HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY

1
INTERVISTA IMPOSSIBILE


1


Nathalie Delon
Pleure pas, c' est pas grave
Attrice di origine spagnola.
È stata la prima e unica moglie di Alain Delon
che per lei negli Anni Sessanta lasciò
l'amore della sua vita Romy Schneider






(1941 – 2021)


 




Madame le sue origini?
Sono nata nel 1941 in Marocco, allora protettorato francese, da una famiglia di origine spagnola. Il mio vero nome è Francine Canovas e sono cresciuta sola con mia madre, mio padre invece aveva pensato bene di abbandonare la famiglia quando avevo solo otto mesi.

Nel 1962 approdò a Parigi.
Avevo ventuno anni e una figlia Nathalie nata dal mio primo matrimonio con un assicuratore francese Guy Barthélémy arrivato in Marocco per il servizio militare. Per partire dovetti lasciare mia figlia a mio marito.

Come conobbe Alain Delon?
Ci incrociammo per la prima volta al Régine un locale di Parigi, lui rimase fulminato dalla mia bellezza e coppiò subito la passione. Pensi che quando lo conobbi io non sapevo chi fosse. Iniziammo una relazione clandestina, lui era già famoso e legato sentimentalmente con l’attrice austriaca Romy Schneider.

Come andò?
Di sicuro una storia burrascosa: avevamo due caratteri forti e simili, ma eravamo belli, giovani, affamati di vita e di successo.

Lui lasciò Romy per lei…
Quando alla fine Alain decise di lasciarla e sposare me scoppiò un mezzo scandalo e i giornali non ci lasciarono tregua. Inseguiti ogni giorno dai paparazzi del mondo intero riuscimmo a sposarci con la massima privacy nel 1964 per poi imbarcarci a Le Havre sul transatlantico "France", diretti a New York. Da lì raggiungemmo Hollywood dove Alai aveva un contratto con la casa di produzione Mgm.

Dopo nove mesi nacque vostro figlio Anthony…
Anthony nacque a Los Angeles il 30 settembre del 1964. Con Alain rimasi insieme per cinque anni, ma già nel 1966 il nostro amore si stava deteriorando. Al tempo ero ancora molto ingenua e non ero abituata a quella vita frenetica di Hollywood. Ero fedele a mio marito, mentre lui era un infedele nato e mi tradiva un giorno sì e l’altro pure.

Tra voi aleggiava ancora l’ombra di Romy Schneider vero?
Alain non mi parlava mai di lei ma io molto spesso scorgevo un’ombra di tristezza nel suo sguardo. Non la dimenticò mai.

Poi cosa successe?
Lui tentò di coinvolgermi nel suo lavoro e così recitai insieme a lui nel film “Le samourai” (in Italia uscì col titolo Frank Costello faccia d’angelo), per me era il debutto assoluto come attrice. La tensione tra noi si fece sentire anche sul set. Pensi che durante le riprese, esasperata dal comportamento di mio marito, gli rifilai due ceffoni e scomparvi per tre mesi, per poi tornare e finire il film.

Divorzio inevitabile…
Ci separammo definitivamente nel febbraio 1969. Presi mio figlio e lo lasciai solo. Lui si consolò poco dopo con la bionda Mireille Darc, un’attrice francese, mentre io mi dedicai alla mia carriera e recitai almeno in una trentina di film, tra i quali il famoso “L' uomo di Saint-Michel” di Jacques Deray nel 1971 e “Una romantica donna inglese” di Jospeh Losey con Glenda Jackson, Michael Caine e Helmut Berger, “Una femmine infedele” del mio amico Roger Vadim con Sylva Krystel e Jon Finch. Poi iniziai a studiare come regista preferendo stare dietro la macchina da presa.

Dopo il divorzio come furono i vostri rapporti?
Fedele al proposito formulato al momento del divorzio, Alain non si sposò più e, nonostante i litigi, le tensioni, il divorzio, insomma nonostante tutto i nostri rapporti rimasero distesi ed amichevoli, caratterizzati da affetto e complicità. Per quanto mi riguarda dopo la fine con Alain ho avuto altre storie, con Marc Porel, con Franco Nero. Ma niente di definitivo.

Francine Canovas è scomparsa a Parigi all'età di 79 anni a causa di un cancro.
"Fa sempre male quando quelli che ho amato muoiono", ha commentato Alain Delon dopo la morte di Nathalie, "Siamo rimasti costantemente in contatto. Ci siamo visti spesso. Io facevo parte della sua vita e lei era parte della mia."
«Se n' è andata circondata dai suoi affetti», ha annunciato sui social il figlio Anthony, 56, primogenito del divo francese, «la malattia è stata rapida. Riposa in pace, mamma».






 



















 
 
 





ARTICOLO A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
© All rights reserved
FONTI

https://www.elle.com/it/showbiz/celebrities/a35286690/nathalie-delon-morta-alain-delon/
https://www.repubblica.it/spettacoli/people/2021/01/21/news/e_morta_nathalie_delon_ex_moglie_di_alain_delon-283616853/
https://www.dagospia.com/rubrica-2/media_e_tv/cancro-si-porta-via-moglie-alain-delon-muore-79-anni-nathalie-258852.htm



















1

1

 


SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1

 

 

Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY


 

1

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti


1