HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY

1
MUSICA PASSIONE
Storia delle Canzoni

1

Io Che Amo Solo Te

Sergio Endrigo 1962
L'Amore Unico








 

 

Adamo di cosa parliamo?
Del brano scritto e cantato da Sergio Endrigo e arrangiato da Luis Enriquez, pubblicato in vinile a 45 giri nel 1962 con Etichetta RCA Italiana. Lo stesso anno il brano fu inserito nell'LP Sergio Endrigo e nel 1967 nella raccolta Ti amo. Il brano è da sempre riconosciuto come il pezzo musicale più importante nella carriera del cantautore di Pola.

Come andarono le vendite?
Il singolo raggiunse la posizione numero 6 nella Hit Parade italiana nell'aprile del 1963. Alla fine dell’anno il singolo si piazzò 13esimo nella classifica dei più venduti dell’anno.

Una bellissima canzone d’amore vero?
Direi tra le più romantiche mai scritte. Nel 2006 ha ottenuto a Carrara il prestigioso Premio Lunezia per il valore musicale letterario nella sezione Tributo all'emozione poetica delle canzoni italiane di tutti i tempi e si trova al 10º posto nella classifica delle 200 canzoni italiane più belle secondo la rivista Rolling Stone.

Di che parla?
È il tributo all’amore di coppia, unico e totalizzante, una dichiarazione d’amore e di fedeltà eterna all’amato per aver riempito una vita che altrimenti sarebbe stata vuota. Un tributo a chi ha scelto di condividere tutta la propria vita con una sola persona, per sempre e non conosce altre strade al di fuori di quel rapporto. Il testo è semplice e lineare: parla di un amore unico ed assoluto. Il protagonista dichiara la sua devozione per la persona amata, promettendo fedeltà e la rinuncia a cercare nuove illusioni: "Io ho avuto solo te, e non ti perderò, non ti lascerò, per cercare nuove avventure". Questo amore insomma è così infinito che dietro le parole del testo si cela l’incredulità verso la “gente che ama mille cose e si perde per le strade del mondo”

Musicalmente?
È una poesia d'amore tipica del primo cantautorato italiano che si apre con una lunga introduzione non ballabile, che è di per sé un fatto rivoluzionario per l'epoca. Infatti la ritmica compare solo nella seconda parte del brano.

Cover?
Dal 1962 ad oggi il brano è stato riproposto da diversi cantanti italiani tra cui spiccano:
1962 Jula de Palma
1968 Ornella Vanoni nell'LP Ai miei amici cantautori
1968 Mina nell'album I discorsi
1970 Marisa Sannia nella raccolta Marisa Sannia canta Sergio Endrigo.
1975 Rita Pavone nel suo LP Rita per tutti.
1976 Franco Simone nell'LP Respiro
1983 Nicola Di Bari
1984 Orietta Berti
2002 Enzo Jannacci nell'album Canzoni per te - Dedicato a Sergio Endrigo
2006 Claudio Baglioni in Quelli degli altri tutti qui
2007 Massimo Ranieri nel CD Canto perché non so nuotare... da 40 anni
2008 Fiorella Mannoia nell'album Canzoni nel tempo
2012 Giuni Russo (versione postuma)
2013 Enzo Jannacci nell’album postumo L'artista
2014 Chiara Civello con Chico Buarque nell'album Canzoni
2014 Gianna Nannini nell'album Hitalia
2015 Alessandra Amoroso per la colonna sonora del film Io che amo solo te di Marco Ponti
2016 Fabio Concato con Fabrizio Bosso nell'album Non smetto di ascoltarti
2021 Orietta Berti con Le Deva nell'album La mia vita è un film

C’è stato pure un film vero?
Un film omonimo con la regia di Marco Ponti «Io che amo solo te» che racconta la storia dell’amore tra Chiara (Laura Chiatti) e Damiano (Riccardo Scamarcio), due giovani ragazzi di Polignano a Mare che decidono di sposarsi.

Chi era Sergio Endrigo?
Sergio Endrigo era nato a Pola nel 1933. Vinse il Festival di Sanremo nel 1968 con il brano “Canzone per te” arrivando secondo nel 1968 con “Lontano dagli occhi” e terzo nel 1970 con “L'arca di Noè”. Nel 1960 firmò un contratto con la Dischi Ricordi, La sua prima canzone fu Bolle di Sapone, cui seguirono I tuoi vent'anni, La brava gente e Chiedi al tuo cuore, ma nessuna di queste ebbe successo. Nel 1962 abbandonò la Ricordi per la RCA e fu proprio in quell'anno che venne Io che amo solo te. Endrigo si è spento a Roma, il 7 settembre del 2005.




 


Testo
C’è gente che ha avuto mille cose,
tutto il bene, tutto il male del mondo.
Io ho avuto solo te
e non ti perderò,
non ti lascerò
per cercare nuove avventure.
C’è gente che ama mille cose
e si perde per le strade del mondo.
Io che amo solo te,
io mi fermerò
e ti regalerò
quel che resta
della mia gioventù.
Io ho avuto solo te
e non ti perderò,
non ti lascerò
per cercare nuove illusioni.
C’e’ gente che ama mille cose
e si perde per le strade del mondo.
Io che amo solo te,
io mi fermerò
e ti regalerò
quel che resta
della mia gioventù




Il testo contenuto in questa pagina è di proprietà dell’autore. La pubblicazione ha lo scopo di far conoscere a quante più persone possibile il panorama musicale italiano.
















 

 
 
 



GUARDA IL VIDEO
https://www.youtube.com/watch?v=qHp8tObcI_U





L'INTERVISTA A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
E' STATA REALIZZATA GRAZIE A:

http://www.marcoliberti.it/2015/03/io-che-amo-solo-te-un-classico-firmato-sergio-endrigo.html
https://music.fanpage.it/orietta-berti-canta-io-che-amo-solo-te-di-sergio-endrigo-con-le-deva-la-storia-della-canzone/
https://www.hitparadeitalia.it/schede/i/io_che_amo_solo_te.htm


IMAGE GOOGLE



LEGGI LA STORIA DELLE ALTRE CANZONI SU MUSICAPASSIONE


1

1

 


SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1

 

 

Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY


 

1

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti


1