdì 14 gennaio, mentre era in casa con il genero, sarebbe stata violentemente percossa. Sconosciuti i motivi dell'aggressione.

Sabato 15
Una donna di origine marocchine è stata soffocata a Motta Santa Lucia. Il marito anche lui marocchino, dopo il delitto ha rivelato quanto commesso. L'uomo ha raccontato che la mancanza di un lavoro fisso e la precaria condizione economica sarebbero state alla base di continue discussioni fra marito e moglie.

Simona Michelangeli di Roma 41 anni, è stata trovata morta martedì 18 nella sua casa in zona Marconi. Il convivente interrogato dalla Polizia aveva dichiarato di aver rinvenuto la compagna sul letto in crisi respiratoria. I sanitari però hanno riscontrato diversi lividi sul corpo definiti sospetti.

Dicembre 2021
Mihaela Kleics, 50 anni viveva a Quartu Sant’Elena, nella città metropolitana di Cagliari. Mihaela, di origini romene, è stata uccisa dal suo compagno. A dare l’allarme la sorella che vive in Romania. Sul suo corpo sono state riscontrate diverse ferite da arma da taglio. Alla vista dei militari l'uomo ha tentato il suicidio infliggendosi diverse coltellate. La causa diversi litigi tra i due e in alcuni casi sarebbero state chiamate le forze dell'ordine.

Jenny Cantarero, di 27 anni, madre di un bambino di quattro anni, viveva a Misterbianco in provincia di Catania, Jenny Cantarero, uccisa dal suo compagno, poi ritrovato morto. I due intrattenevano una relazione burrascosa mai denunciata. È stata freddata appena uscita dal panificio dove lavorava con diversi colpi di pistola, uno dei quali alla testa, davanti ad una sua collega. È stata quest'ultima a raccontare alle forze dell'ordine quei terribili momenti, quando un uomo col volto coperto avrebbe prima chiamato la vittima per nome e poi avrebbe sparato, prima di allontanarsi a bordo di uno scooter.

Novembre 2021
Elisa Mulas, 43 anni, morta insieme alla madre e ai due figli uccisa a Sassuolo in provincia di Modena dall’ex compagno, un uomo di origini tunisine, impiegato in un supermercato. La relazione tra i due era ormai agli sgoccioli e sarebbero stati prossimi ad avviare le pratiche legali per la separazione, ma lui non accettava quell'epilogo.

Juana Cecilia Hazana Loayza di 34 anni di origini peruviane, risiedeva da anni in Italia e lavorava in una cooperativa d'assistenza. È stata trovata priva di vita in un parco pubblico vicino a Reggio Emilia per mano dell’ex compagno reo confesso impiegato come venditore porta a porta di contratti per l'energia elettrica. Era stato denunciato dalla donna ben tre volte ma lui non si era rassegnato alla fine della relazione.

Ottobre 2021
Carmen De Giorgi, 44 anni, è stata uccisa a coltellate da un suo conoscente dieci anni più giovane, originario del Marocco. L'ipotesi degli investigatori è che i due avessero concordato un rapporto sessuale che però lei avrebbe rifiutato perché l'uomo aveva manifestato dei comportamenti violenti. L’aggressione con un coltello è avvenuta nel bar di un albergo vicino di Torino. La vittima lascia una figlia diciottenne.

Giuseppa Loredana Dinoi, 71 anni, perde la vita per mano del convivente di 75 anni, in provincia di Taranto. L’uomo che si è autodenunciato l’ha uccisa colpendola ripetutamente con un’arma da taglio.

Cristine Florida Cicio, 50 anni rumena è stata ammazzata dal marito dopo un periodo di crisi della coppia.

Elena Casanova di 49 anni è morta per mano del suo ex compagno di 10 anni più grande. Lui l’aveva tormentata per mesi poi ha deciso di agire, ha aspettato la moglie sotto casa poi l’ha aggredita in macchina con un martello colpendola ripetutamente alla testa.

Settembre 2021
Chiara Ugolini di 27 anni viveva in provincia di Verona. L’assassino, un pregiudicato agli arresti domiciliari, era uscito dal carcere qualche mese prima. Di 11 anni più grande, è stato fermato mentre fuggiva verso Roma con il sangue della donna ancora sui vestiti.

