HOME   CERCA NEL SITO   CONTATTI   COOKIE POLICY
 
 1
INTERVISTA IMPOSSIBILE
 
 

Vivienne Westwood
La stilista provocatrice
Regina della moda inglese venerata
in patria quanto Elisabetta II

 



 
  (Tintwistle, 8 aprile 1941 – Clapham, 29 dicembre 2022)


 
MaDame le sue origini?
Sono nata a a Tintwistle, un piccolo villaggio del Derbyshire, in Inghilterra, figlia di Gordon e Dora Swire. A 17 anni con la famiglia mi sono trasferita a Londra, nella periferia nord-ovest. Qui studiai oreficeria e moda alla Harrow School of Art. Mi divertivo a creare gioielli per poi venderli sulle bancarelle di Portobello Road.

Nel 1962 si sposa…
Sposai Derek Westwood, la nostra relazione durò 3 anni e concepimmo nostro figlio Ben, ma l’incontro con Malcolm McLaren, compagno di studi di mio fratello e destinato a diventare il manager dei Sex Pistols, pose fine al mio matrimonio. Nel 1967 nacque nostro figlio Joseph.

Eravate una coppia giovane ed alternativa…
Nel 1971 aprimmo il nostro primo negozio, Let it Rock, al 430 di King's Road di Londra, gli abiti da teddy boy, ispirati al passato, esprimevano la cultura giovanile e ribelle, proponendo indumenti neri di pelle e cerniere da motociclista. Quella moda rappresentò il momento di svolta e di rinascita della creatività inglese.

Il negozio prese diversi nomi nel corso degli anni…
Seguimmo l’evoluzione della moda, nel 1972 Too fast to live too young to die, nel 1974 Sex per lo stile sexy e feticista, in seguito Seditionaries e infine World's End, rimasto fino ad oggi e conosciuto per la celebre insegna con l'orologio che gira al contrario.

Siamo alle soglie del punk.
Fu un momento meraviglioso per la mia creatività, quello stile stravagante e provocatorio divenne il simbolo del movimento punk.

Di cosa si trattava…
Ma c’era un po’ di tutto, dai maglioni bucati, alle spille, borchie, t-shirt tagliate che riportavano immagini provocatorie, i pantaloni decorati con catene e cinghie, facendo molto uso di cuoio e gomma.

Restò famosa la sua collezione Pirate…
Prendevo spunto dalla storia del costume del XVII e XVIII secolo e modernizzai elementi di sartoria che sembravano ormai sepolti in un tempo lontano tipo il corsetto e il faux-cul. La collezione Pirate fu usata da musicisti come i new romantic, noti per il loro stile ispirato all’abbigliamento maschile del diciottesimo secolo con pantaloni e camicie larghe e fronzoli. Reinventai la crinolina degli abiti settecenteschi trasformandola in microgonne o gonne lunghe che sul retro lasciavano in bella mostra il sedere, fondendo gli anni Ottanta e l’Ottocento.

Poi si allontana dal punk…
Rivisitai un po’ tutte le epoche sempre col mio senso dissacratorio unito alla volontà di sorprendere e distruggere lo status quo. Causai un vero e proprio scandalo quando usai la lingerie come abbigliamento esterno, con i reggiseni portati sopra gli abiti.

Fu anche una paladina dei diritti civili…
Appoggiai al movimento Liberty creando delle t-shirt da collezione che recano lo slogan: «I AM NOT A TERRORIST, please don’t arrest me.» Negli anni successivi fondai la Vivienne Foundation costruita su quattro pilastri principali ossia la lotta contro il cambiamento climatico, contro la guerra, difendere i diritti umani e protestare contro il capitalismo.

Nel 1992 conosce il suo nuovo amore… Andreas Kronthaler
Andreas era un mio studente, aveva 25 anni meno di me, i innamorammo e ben presto lui diventò il mio braccio destro.

Nella sua carriera ha ottenuto varie onorificenze…
Nel 1991 vinsi il British Fashion Award come stilista dell'anno. Nel 2005 venni insignita del titolo di Ufficiale dell'Impero Britannico, mentre l'anno successivo diventai Dama di Commenda dell'Impero Britannico.

Vivienne Westwood ha avuto due figli. Ben Westwood, nato nel 1963 è un fotografo di erotismo. Joseph Corré, nato nel 1967, è il fondatore del marchio di lingerie Agent Provocateur. Si è spenta il 29 dicembre 2022 all'età di 81 anni a Clapham, nel sud-ovest di Londra. Da tempo era affetta da una malattia che non aveva mai voluto rivelare.
Nel comunicato che conferma la morte suo marito Kronthaler scrive : "Continuerò con Vivienne nel cuore. Abbiamo lavorato fino alla fine e lei mi ha dato un sacco di cose con cui andare avanti. Grazie Tesoro."


 

 















 





1


L'INTERVISTA E' A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
FONTI:
https://it.wikipedia.org/wiki/Vivienne_Westwood
https://www.repubblica.it/moda-e-beauty/2022/12/29/news/vivienne_westwood_eta_carriera_storia-380259175
FOTO GOOGLE IMAGE


 










SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1
 
Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e
l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.

( All images and materials are copyright protected 
and are the property of their respective authors.

If the author deems improper use, they will be deleted from
our site upon notification.) Scrivi a
liberaeva@libero.it


Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione.
L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY



TORNA SU (TOP)
 

LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati
  Contatti