HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY

1
CINEMAPASSIONE
LE DIVE DEL MUTO



1


INTERVISTA IMPOSSIBILE A
Jobyna Ralston
La comica di Hollywood
“Non ho alcun desiderio di far piangere le persone.
Già troppi piangono nel mondo. Voglio far ridere!”






(South Pittsburg, 21 novembre 1899 – Woodland Hills, 22 gennaio 1967)

 

 

Madame le sue origini?
Sono nata in una cittadina di montagna del Tennessee alla fine dell’800. La famiglia viveva in una casa di legno rosso sulla strada principale della città, circondata da splendidi cespugli di rose bianche. I miei genitori mi chiamarono Jobyna in onore della celebre attrice dell'epoca Jobyna Howland.

Fu sua madre ad indirizzarla verso il mondo dello spettacolo…
Mia madre che era l'unica fotografa del paese, specializzata in ritratti, mi fece crescere con il preciso obiettivo di diventare un’attrice. Lei era incuriosita dal cinema e divorava montagne di riviste tenendosi aggiornata sugli ultimi registi e produttori. Durante la mia infanzia mi ha insegnato a posare davanti ad una telecamera e a darmi sicurezza davanti al pubblico.

Si esibì in pubblico molto presto.
Avevo nove anni e interpretai Cenerentola all'inaugurazione del Wilson theatre.

Si sposò molto presto…
Sempre a 16 anni iniziai a frequentare John Campbell, che aveva una fattoria a poche miglia da South Pittsburg. Nonostante i miei non videro di buon occhio quella relazione ci sposammo poco dopo, ma ben presto divorziammo.

Dopo il divorzio preferì cambiare aria…
Mi trasferiii a New York per frequentare una scuola di recitazione, per poi entrare a far parte del corpo di ballo e canto di alcune produzioni di Broadway, la prima delle quali fu Two Little Girls in Blue, che rappresentò di fatto il mio debutto.

Poi Hollywood…
Il comico Max Linder mi vide lavorare e mi convinse ad andare con lui a Hollywood, dove presi parte ad alcuni dei suoi film. Fece parte anche del cast del primo film dei fratelli Marx. Poi mia madre si ammalò ed avendo bisogno di cure costose lasciai definitivamente il teatro per il cinema.

Spesso al fianco di Harold Lloyd…
Dopo aver fatto parte nel 1923 delle WAMPAS Baby Stars nei cinque anni successivi fui la protagonista principale di ben sei film accanto al celebre comico Harold Lloyd prendendo il posto di Mildred Davis. Lui mi preferiva alle altre perché secondo lui avevo un’immagine rassicurante e confortevole facendo da contraltare e assorbendo qualsiasi evento tragico che capitasse a Lloyd nel film.

Un suo film vinse anche il premio Oscar…
Interpretai insieme a Richard Arlen nel 1927 il primo film vincitore di un Premio Oscar, Ali. Il mio era un ruolo di rilievo in una pellicola che presentava tra gli altri attori Clara Bow, Gary Cooper e Buddy Rogers.

Poi si sposò di nuovo…
Mi sposai per la seconda volta nel 1927 con l'attore Richard Arlen che avevo incontrato sul set di Ali. Ci separammo nel 1938 e divorziammo nel 1945 e da quella relazione nacque mio figlio, Richard Arlen Jr. che divenne anch'egli attore.

Ci racconta la sua disavventura a Los Angeles?
Correva l’anno 1930 quando mi esibii in una commedia di Los Angeles intitolata Bad Babies. In una delle repliche fece irruzione la polizia e l'intero cast fu arrestato dalle autorità a causa di "esibizioni oscene e indecenti". Tutti i membri del cast decisero di pagare la multa di 300 dollari invece di passare 30 giorni in prigione.


La sua carriera cinematografica finì in concomitanza con la sua maternità dopo aver girato due tra i primi film parlati. Il suo ultimo film sonoro, Rough Waters del 1930, la vide recitare al fianco del popolare cane Rin Tin Tin. Nei suoi ultimi cinque anni di vita Jobyna Ralston soffrì di reumatismi e fu colpita da vari attacchi di cuore. Morì di polmonite nel 1967 in una casa di riposo per artisti.


























 

 
 
 



L'ARTICOLO E' A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
E' STATO REALIZZATO GRAZIE A:

https://it.wikipedia.org/wiki/Jobyna_Ralston
https://hometownstohollywood.com/tennessee/jobyna-ralston/


IMAGE GOOGLE
Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it




INTERVISTE IMPOSSIBILI
ELENCO ALFABETICO      ELENCO CRONOLOGICO        ELENCO PER CATEGORIE




1

1

 


SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1

 

 

Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY


 

1

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti


1