HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY

1
RACCONTI


1

Adamo Bencivenga
L'Amante Inglese

  





  
Photo Diana Odintsova
  
   
 


CLAIRE E MARGOT SONO DUE AMICHE DI VECCHIA DATA SI INCONTRANO AL BISTROT SOTTO L’UFFICIO.

CLAIRE Come stai Margot?
MARGOT Come vuoi che stia? Mi sento sola e stanca, quando non lavoro passo giornate intere distesa sul letto a guardare il soffitto.
CLAIRE Ma ormai sono tre anni che sei divorziata! Non sarà il caso di buttarti alle spalle il passato?
MARGOT Sai bene che non è a causa del mio ex marito.
CLAIRE Ah ho capito, parli di quel ragazzino, mi avevi detto che avresti chiuso con lui. L’ho sempre saputo che non sarebbe stato un buon diversivo per te.
MARGOT Lui non è un diversivo… Lo amo da impazzire.
CLAIRE Tesoro devi distrarti, lui non è una buona soluzione, tu devi divertirti e basta, senza tante implicazioni sentimentali. La conosci la teoria del chiodo schiaccia chiodo vero?
MARGOT Non sono il tipo, lo sai.
CLAIRE Ora fanno tutte così quando si separano vanno sui social e si rendono disponibili, almeno per passare una serata di pazzia.
MARGOT Roba da ragazzine.
CLAIRE Ma no… ci sono mille applicazioni per incontrare e conoscere. Puoi addirittura sapere chi c’è disponibile nella tua zona, al centro o in periferia se preferisci lontano da sguardi indiscreti.
MARGOT No non lo sapevo, ma non mi interessa.
CLAIRE È un modo come un altro per allargare il campo dei pretendenti. Ricevi centinaia di inviti al giorno e tu hai solo l’imbarazzo della scelta.
MARGOT Vedo che sei esperta… Scommetto che lo hai già provato!
CLAIRE Ci sto pensando sai, mi piacerebbe provare qualcosa del genere, almeno per una volta, insomma una botta di vita!
MARGOT Scusa, ma io perché dovrei scaricare questa applicazione?
CLAIRE Ma perché sei una donna libera, bella, divorziata, senza figli e disponibile.
MARGOT Ma io non sono libera…
CLAIRE Ma quello è un ragazzino! Dio santo, lo vedi a malapena una volta a settimana. O meglio quando sua maestà si rende disponibile per te.
MARGOT Dici che sono vecchia per lui?
CLAIRE Dai Margot, dodici anni non sono pochi e poi è anche sposato, cavolo. Ragazzino e sposato peggio di così non ti poteva andare.
MARGOT Parli così perché non lo conosci, non ho mai incontrato un uomo bello come lui.
CLAIRE Ma che ci fai della bellezza e poi ti basta?
MARGOT Sì certo è un rapporto complicato, ma per ora sì, mi basta.
CLAIRE Margot non farti coinvolgere troppo, è impegnato, è qui a Parigi provvisoriamente e tra un po’ tornerà a Londra e non lo vedrai mai più.
MARGOT Beh spero di no.
CLAIRE Me lo hai detto tu, devi tenere i piedi per terra e non ti devi fidare, io ci tengo a te, amica mia.
MARGOT E allora cercherò di non innamorarmi ancora di più. Stai tranquilla.
CLAIRE Secondo me già ci sei dentro con tutte le scarpe ed è questo che mi spaventa. Ti conosco da una vita, prima di conoscerlo, nonostante i problemi con tuo marito, eri una donna brillante e con tanta voglia di vivere.
MARGOT È passata tanta acqua sotto i ponti…
CLAIRE Vedi Margot se ora fossi una donna sposata e avessi solo il desiderio di toglierti un capriccio non sarei qui a farti la morale. Ci sta evadere dalla noia coniugale e farsi una bella scopata ogni tanto.
MARGOT Molte grazie Claire, ma non mi affascina la prospettiva.
CLAIRE Tesoro devi reagire, hai incontrato lui, uno a caso, avresti potuto incontrare chiunque altro, non è l’unico uomo che gira per Parigi.
