HOME   CERCA NEL SITO   CONTATTI   COOKIE POLICY
 
 1
CHE FINE HA FATTO?
 
 



Marilù Tolo
La Musa degli italiani
Attrice italiana, attiva negli anni
sessanta e settanta, anche come
interprete di fotoromanzi
 



 

 


 

Maria Lucia Tolo in arte Marilù Tolo, entra nel mondo dello spettacolo molto presto e a quindici anni fa la modella per Emilio Schuberth e grazie allo stilista l’anno successivo esordisce in tv come giovanissima valletta di Mario Riva nella trasmissione il Musichiere.
Sfila anche per Valentino, il quale, anni dopo, rivela di essere stato innamorato dell'attrice, benché non ricambiato. Dice Valentino: “Ero molto innamorato di lei: era veramente bellissima, bruna, con questi occhi incredibili. Lei aveva solo 17 anni, e io 27. Le ho anche regalato un anello, che ebbi indietro. Sono rimasto molto male.”

Marilù è alta, ha un portamento elegante, carnagione e capelli scuri e grandi occhi chiari, lavora nei fotoromanzi e le richieste per il cinema non le mancano. Ancora sedicenne debutta nel musicarello “Urlatori alla sbarra” di Lucio Fulci.
Sempre nel 1960 ha un ruolo nei “Dolci inganni” di Alberto Lattuada, film deturpato dalle forbici della censura. Poi ha un ruolo d’amante nel film “I piaceri del sabato notte” di Daniele D'Anza e fa una bella amazzone nel film “La regina delle Amazzoni” di Vittorio Sala.

Con disinvoltura si cimenta in vari generi, dall’horror agli spaghetti western, dallo spionaggio alla classica commedia all'italiana, via via con ruoli sempre più importanti. Nel 1964 partecipa addirittura a cinque film tra i quali “Matrimonio all'italiana” di Vittorio De Sica con Matroianni e la Loren in cui recita la parte di Diana, la donna che Mimì desidera sposare. L’anno dopo lavora con Fellini “Giulietta degli spiriti” e con Lizzani in “La Celestina P... R...”. Poi è la volta di Jean-Luc Godard nel film “L'amore attraverso i secoli”.
Il cantante francese Serge Gainsbourg le dedica la canzone Marilu e negli anni settanta, ormai popolare, ricopre ruoli sempre più importanti.
Con “Jus primae noctis” diretta da Pasquale Festa Campanile interpreta uno dei primi film del genere decamerotico e finalmente ha un ruolo da protagonista, nelle vesti di Venerata, la donna amata da Gandolfo e concupita dal signore Ariberto da Ficulle. Lavora tra gli altri con Giorgio Albertazzi, Salvatore Samperi, Damiano Damiani e Dario Argento con il quale intrattiene una intensa relazione sentimentale nata sul set del film “Le cinque giornate”.
La storia finisce male e Dario Argento si vendica con una scena perfida contenuta in Profondo Rosso dove la coprotagonista, Daria Nicolodi, trova le foto della ex del musicista e le butta nella spazzatura. Quella ex ritratta nelle foto è proprio Marilù Tolo!

In televisione lavora in diverse miniserie tra le quali nel 1971 nello sceneggiato Rai Eneide nel ruolo della dea Venere.

Nel 1975 conosce il produttore cinematografico Robert Velin, si trasferisce con lui negli Stati Uniti, iniziando ad apparire in produzioni americane. È l'unica attrice italiana a poter vantare una partecipazione come "guest star" nella serie cult Charlie's Angels.

A quarant'anni posa nuda per l'edizione italiana di Playboy. Gli ultimi film sono del 1983 e recita al fianco di Alberto Sordi nel film “Il tassinaro” e in Vacanze di Natale di Carlo Vanzina.

Dopo una turbolenta relazione con il principe Alfonso di Borbone Dampierre, finita nel 1984, sposa un magnate messicano la cui famiglia è proprietaria del colosso televisivo Televisa. Attualmente vive fra Los Angeles ed il Messico.





 




















1


ARTICOLO A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
FONTI:
https://it.wikipedia.org/wiki/Maril%C3%B9_Tolo
https://spettacoli.tiscali.it/photogallery/gallery/marilu-tolo-dalla-passione-con-argento-finita-nella-spazzatura-alla-scomparsa-in-messico/172907/
https://www.repubblica.it/2007/06/sezioni/persone/valentino-moda/valentino-moda/valentino-moda.html


FOTO GOOGLE IMAGE


 







SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1
 
Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e
l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.

( All images and materials are copyright protected 
and are the property of their respective authors.

If the author deems improper use, they will be deleted from
our site upon notification.) Scrivi a
liberaeva@libero.it


Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione.
L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY



TORNA SU (TOP)
 

LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati
  Contatti