HOME   CERCA NEL SITO   CONTATTI   COOKIE POLICY
 
 1
GIALLO PASSIONE
 
 

Marilyn Monroe e Arthur Miller
Un amore tormentato
Lui parole e pensieri, lei una vera icona sexy
che trovò nel maturo Arthur l'antidoto
alle sue fragilità


 



 
 


 
Adamo chi era Arthur Miller?
Nato in una famiglia di commercianti ebrei a New York nel 1915 è stato una figura di primo piano nella letteratura americana e nel cinema per oltre 61 anni.

Ma divenne celebre per il suo matrimonio con Marilyn Monroe…
Si sposarono nel 1956 e rimasero insieme per cinque anni. Fu una storia d'amore breve, ma intensa, capace di avvicinare due mondi distanti.

È stato definito come un amore tormentato…
Lui era parole e pensieri, un intellettuale abile nello scrivere, lei una vera e propria icona sexy con le sue fragilità psicologiche e trovò proprio nel maturo Arthur l’antidoto alla propria instabilità. Lo scrittore invece fu letteralmente travolto e affascinato dalla bellezza eterea di lei.

Chi era Marilyn prima di conoscere Miller?
Figlia illegittima di una madre con problemi mentali, Marilyn aveva avuto un’adolescenza difficile subendo anche violenze sessuali. Si sposò all'età di 16 anni, cercando di avere una vita tranquilla, ma per una foto erotica scattata nel 1944 da un fotografo iniziò a farsi conoscere tanto da iniziare una carriera come modella e poi approdare ad Hollywood e firmare un contratto con la Century Fox cambiando il suo nome da Norma Jeane Baker a Marilyn Monroe.

Come si erano conosciuti?
Conobbe Miller, il prestigioso drammaturgo, autore di “Morte di un viaggiatore” dopo due matrimoni falliti. Esattamente nel 1948, otto anni prima del matrimonio, tramite il regista Elia Kazan. Poi nel 1956, Miller divorziò dalla prima moglie e sposò Marilyn Monroe qualche mese dopo con rito civile. Per poter sposare Miller di religione ebraica, la Monroe si convertì all'ebraismo di cui cercò di seguire le regole. Quella relazione fece scalpore perché nessuno mai avrebbe creduto che sarebbe culminata in un matrimonio.

Lei prese molto sul serio la cosa…
Marilyn aveva un bisogno viscerale di essere protetta, per un certo periodo lo chiamò papà. Comunque si identificò nel ruolo di moglie convenzionale, prendendosi cura della casa, andando d'accordo con i suoceri, con i figli del precedente matrimonio di Arthur e cercando di farsi una cultura fino allora deficitaria.

Lei attrice ricca, lui scrittore povero… quindi vero amore?
Marilyn era talmente presa da Miller da accettare addirittura di pagare gli alimenti alla ex moglie dello scrittore per poi mantenerlo nel lusso per tutta la durata del matrimonio. Famoso l'episodio quando Miller comprò in Europa una macchina sportiva e la spedì negli U.S.A. a spese della diva.

Marilyn continuò a lavorare vero?
Miller avrebbe voluto che lei girasse un solo film all’anno: “Fare la moglie è già un lavoro a tempo pieno” dichiarò. Ma Marilyn continuò comunque a lavorare, non rinunciando alla sua carriera da attrice.

Il capitolo bambini fu molto importante vero?
Vi furono ripetuti tentativi di avere un bambino, Marilyn non se ne capacitava e soffriva molto per l’impossibilità di avere un figlio che coronasse con una famiglia il loro matrimonio. Da quanto sappiamo non riuscì a portare a termine almeno due gravidanze. Ne risentì la tranquillità stessa della coppia e a lungo andare nacquero incomprensioni e litigi.

Poi come andò?
Con il passare del tempo, Marilyn e Arthur si allontanarono, direi inevitabilmente, avevano interessi e conducevano vite troppo distanti. E pensare che per quell’amore
Joe Di Maggio l’ex di Marilyn scoppiò di dolore.

Durarono insieme cinque anni.
Un amore sconvolto dalla pressione dei media e dal carattere riservato e schivo di lui che si scontrava con quello apparentemente esuberante di lei, litigi, incompatibilità insormontabili e fu così che la fine, puntuale come l’orologio, fosse inevitabile. Divorziarono a Ciudad Juarez in Messico il 24 gennaio 1961, subito prima che uscisse il film Gli spostati, da lui scritto, ed interpretato, oltre che dalla stessa Marilyn, da Clark Gable e da Montgomery Clift. Marilyn, seppure devastata dal dolore, per convincere lo scrittore a non opporsi al divorzio gli regalò un ranch in Connecticut.

Miller si risposò quasi subito…
Le voci all’epoca parlarono con insistenza di una relazione di Miller con la fotografa Inge Morath, conosciuta sul set di “Gli spostati” e che Miller sposò un mese dopo la separazione con l’attrice.

Fu un vero colpo per Marilyn…
Di quell’amore le rimarranno due aborti e una vuota solitudine, elaborò quel dolore con eccessi di alcol, sesso e droga che la porteranno inevitabilmente ad una profonda depressione e solo un anno dopo al suicidio. Il 4 agosto 1962, all'età di 36 anni fu trovata priva di vita e nuda sotto il lenzuolo, appoggiata sul cuscino con la cornetta del telefono sganciata accanto al letto nel tentativo di chiamare qualcuno e chiedere aiuto. Miller si rifiuterà di prendere parte al suo funerale.

 





 











1


INTERVISTA A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
FONTI:
https://libreriamo.it/storie/marilyn-monroe-arthur-miller-amore/
https://www.eventidimenticati.it/2019/11/26/un-amore-tormentato-marylin-monroe-e-arthur-miller/
https://fahrenheitmagazine.com/it/arte/lettere/Marilyn-Monroe-e-Arthur-Miller-un-amore-sbilenco#view-1
https://it.wikipedia.org/wiki/Arthur_Miller
FOTO GOOGLE IMAGE


 










SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1
 
Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e
l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.

( All images and materials are copyright protected 
and are the property of their respective authors.

If the author deems improper use, they will be deleted from
our site upon notification.) Scrivi a
liberaeva@libero.it


Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione.
L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY



TORNA SU (TOP)
 

LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati
  Contatti