MARGOT Sì lo so, ma a me piace lui.
CLAIRE Mi sento un po’ in colpa sai? Maledetto quel giorno quando ti ho detto di accompagnarmi a quella festa di amici in quel locale.
MARGOT Ma lui non faceva parte di quella festa, era in disparte, bello e tenebroso, seduto al bancone che fissava il suo bicchiere di whisky e con la barba incolta. Forse per questo mi ha colpito.
CLAIRE Tesoro te lo ripeto, ti stai legando troppo e poi non ti rendi conto di essere praticamente uno zerbino.
MARGOT Non sono uno zerbino credi che non gli dica i miei desideri?
CLAIRE Oh sì, ma alla fine sei sempre tu a cedere, scompare per giorni e giorni, poi lui ti chiama e tu come un cagnolino corri da lui.
MARGOT Beh non vado al patibolo, anche io ho desiderio di vederlo.
CLAIRE … e lui fa i suoi comodi… Hai provato almeno una volta a negarti?
MARGOT Non ci riesco, quando lo vedo cado in catalessi.
CLAIRE Ma ti rendi conto quanto sia impari il rapporto? Tra l’altro a te non è concesso chiamarlo, oppure è cambiato qualcosa negli ultimi tempi?
MARGOT No, non è successo nulla di nuovo, ma spero che le cose prima o poi cambieranno.
CLAIRE Te lo ha detto lui? Tipo che si stabilisce a Parigi? Che lascia la moglie? O che passate un intero weekend insieme? Dai per favore non mi far ridere.
MARGOT Lui non mi ha detto niente, so che non vuole illudermi, ma sento che le cose stanno cambiando. Ieri per la prima volta mi ha persino baciata chiudendo gli occhi e chi lo fa è perlomeno innamorato. Non credi?
CLAIRE Dai Margot, sei tornata bambina lo sai?
MARGOT Non solo, l’ultima volta che ci siamo visti, ad esempio, quando mi stavo rivestendo, mi anche fatto una scenata di gelosia.
CLAIRE Cioè?
MARGOT Non gli piaceva la gonna che avevo messo, mi ha detto che era troppo corta e non vuole assolutamente che vada in giro vestita come una puttana.
CLAIRE Immagino che ti sia sentita gratificata.
MARGOT Beh tiene a me no? E poi a letto è molto generoso. Non si risparmia e mi fa sentire una Dea.
CLAIRE Immagino quanto ti faccia godere, ma risparmiami dettagli piccanti. Alle volte mi chiedo cosa sai di lui, tipo dove lavora, che fa durante la giornata, se ha una madre, un padre.
MARGOT Certo mi piacerebbe sapere qualcosa di più… So che lavora per il governo britannico ad un importante progetto di telecomunicazioni.
CLAIRE Quindi non sai niente… Scommetto che non conosci neanche il suo telefono o l’indirizzo dove abita e dove lavora… E se invece fosse un delinquente?
MARGOT Ma non lo è, me ne accorgerei… Comunque mi ha detto che cambia spesso albergo per una questione di sicurezza. Per questo motivo non può darmi un recapito.
CLAIRE Peggio che andar di notte…
MARGOT E poi c’è la moglie con lui, che me ne faccio di un indirizzo se non posso andarlo a trovare?
CLAIRE Sei gelosa di lei?
MARGOT No, perché mi ha giurato che non ci fa l’amore.
CLAIRE E tu ci credi ovviamente…
MARGOT Beh è la moglie, perché dovrebbe mentirmi?
CLAIRE Dimmi la verità e se di punto in bianco sparisse? Cosa faresti? Dove andresti a cercarlo?
MARGOT Non ci voglio pensare, non so, andrei a Londra… mi ha detto che abita dalle parti di Covent Garden…
CLAIRE Ah sì? Lo troveresti subito allora…
MARGOT Claire ti prego non essere crudele con me…
CLAIRE Ma ti stai solo aggrappando ad una flebile speranza, ormai è un anno che ci stai insieme, ma è come se non ci stessi. Secondo me ti ha rubato l’anima e se l’è messa in tasca.
MARGOT Cavolo Claire, ma che devo fare?
CLAIRE Lo sai anche tu che non funziona così!