Ada Rotini di 46 anni è stata uccisa dall’ex marito a Bronte, in provincia di Catania. 40 coltellate di fronte alla sorella mettono fine alla vita della donna.

Angelica Salis di 60 anni è vittima del marito 67enne. Il delitto si consuma nella loro casa in provincia di Cagliari. Il giorno prima dell’omicidio, la vittima era scappata di casa dopo una lite, rifugiandosi in negozio e chiedendo aiuto.

Rita Amenze di 30 anni, viene uccisa con diversi colpi di pistola dal suo ex compagno di trent’anni più anziano con il quale la donna aveva avuto una relazione. La donna il giorno prima aveva segnalato ai Carabinieri di Barbarano Mossano che l’ex compagno le aveva messo le mani addosso. Niente “codice rosso” per lei.

Giuseppina Di Luca di 46 anni viveva in provincia di Brescia viene massacrata dall'ex marito di 52 anni. L'uomo l’ha aspetata sotto la casa dove si era trasferita da poche settimane. L’ha seguita e poi colpita prima con un coltello a serramanico e poi con un pugnale. I due si erano separati da poco tempo.
Sonia Lattari di 43 anni, viveva in provincia di Cosenza. Viene massacrata ed uccisa dal marito. L'aggressione mortale sarebbe avvenuta al culmine di una lite tra i due coniugi. Il movente è sempre la gelosia.

Alessandra Zorzin di 21 anni viene ammazzata a Montecchio Maggiore in provincia di Vicenza dal conoscente, una guardia giurata di 38 anni. A trovarla senza vita è il marito, con cui la giovane viveva da circa un anno e mezzo.

Dorjana Cerqueni di 60 anni perde la vita ad opera di suo padre per motivi economici. L’uomo fa irruzione a casa della vittima, lei scappa in strada e lì viene freddata con un colpo di pistola illegalmente detenuta.

Anna Cupelloni, 57 anni viene uccisa vicino Viterbo dal suo ex marito da cui aveva appena deciso di separarsi. Ad assistere all’omicidio è una delle due figlie della coppia.

Agosto 2021
Silvia Manetti di 46 anni viveva a Monterotondo Marittimo provincia di Grosseto, uccisa dal convivente per gelosia. Secondo le ricostruzioni, la coppia aveva festeggiato la sera precedente in un locale di Suvereto il terzo anno della loro relazione. Sconosciuto il motivo del gesto, scaturito probabilmente al culmine di una lite in auto.

Shegushe Paeshti di 54 anni viveva a Calino di Cazzago San Martino uccisa dal marito per gelosia. L'uomo aveva inizialmente strangolato la moglie per poi legarla alla ringhiera e, subito dopo, si è impiccato lasciandosi cadere dalla ringhiera del ballatoio.

Marylin Pera di 39 anni viveva a Vigevano uccisa dal nuovo compagno per gelosia. I due avevano iniziato da circa due settimane una relazione. L'uomo l'ha uccisa a coltellate al culmine di un litigio.

Catherine Panis di 42 anni originaria di Manila, Filippine, viveva a Francolino di Carpiano in provincia di Milano uccisa dal marito per gelosia. La situazione familiare sarebbe stata tesa da tempo e i vicini avrebbero spesso sentito delle urla provenire dall'appartamento dove era avvenuto il delitto.

Vanessa Zappalà di 26 anni viveva ad Aci Trezza, in provincia di Catania oggetto di stalking è stata ammazzata dall’ex con sette colpi di pistola sul lungomare della sua città. Le numerose denunce ai Carabinieri e il conseguente arresto ai domiciliari dell’ex compagno non le hanno salvato la vita.

Luglio 2021
Ginetta Giolli di 62 anni, viveva a Livorno è stata uccisa dal marito di origini marocchine. Dopo il delitto il marito ha abbandonato l'abitazione, chiudendo la porta a chiave, con l'intenzione di lasciare l’Italia. In base alle testimonianze dei conoscenti, la coppia non aveva una convivenza stabile e la donna era intenzionata a separarsi.

