HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY

1
ALLA CORTE DEL RE

1

Odette de Champdivers
La petite reine
Nobile francese, favorita di re Carlo VI di Francia.




(Borgogna, 18 dicembre 1385 – Parigi, 25 marzo 1424)

 



Madame le sue origini?
Sono la nona figlia femmina dei quattordici figli di Odin de Champdivers e di Alicé de Beauvidres. La mia famiglia apparteneva all'antica nobiltà borgognona ed aveva preso parte a numerose crociate.

Come fu la sua adolescenza?
Sin dall’età di undici anni feci il mio ingresso alla corte francese come dama di compagnia della regina Isabella di Baviera, moglie di Carlo VI, il Folle. Purtroppo il re soffriva di una violenta schizofrenia e la regina era costretta a subirne tutte le conseguenze comprese le molestie fisiche, gli abusi ed ogni tipo di angheria.

Tra il re e la regina non vi erano rapporti sessuali…
Vista la mia bellezza, per ragioni di stato, mi fu proposto di sostituire la regina Isabella nel letto del re. La stessa regina, ben contenta di prendere le distanze dal marito manesco, favorì questa soluzione senza alcuna difficoltà. Così all’età di quattordici anni divenni la principale amante del re. Nel 1407, a ventidue anni, diedi alla luce una sua figlia che chiamai Margherita.

Dicono di lei che fosse una giovane donna vivace e bella con un carattere gentile…
Amavo e mi prendevo cura del mio sovrano infelice con la massima pazienza e devozione. Nel letto reale ogni notte indossavo gli abiti della regina in modo che Carlo non si accorgesse della sostituzione. Per il suo divertimento nelle fasi più cupe della sua malattia introdussi a corte le carte da gioco. Giocavamo quasi tutte le sere mentre sua moglie Isabella negli altri appartamenti del palazzo ballava con il duca d'Orléans…

Poi però quella malattia lo portò alla morte…
Quel giorno, il 21 ottobre del 1422 ero al fianco del re sul letto di morte. Pensi che la regina Isabella non partecipò ai funerali del marito.

Quando Carlo VI morì si scatenò una cruenta guerra di successione.
In seguito all'assassinio del duca di Borgogna, suo figlio Filippo il Buono, portò Carlo il Folle a firmare il Trattato di Troyes, che di fatto diseredava la sua prole e riconosceva Enrico V d'Inghilterra, come suo legittimo successore sul trono di Francia.

Lei cosa fece?
A corte, essendo io della Borgogna, ero minacciata dal partito favorevole ai Valois, allora mi rifugiai a Saint-Jean-de-Losne e poi successivamente mi stabilii nell'albergo La Croix de Fer a Digione.

Lei aveva nostalgia della Corte vero?
Tramite un mio amico, il monaco Etienne Chariot, inviai a re Carlo VII notizie sui movimenti delle truppe del duca Filippo III di Borgogna e degli inglesi. Chariot fu però catturato e impiccato dai borgognoni. In seguito fu scoperto il mio tradimento e venni portata in giudizio. Mi difesi con coraggio e non venni giustiziata ma fui privata di tutti i miei beni.

Odette de Champdivers morì a Parigi in estrema povertà. A causa del suo potere politico era stata soprannominata La petite reine (la piccola regina). È presente nel romanzo Isabel de Bavière (1835) di Alexandre Dumas. Una razza di rosa francese dal colore rosa con macchie bianche prese il suo nome





 







 























 
 
 





L'ARTICOLO E' A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
© All rights reserved
FONTI
https://it.wikipedia.org/wiki/Odette_de_Champdivers
https://en.wikipedia.org/wiki/Odette_de_Champdivers
https://ladyreading.forumfree.it/?t=34114011&st=45











1

1

 


SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1

 

 

Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY


 

1

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti


1