MARGOT Certo che lo so, ma lasciarlo sarebbe peggio. Passo le mie giornate in perenne attesa. Leggo, vado al cinema, faccio la spesa, ma tutto ciò che faccio è sconnesso dalla realtà. Mi sento ovattata, come se il mondo non avesse suoni, odori, emozioni…
CLAIRE Ogni tanto potresti chiamarmi, ma non lo fai perché sono la tua coscienza sporca e ti sbatto in faccia la realtà!
MARGOT Sai cosa mi capita spesso? Di ripensare esattamente ai giorni prima che lo incontrassi, ripenso a cosa pensavo, a come vivevo, come se rivedendomi mi permettesse di capire per quale strano motivo me ne sono innamorata la sera stessa in cui l’ho conosciuto e siamo finiti in quella stanza d’albergo.
CLAIRE Cucciolo mio ti capisco eccome! Alle volte si è così sprovveduti e così fragili che basta un sorriso, una frase giusta, un complimento per rivedere la luce.
MARGOT Ecco voglio sapere perché in quel momento ho pensato che fosse l’uomo della mia vita e gli ho permesso di entrare dentro di me, nel mio corpo, ma soprattutto nell’anima, dicendogli che non gli avrei mai chiesto nulla, se mi avesse amata come aveva fatto quella sera.
CLAIRE Ti ha preso in un momento di debolezza, eri vuota e senza difese. Ma ora è diverso, devi reagire.
MARGOT Non è facile per me parlarne, anche perché quando sono sola ci penso, m’illudo, vado in depressione, ma un istante dopo penso che tutto questo possa cambiare. Del resto è semplice no? Basterebbe una telefonata, sentire la sua voce che magari mi dice che ha lasciato sua moglie e sta correndo da me.
CLAIRE Margot sei messa male, più di quanto pensassi, diciamo che per il momento corre da te, ma non ci pensa affatto a lasciare sua moglie. E poi mi chiedo per quale ragione dovrebbe cambiare la sua vita visto che tu non fai nulla per rendergliela più complicata?
MARGOT Le poche volte che ho cercato di oppormi, non mi ha chiamata per settimane, come se mi volesse punire.
CLAIRE Come vedi non è un tipo che si mette in discussione anzi gli dai noia e secondo te questo è amore?
MARGOT Lui dice che l’amante serve per evadere, per farlo stare bene e che se avesse due mogli una sarebbe di troppo, ovvero io.
CLAIRE Più che amante mi sembri sottomessa e non voglio immaginare quello che hai fatto per lui, fin dove hai messo in gioco la tua dignità.
MARGOT Con lui non ce l’ho mai avuta. Non è questo il punto.
CLAIRE E invece sì cavolo e non oso chiederti come ti sei procurata quei segni che hai sul viso. Credi che non me ne sia accorta?
MARGOT Perché si vedono?
CLAIRE Certo cherì, si vedono eccome, nonostante il trucco abbondante.
MARGOT Beh in amore è molto focoso.
CLAIRE Non credo siano lividi d’amore.
MARGOT Claire cosa vuoi che ti dica? Io provo a parlarci, ma lui si inalbera. Mi vuole tutta per lui, ma allo stesso tempo non vuole che sia troppo appiccicosa con lui, mi dice spesso che lo soffoco.
CLAIRE Quindi ti picchia?
MARGOT È successo sì, ma subito dopo mi chiede perdono, una volta si è addirittura inginocchiato. Ma sai qual è la cosa sconvolgente? È che mi fa piacere che lui lo faccia. Mi fa sentire sua. Insomma non gli sono indifferente.
CLAIRE Ti fa sentire in difetto vero? In modo che tu sia sempre lì a recuperare.
MARGOT Come lo sai?
CLAIRE È un gioco vecchio quanto il mondo e scommetto che anche in amore succede. Cosa ti dice? Che sei fredda? Che ha conosciuto donne più calde immagino…