Vincenza Tortora di 63 viveva a Somma Vesuviana in provincia di Napoli, uccisa dal marito di 70 anni. Il delitto è avvenuto nel parcheggio di un supermercato al culmine di una lite. L’uomo ha impugnato un coltello e con diversi fendenti ha ucciso la donna. Secondo le ricostruzioni, avrebbe ammesso di aver agito perché sospettava che la moglie avesse una relazione extraconiugale

Lorenza Monica Vallejo Mejia di 44 anni viveva a Roma, è stata ammazzata dal compagno 62enne nel quartiere Portuense di Roma. I due erano originari della Colombia e avevano iniziato una relazione da circa due mesi. In casa la coppia avrebbe avuto un violento litigio durante il quale il sessantottenne ha aggredito la donna uccidendola con un coltello.

Giugno 2021
Bruna Mariotto 50enne muore per mano del suocero ottantenne a seguito di una lite, nei pressi di Treviso. L’arma utilizzata per il delitto è un fucile da caccia. La figlia tredicenne della Mariotto ha assistito alla scena poco prima di essere messa in salvo da una vicina.

Alessandra Piga 25enne, viveva a Castelnuovo Magra in provincia di La Spezia, è stata uccisa con un coltello dall’ex compagno magrebino durante un incontro per definire i dettagli della separazione.

Sharon Micheletti di 30 anni, è stata uccisa dall’ex di 65 anni. Dopo aver pedinato lei e un suo amico in macchina, l’uomo ha approfittato della sosta dei due in un bar per uccidere Sharon con almeno tre colpi di pistola. L’assassino si è poi suicidato con la stessa arma. La donna aveva denunciato due volte l’uomo per stalking, ma nonostante i messaggi minatori sui social dell’uomo, le autorità non hanno fatto scattare la procedura di emergenza che avrebbe potuto salvare Sharon.

Silvia Susan Villega Guzman, 48 anni di origine messicana, uccisa per soffocamento per mano del marito, padre dei loro tre figli che erano presenti sulla scena del delitto. L’uomo era ossessionato e convinto del fatto che la coniuge avesse un'altra relazione

Chiara Gualzetti, di appena 16 anni, viveva a Monteveglio, una frazione del comune di Valsamoggia in provincia di Bologna, uccisa da un suo amico. I due si erano incontrati in strada per poi allontanarsi in una zona boschiva. Lui si era portato dietro un coltello ed ha aggredito la vittima a colpi d'arma da taglio fino a ucciderla. “Un demone interiore mi ha detto di ucciderla”, ha confessato il giovane.

Maggio 2021
Saman Abbas, giovane 18enne il cui corpo senza vita è scomparso in seguito ad un litigio con i familiari per il matrimonio combinato.

Emma Elsie Michelle Pezemo, 31enne originaria del Camerun. Il suo killer è un connazionale, 43enne con cui la studentessa dell’università di Bologna aveva una relazione travagliata. Il corpo di Emma, morta per asfissia, è stato fatto a pezzi e raccolto in dei sacchi, trovati successivamente in un cassonetto. L’assassino si è impiccato nella sua abitazione.

Ylenia Lombardo, 33 anni, brutalmente uccisa e poi avvolta dalle fiamme dell’incendio appiccato da un suo conoscente in provincia di Napoli.

Angela Dargenio 48enne di Torino viene uccisa a colpi di pistola per gelosia dall’ex marito di professione guardia giurata, incapace di accettare la separazione.

Tunde Blessing, 25 anni, originaria della Nigeria strangolata in provincia di Milano con un nastro adesivo. La giovane si prostituiva ed era incinta.

Maria Carmina Fontana, 50 anni è stata uccisa ad Altopascio in provincia di Lucca a coltellate dal marito geloso. Durante l’aggressione l’arma da taglio si sarebbe spezzata, ma il killer avrebbe continuato impugnando una seconda lama per finire la sua vittima.

Perera Priyadarshawie Donashantini Liyanage Badda viene uccisa per le strade di Roma mentre si recava a lavoro dal suo ex che l’ha pedinata e aggredita a seguito di una lite. Una settimana prima la donna aveva lasciato il compagno e si era trasferita in un’altra abitazione

Aprile 2021
Dorina Alla di 39 anni è stata uccisa a martellate dal marito nell’abitazione dove la coppia risiedeva a Pove del Grappa in provincia di Vicenza. Presenti in casa i figli di 9 e 13 anni, che chiusi in bagno hanno chiamato una vicina per chiedere aiuto.

Elena Raluca Serban di 32 anni è stata uccisa ad Aosta. Elena presentava una profonda ferita alla gola, inferta con un'arma da taglio. La donna era nata in Romania.

