Non esistono racconti morali o immorali.  Ci sono solo racconti scritti bene o racconti scritti male. Questo è tutto. Oscar Wilde

 

 

INTERVISTE IMPOSSIBILI

ESCLUSIVA LIBERAEVA

Jessica Rabbit

"Io non sono cattiva, è che mi disegnano così"

Anno uscita film: 1988

Questa è la battuta più celebre di Jessica Rabbit, personaggio immaginario inventato da Gary Wolf e trasposto nel film d'animazione “Chi ha incastrato Roger Rabbit”. Femminile all'ennesima potenza, sensualissima ed esplosiva, sguardo da gatta morta, una pioggia di capelli rossi, Jessica è in grado di ammaliare gli uomini, di rapirli con le sue movenze e il suo fascino magnetico. 

 

 
       

 



Ma nonostante questa immagine da femme fatale, eroticamente aggressiva e studiata in ogni dettaglio, Jessica è un personaggio incredibilmente romantico innamorata del proprio marito Roger, un coniglio bianco.

 

Madame, secondo un sondaggio britannico del Daily Telegraph, lei è il personaggio più avvenente della storia cinematografica…
L’ho saputo e mi ha fatto piacere leggere che ho ottenuto oltre il 37% delle preferenze espresse dai lettori e soprattutto ho battuto la seducente e svampita Betty Boop che per generazioni aveva incarnato il mito della Pin Up americana.

In effetti è considerata lo stereotipo della femme fatale…
Forse per il mio fisico appariscente e per il modo di vestire…

Le dispiace descriversi per i nostri lettori?
Beh non credo che ci siano lettori della sua splendida rivista che non mi abbiano mai vista… comunque sono alta e formosa, porto capelli rossi e lunghi, le labbra carnose, il seno molto grande e occhi verdi grandi truccati di viola.

E il look?
Indosso spesso un vestito da sera rosso, tempestato di paillettes, molto scollato con scarpe rosse, tacchi molto alti e lunghi guanti viola.

Posso chiederle madame, come realizzava quel suo fantastico make-up?
Per prima cosa uso un correttore per eliminare qualsiasi imperfezione del viso, poi un leggerissimo velo di fondotinta e cipria madreperlata con un soffio di fard pesca. Per gli occhi un ombretto viola chiaro e uno d’argento per illuminare lo sguardo. Ciliegina sulla torta: una generosa dose di mascara perfetta per arcuare ad arte le ciglia.

E per la bocca?
La bocca come vede è rossa e carnosa. Per ottenere l’effetto la disegno con una matita di qualche millimetro più grande del contorno e poi spalo un bel rossetto rosso fuoco e un tocco di gloss al centro della bocca insistendo sul labbro inferiore.

    

E’ sposata vero? Chi è suo marito?
Sono sposata felicemente con Roger Rabbit, un coniglio bianco. Molto curioso, molto pasticcione e purtroppo non particolarmente intelligente. Noi abitiamo a Cartoonia, e lui lavora a Los Angeles alla Maroon Cartoons come star di cortometraggi. E’ specializzato nel subire ogni genere di incidente e di sfortune. Purtroppo Roger porta questo modo di fare anche nella vita "reale"…

Vuole dire che Roger si mette spesso nei guai vero? Dicono che abbia problemi di alcolismo…
No assolutamente! Lui ha una vera e propria allergia all'alcol: quando lo beve impazzisce, e provoca con le sue reazioni incontrollate danni incredibili a tutto ciò che gli sta intorno.

Lei madame invece è soddisfatta del suo lavoro?
Quello che faccio più che un mestiere lo considero una vera e propria arte e in qualche modo soddisfa il mio desiderio di esibizionismo. Ogni sera mi esibisco nel Night Club “Inchiostro e Tempera”, un locale notturno frequentato da umani e cartoni animati.

Canta?
Sono una soubrette completa. Ballo, canto e presento e con le mie pose ammiccanti mando in visibilio il pubblico maschile.

Segue un cliché preciso?
Certo, sono una professionista! Mi muovo lentamente, mi sfilo i lunghi guanti viola e canto con voce sussurrata “Why Don't You Do Right”. Sapesse quanti mazzi di rose rosse alla fine dell’esibizione trovo nel mio camerino con bigliettini d’accompagno di ogni genere.

Se non sono indiscreto madame, cosa c’è scritto su quei bigliettini?
Dalle semplici frasi di ammirazione ad inviti più o meno diretti a cene e feste esclusive con ammiccamenti di dopo cena e lunghe notti incantevoli.



E suo marito che ne pensa. E’ geloso?
Guardi, anche se devo ammettere che mi fanno un enorme piacere quegli inviti, sono stata sempre fedele a mio marito Roger anche se alle volte si comporta da vero coniglio…

Si riferisce all’episodio delle foto?
Esattamente, venni fotografata di nascosto da Eddie Valiant mentre facevo uno stupido gioco chiamato 'Farfallina', insieme a Marvin Acme. Roger vedendo le foto andò su tutte le furie.

Immagino che l’accusò di tradimento…
Eh già, ma il problema vero è che, come al solito, si mise nei guai. Tempo dopo Marvin Acme venne trovato morto in circostanze misteriose. Gli scaraventarono in testa una cassaforte e ovviamente mio marito Roger fu sospettato di essere l’assassino.

Tutto per colpa di quelle foto…
Andai da Eddie Valiant e gli diedi uno schiaffo, poi più tranquilla gli spiegai che, nonostante le pose equivoche non si trattava di tradimento. Volevo solo fare in modo che Maroon non cacciasse Roger da Cartoonia.