MARGOT Sì alle volte è successo. Quando è con me va sempre di fretta. Non abbiamo mai tempo. Ma a me non importa nulla, il mio piacere assoluto è che lui stia bene con me.
CLAIRE Quindi lui gode e tu no… ho capito bene?
MARGOT Sì a volte sì.
CLAIRE Tesoro lascia perdere il tempo e la fretta, lo fa solo per essere più desiderato da te. Ti rendi conto? Tu stai lì a bramarlo per giorni e giorni, mentre lui sta con la moglie, poi le rare volte che viene da te, fa i suoi porci comodi e scappa. Questa la chiami dignità?
MARGOT Che c’è di male? Se si ama…
CLAIRE Non ci vedi nulla di strano? Tesoro ti sta solo usando. Tu sei una donna a modo, ma come diavolo sei finita in questo pasticcio?
MARGOT Non sono una brava donna, per lui ho fatto anche altro.
CLAIRE Ossia?
MARGOT Nulla dai era per dire.
CLAIRE Non ci credo… Ti prego dimmi cosa pretende da te.
MARGOT E va bene te lo dico, ma non giudicarmi male… sono stata a letto con un suo amico.
CLAIRE Oddio, spiegati meglio.
MARGOT Lui ha paura che io faccia dei colpi di testa per troppo amore, tipo rintracciare sua moglie o anche creargli dei casini nel lavoro…
CLAIRE E cosa ti ha detto?
MARGOT Mi voleva dimostrare che vado con lui solo per sesso e quindi uno o un altro sarebbe stata la stessa cosa.
CLAIRE E tu ci sei stata? Hai acconsentito?
MARGOT Ovvio, ma con lui vicino.
CLAIRE Nel senso avete fatto l’amore in tre?
MARGOT No no, ho fatto l’amore col suo amico mentre lui era lì nella stessa stanza.
CLAIRE E cosa è successo?
MARGOT L’ho fatto solo per accontentarlo, ma quel tizio sopra di me non mi piaceva, tra l’altro aveva anche un cattivo odore…
CLAIRE Quindi ti sei ribellata?
MARGOT All’inizio sì, ma poi lui si è seduto sul bordo del letto, mi ha accarezzato e mi ha detto che dovevo godere perché solo così mi sarei potuta liberare e scacciare i fantasmi dalla mia mente.
CLAIRE Ma di quali fantasmi parlava?
MARGOT Che lo amo troppo.
CLAIRE E tu hai goduto a comando?
MARGOT Sì alla fine sì, lui mi ha baciata ed io ho avuto due orgasmi violenti.
CLAIRE E dopo?
MARGOT Lui dice che l’amore è solo uno stato mentale che non ti fa ragionare. Che devo essere più leggera, amare come ama lui.
CLAIRE Dio tu sei pazza! Quante volte è successo Margot?
MARGOT Solo quella volta.
CLAIRE Dimmi la verità!
MARGOT Te lo giuro.
CLAIRE Non ci credo.
MARGOT Lo abbiamo fatto due volte.
CLAIRE Ultimamente? Sempre con lo stesso o diversi?
MARGOT Due settimane fa per due giorni consecutivi, ma ne sono rimasta sconvolta e come vedi ne sto parlando con te.
CLAIRE Ah ecco, allora un po’ d’amor proprio alle volte ce l’hai.
MARGOT Non credo che per lui sia stato un piacere, però dopo non l’ho più sentito e non riesco a capire se lo abbia fatto per troppo amore o per liberarsi definitivamente di me.
CLAIRE Magari ti rimprovera di non essere stata brava o poco accondiscendente.
MARGOT Claire non scherzare ti prego!
CLAIRE Ma ti rendi conto che è solo un perverso? Qui non c’è amore che tenga. Fa finta di essere geloso, ti dà della puttana se metti una gonna corta e poi ti manda con gli altri. Se davvero avesse timore di te, basterebbe lasciarti e scomparire no?
MARGOT Ma lui mi ama, solo che non vuole che io sia troppo morbosa.
CLAIRE Tu non hai modo di rintracciarlo per cui il fatto che tu possa uscire di testa è solo una scusa. Ha semplicemente trovato il suo giocattolo.
MARGOT Ma io mi sento al settimo cielo quando mi dà considerazione, poi certo quando non c’è cado in depressione.
CLAIRE Ma lo sai che potresti avere entrambe le cose? Ci sono milioni di uomini pronti a dare amore e passione.