Tina Boero è stata uccisa dal marito ex alpino ed ex guardia forestale 81enne nella provincia di Imperia. L’ottantenne è stata sgozzata nel letto insieme al proprio cane, i motivi sono tuttora ignoti.

Annamaria Ascolese di 49 anni, è deceduta in seguito alla violenza del marito ex carabiniere. La coppia originaria di Salerno era in procinto di separarsi, come conferma la valigia della vittima trovata in casa dopo l’aggressione.

Marzo 2021
Ornella Pinto di 39 anni, insegnante, è morta a causa di 12 fendenti al torace al culmine di una lite con il suo convivente ed ex compagno il quale non accettava l’idea di separarsi.

Carolina Bruno di 65 anni viveva a Massafra (Taranto) è stata uccisa dal marito a coltellate molto probabilmente per problemi economici.

Febbraio 2021
Sonia di Maggio di 29 anni, viene uccisa in strada a Minervino di Lecce dall’ex compagno armato di coltello, un 39enne originario di Torre Annunziata (Napoli) e con precedenti.

Ilenia Fabbri di 46 anni, viene trovata sgozzata nella sua casa a Faenza, in provincia di Ravenna.
Piera Napoli di 32 anni, cantante neomelodica, viene ritrovata nel bagno del suo appartamento a Palermo, dove viveva insieme ai tre figli e al marito. La dinamica dei fatti è ancora sconosciuta, ma sul corpo della donna sono state rivelate diverse ferite da arma da taglio. È stato il marito stesso a presentarsi dai carabinieri per denunciare l’avvenuto.

Luljeta Heshta, 47enne albanese uccisa a coltellate nel luogo dove si prostituiva, San Giuliano Milanese, da colui che era stato il suo compagno per venti anni.

Lidia Peschechera di 49 anni, viene trovata morta a Pavia. A strangolarla il suo ex convivente 28enne.

Clara Ceccarelli di 69 anni, è stata uccisa dall’ex compagno a Genova. L’aggressione è avvenuta all’interno del negozio di calzature in cui la donna lavorava e dove è stata colpita da numerose coltellate.

Deborah Saltori, 42 anni, è stata uccisa in campagna, in località Maso Saracini a Cortesano, frazione della città di Trento. A colpirla l’ex marito il quale dopo aver ucciso la donna con un’accetta ha tentato di uccidersi.

Rossella Placati di 50 anni, trovata morta nell’abitazione in cui risiedeva, in località Borgo San Giovanni, a Bondeno in provincia di Ferrara. La vittima sarebbe stata percossa con un oggetto contundente e accoltellata.

Gennaio 2021
Sharon Barni, una bambina di soli 18 mesi, di Calbiate (Como). La piccola è stata maltrattata e ripetutamente violentata dal compagno della madre

Victoria Osagie di 34 anni, uccisa brutalmente dal marito a Concordia Sagittaria in provincia di Venezia. L’omicidio sarebbe stato il culmine di una lite violenta per gelosia. Dopo la prima aggressione la donna di origini nigeriane era riuscita a fuggire in strada dove il marito l’ha inseguita per poi trascinarla in casa e concludere l’omicidio, spezzandole anche il collo.

Roberta Siragusa diciassettenne trovata morta nuda e carbonizzata in un burrone alle pendici del Monte San Calogero, provincia di Palermo,

Teodora Casasanta, psicologa 39 anni, è stata uccisa con numerose coltellate dal marito a Carmagnola in provincia di Torino insieme al figlio di 5 anni. Dopo il duplice omicidio l’uomo ha tentato di suicidarsi ma è sopravvissuto.


 





 





1


A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
WEB REPORTAGE
© All rights reserved
FONTI
https://femminicidioitalia.info/lista/recente
https://femminicidioitalia.info/lista/2021
https://www.italianotizie24.it/femminicidio-in-italia-nel-2021-una-lista-rossa-come-il-sangue-delle-vittime/
FOTO GOOGLE IMAGE


 










SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1
 
Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e
l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.

( All images and materials are copyright protected 
and are the property of their respective authors.

If the author deems improper use, they will be deleted from
our site upon notification.) Scrivi a
liberaeva@libero.it


Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione.
L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY



TORNA SU (TOP)
 

LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati
  Contatti