HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY

1
MUSICA PASSIONE
Storia delle Canzoni

1

Il mio canto libero
L’amore incondizionato
1972








 

 

Adamo mi parli del brano “Il mio canto libero”?
È una canzone del duo Battisti-Mogol del novembre 1972, inserita nell’album omonimo e pubblicata anche in 45 giri con il retro Confusione ed etichetta Numero Uno. È stato il sedicesimo singolo del cantante.

Fu un album strepitoso quello!
Erano presenti canzoni mitiche del calibro di: La luce dell'est; L'aquila; Vento nel vento; Io vorrei... non vorrei... ma se vuoi e appunto Il mio canto libero. Tra gli artisti che collaborarono all’opera oltre ovviamente a Battisti erano presenti: Tony Cicco alla batteria; Mario Lavezzi alla chitarra; Gian Piero Reverberi alle tastiere; Alberto Radius alla chitarra elettrica; Vince Tempera al pianoforte

Il singolo divenne un successo vero?
Altroché! Pensa che tra i brani d’ellepì come canzone portante era stata scelta Io vorrei... non vorrei... ma se vuoi..., furono anche pubblicate delle copie come singolo ma non furono mai distribuite perché il mitico due cambiò idea e scelse appunto “Il mio canto libero”.

Direi scelta azzeccata!
Beh il singolo vendette più di 900mila copie e raggiunse la vetta della classifica rimanendoci per nove settimane consecutive guadagnandosi la palma di 3º singolo più venduto del 1973 e il disco d’oro. Il mio canto libero è considerato un classico della musica leggera italiana, ed è ancora oggi una delle canzoni italiane più ascoltate in radio.

Come nasce la canzone?
Il testo del brano ha spunti autobiografici: Mogol lo scrisse dopo la separazione dalla moglie e l’incontro con la nuova compagna, la pittrice e poetessa Gabriella Marazzi, insieme a cui acquistò un mulino (trasformato poi in uno studio di registrazione) e un vecchio cascinale in cui andò ad abitare.

Le parole?
È un brano molto dolce, dai toni romantici, vede ancora l'introduzione per sola voce e chitarra acustica. «Nasce il sentimento, nasce in mezzo al pianto, e si innalza altissimo e va... e vola sulle accuse della gente, a tutti i suoi retaggi indifferente, sorretto da un anelito d'amore... di vero amore.» Nel mezzo vi è un interessante utilizzo dei fiati dell'orchestra.

Un inno all’amore…
Il protagonista è appunto il canto libero che celebra l’amore incondizionato verso la donna amata, quell’amore messo in discussione dalla mente umana ormai corrotta. Un sentimento che spesso nasce dal pianto, dal dolore, ma non riesce a crescere ed allora è costretto a innalzarsi ed a quel punto, libero, vede un mondo abitato solo da cuori di innamorati. L’esaltazione dell’amore porta così a riscoprire i valori veri e sinceri, gli stessi che la società ha cercato in qualche modo di nascondere perché ingombranti e inconcludenti.

Cover?
Oltre alla versione originale in lingua italiana, esistono versioni del brano cantate da Lucio Battisti in lingua spagnola (Mi libre canción), in lingua inglese (A song to feel alive) e in lingua tedesca (Unser Freies Lied). La versione in lingua inglese fu inserita nell'album Images, destinato al mercato statunitense. Tra le altre versioni più famose ricordiamo quella di Amedeo Minghi nel 1998, quella di Fiorello nel 2004 nell’album A modo mio, quella di Laura Pausini nel 2006 nell’album Io canto. A livello internazionale ci sono in giro due cover cantate da artisti spagnoli Rosario Flores e Sergio Dalma che hanno registrato Mi libre canción per i loro album rispettivamente nel 2009 e nel 2010.



 

















 

 
 
 



GUARDA IL VIDEO
https://www.youtube.com/watch?v=tlhQv5Qmnpw


L'INTERVISTA A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
E' STATA REALIZZATA GRAZIE A:

https://significatocanzone.it/il-mio-canto-libero-lucio-battisti-significato-testo
https://it.wikipedia.org/wiki/Il_mio_canto_libero/Confusione
https://it.wikipedia.org/wiki/Il_mio_canto_libero_(album)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


IMAGE GOOGLE



LEGGI LA STORIA DELLE ALTRE CANZONI SU MUSICAPASSIONE


1

1

 


SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1

 

 

Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY


 

1

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti


1