MARGOT Esistono davvero?
CLAIRE Basta cercarli.
MARGOT E come mai tu sei sola?
CLAIRE La mia è una scelta, ma la tua è una costrizione.
MARGOT Cosa dovrei fare?
CLAIRE Liberarti da quelle catene.
MARGOT Non ci si libera dall’amore.
CLAIRE Ecco è proprio questo il punto tu pensi che sia amore, e se anche lo fosse sarebbe solo tossico.
MARGOT Credi che sia drogata?
CLAIRE Non lo so Margot, di certo stai vivendo un periodo di forte dipendenza, hai solo bisogno di distrazione e di affetto, quello vero! Tesoro, facciamo una cosa, vieni a stare da me per qualche tempo, ci facciamo dei viaggi insieme, la sera andiamo a teatro, al cinema, ridiamo come ai vecchi tempi, andiamo a ballare, ci ubriachiamo, conosciamo gente, andiamo per locali, passiamo i weekend al mare, ti faccio conoscere le mie nipotine, i due cuccioli retriever che ho adottato a distanza. Oppure se non hai voglia di tutto questo rimarremo a casa, davanti al camino, leggiamo un libro, vediamo una serie, commentiamo e spettegoliamo sui nostri colleghi davanti ad una bollente tazza di thè. Dai che insieme ci facciamo forza e vedrai questo brutto momento passerà per tutte e due.
MARGOT Dici che devo dare un taglio?
CLAIRE Da come me l’hai raccontata credo proprio che sia giunto il momento. Devi cambiare vita! Ti prego pensaci, per una volta dammi ascolto, vedrai starai benissimo. Insomma dai mi ci metto d’impegno e mi dedico solo a te. Vedrai ti farò rinascere.
MARGOT Sei molto cara sai Claire, in effetti stare da sola è pesante, sei davvero un’amica! Non faccio altro che pensare a lui, a quando mi chiama e se non mi chiama quale sarà il motivo e cosa starà facendo in quel momento. Del resto non ho altri appigli e lui è la sola linfa che scorre nel mio sangue.
CLAIRE Io ci sono per te e ci sarò sempre. Non deludermi, dai un taglio a tutto, questa volta non basta un nuovo taglio di capelli, sento che serve qualcosa di più forte. Allontanati dal luogo del delitto, da quella casa, anzi fai una cosa chiudila e butta via la chiave, vendila e vieni a vivere con me, recidi quel cordone ombelicale, poi chissà cosa ci riserverà il futuro. Questo potrebbe essere l’inizio di un nuovo giorno. Ti piace allora come idea?
MARGOT Sì certo che mi piace…
CLAIRE Ma ti vedo dubbiosa, cos’hai?
MARGOT No, no, tranquilla tutto bene, vengo a stare con te, ho bisogno di respirare aria nuova e voglio sentirmi di nuovo viva. Voglio riprendere in mano la mia vita e so che da sola non posso riuscirci. Sai la perdita del bambino, le incomprensioni con mio marito, i litigi e poi non ultimo il divorzio. Hai ragione tu, forse sono solo troppo fragile in questo momento.
CLAIRE Quindi vieni da me?
MARGOT Sì ok vengo. L’unica cosa, pensavo, ma quando devo incontrarlo, come facciamo? Mi lasci casa libera?





 
FINE

  




 
 
 



Il racconto è frutto di fantasia.
Ogni riferimento a persone e fatti realmente accaduti è puramente casuale..


© All rights reserved
TUTTI I RACCONTI DI ADAMO BENCIVENGA


© Adamo Bencivenga - Tutti i diritti riservati
Il presente racconto è tutelato dai diritti d'autore.
L'utilizzo è limitato ad un ambito esclusivamente personale.
Ne è vietata la riproduzione, in qualsiasi forma, senza il consenso dell'autore












1

1

 


SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1

 

 

Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY


 

1

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti


1