HOME   CERCA NEL SITO   CONTATTI   COOKIE POLICY
 
 1
CHE FINE HA FATTO?
 


Silvia Dionisio
Che fine ha fatto l’icona sexy degli anni 70,
bella, sensuale dagli occhi magnetici
e un corpo che all’epoca fece scalpore?

 



 
 


 

È stata per anni un’attrice di grande talento ma si è ritirata molto giovane dalle scene.

Silvia Dionisio romana, figlia di un pediatra, inizia la sua carriera di attrice a soli 14 anni nel film Darling. Silvia si fa notare per la sua bellezza e due anni dopo vince il concorso di bellezza Miss Teenager. A 19 anni il suo primo film importante ossia La ragazza di nome Giulio di Tonino Valeri, tratto dallo scandaloso romanzo di Milena Milani, e piccole parti nei film di genere musicale a basso costo come Lisa dagli occhi blu di Corbucci e Pensiero d'amore di Mario Amendola lavorando affianco di cantanti famosi all’epoca come con cantanti come Mario Tessuto, Gianni Dei, Little Tony e Mal.

Proprio sul set nel 1971 conosce il suo primo marito il regista Ruggero Deodato che la dirige nel film Ondata di piacere, opera che la consacra come una delle più belle e raffinate icone erotiche del periodo. Per quel film ha qualche problema legale ed è incriminata insieme al regista, il produttore ed altri attori dalla Procura di Bolzano per oscenità. Con Deodato, mette al mondo il suo figlio primogenito.

Nello stesso anno interpreta il personaggio della Titti, l'amante adolescente del conte decaduto Raffaello Mascetti, interpretato da Ugo Tognazzi, nel film Amici miei di Mario Monicelli, dove appare anche in alcune scene di nudo.

Da quel film, tra la metà degli anni settanta e l’inizio degli ottanta, è presente in numerosi film del filone commedia di buona fattura tra cui Il... Belpaese di Luciano Salce, Il marito in collegio di Maurizio Lucidi con Montesano, Aragosta a colazione di Giorgio Capitani, Il comune senso del pudore di Alberto Sordi, Riavanti... Marsch! di Luciano Salce, nonché in una serie di film polizieschi e nel thriller erotico La ragazza del vagone letto.

Nel 1979 divorzia dal marito regista e quattro anni dopo sposa il chirurgo romano Roberto Mazzarella, con il quale ha una figlia Maria Grazia.

Si allontana dal mondo del cinema tornando sulle scene solo nel 1984 per interpretare uno spot pubblicitario per la Campari intitolato "Oh, che bel paesaggio!" diretto da Federico Fellini.

Dopo quello spot decide di ritirarsi definitivamente a vita privata. Di lei non si sa più nulla, fino a quando il suo primogenito Saverio durante un programma tv lancia un appello per una sorta di riappacificazione con la madre, dichiarando di non vederla da tempo e che secondo le ultime notizie in suo possesso dovrebbe vivere all’estero con il marito.





 




























1


ARTICOLO A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
FONTI:
https://it.wikipedia.org/wiki/Silvia_Dionisio
https://www.chenews.it/2022/02/20/silvia-dionisio-che-fine-ha-fatto/
FOTO GOOGLE IMAGE


 







SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1
 
Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e
l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.

( All images and materials are copyright protected 
and are the property of their respective authors.

If the author deems improper use, they will be deleted from
our site upon notification.) Scrivi a
liberaeva@libero.it


Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione.
L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY



TORNA SU (TOP)
 

LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati
  Contatti