Perché diede una padellata a Roger?
Beh non solo… cercai anche di chiuderlo nel bagagliaio della macchina. Lui alle volte perdeva il più elementare autocontrollo quindi cercavo anche con questi messi poco ortodossi di proteggerlo, avevo paura che si mettesse ancor più nei guai.

Come andò?
Lui fuggì insieme ad Eddie per non essere catturato dalle faine. Io lo seguii. Ci catturarono e venimmo legati e sospesi in aria. Lo ricordo come se fosse oggi, nella disperazione dichiarai a Roger tutto il mio amore!

Aveva paura di morire?
Sì con la salamoia, l'unica sostanza che riesce ad uccidere i cartoni animati. Per fortuna finì in tutti vissero felici e contenti con Eddie che riuscì a sconfiggere il giudice e le faine.

Comunque anche se vittima nel film lei appare una donna piuttosto cattiva…
Io non sono cattiva, è che mi disegnano così.

   

Trova attraente suo marito?
Più che altro mi fa ridere. Una volta gli dissi: “Roger, tesoro, voglio che tu sappia che ti amo. Ti ho amato più di quanto una donna abbia mai amato un coniglio”.

Circolano in internet delle foto nelle quali lei mostra il suo sesso nudo, vero?
Veramente si tratta di quattro frames del film subito rimossi nella versione home video.

In quale circostanza avvenne?
E’ una brevissima sequenza di alcuni istanti in cui sono a bordo di un taxi con l’attore Bob Hoskins. Vaghiamo senza meta per Toon Town ed a un tratto il taxi si scontra contro un lampione e veniamo sbalzati fuori.

Un impatto tremendo!!!
Eh già, ho fatto un volo di una decina di metri roteando nel vuoto con il vestito alzato. Purtroppo quel giorno non avevo messo le mutandine. Che ne potevo sapere?

Orgogliosa di aver interpretato Chi ha incastrato Roger Rabbit?
Direi presuntuosa! Nulla del genere era stato mai fatto. Soprattutto perché fu la prima volta che attori in carne e ossa recitarono fianco a fianco di personaggi animati, resi “reali” dall’animazione computerizzata, una tecnica oggi inflazionata e applicata anche ai video amatoriali, ma che all’epoca fu sicuramente un fatto eccezionale.

Torniamo al suo personaggio… le dispiace essere accostata in termini di somiglianza fisica e caratteriale con il personaggio interpretato della Rita Hayworth nel film “Gilda”?

Assolutamente no! Strizzata in quel luccicante abito in paillettes rosse, mentre mi esibisco nel locale con le mie curve mozzafiato e una bellissima chioma rossa è inevitabile l’accostamento. Per me sarà sempre un onore essere stata la Gilda dei cartoni, anche se devo dire che mi ha aiutata molto la voce suadente e sexy di Kathleen Turner.

Madame, vuole aggiungere qualcosa?
Nulla, anzi mi lasci salutare come nel finale dei più classici film d’animazione: “E questo è tutto, amici!”
 

Chi ha incastrato Roger Rabbit? (Who Framed Roger Rabbit?) è un film a tecnica mista del 1988 diretto da Robert Zemeckis e prodotto dalla Disney e dalla Amblin Entertainment che combina attori in carne ed ossa e personaggi di animazione (animati da Richard Williams), ed offre un'opportunità unica di vedere insieme in un solo film personaggi di cartoni animati di vari studi (Disney, Warner Bros e diversi cartoni americani).
Il film è ispirato da un romanzo di Gary Wolf, che ha in effetti ideato i protagonisti, anche se il film presenta molte differenze
Il New York Times ha inserito il film nella sua lista dei 1000 migliori film di sempre.

 

RICONOSCIMENTI
1989 - Premio Oscar
Miglior montaggio a Arthur Schmidt
Miglior montaggio sonoro a Charles L. Campbell e Louis L. Edemann
Migliori effetti speciali a George Gibbs, Richard Williams, Ken Ralston e Ed Jones
Oscar Speciale (Per la creazione e direzione delle animazioni) a Richard Williams
Nomination Migliore fotografia a Dean Cundey
Nomination Migliore scenografia a Elliot Scott e Peter Howitt
Nomination Miglior sonoro a Robert Knudson, John Boyd, Don Digirolamo e Tony Dawe

1989 - Golden Globe
Nomination Miglior film commedia o musicale
Nomination Miglior attore in un film commedia o musicale a Bob Hoskins

 

TESTO DI Why don’t you do right

You had plenty of money in 1922.
You let other women make a fool of you.
Why don't you do right,
like some other men do?
Get out of here,
get me some money too.
You're sittin down and wonderin what it's all about.
If you ain't got no money, they will put you out.
why don't you do right,
like some other men do?
Get out of here,
get me some money too.
Now if you had prepared 20 years ago.
You wouldn't be a wanderin now from door to door.
Why don't you do right,
like some other men do?
Get out of here, get me some money too.
Get out of here, get me some money too.
Why don't you do right, like some other men do?

 

 

L'INTERVISTA E' A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
E REALIZZATA GRAZIE A:

http://it.over-blog.com/
http://it.wikipedia.org/wiki/Jessica_Rabbit

 

 

 
 
     
 

ELENCO INTERVISTE IMPOSSIBILI

 

 

Sei un artista? Hai un sito web, un blog? Sei una modella, un fotografo, scrivi?
Vuoi segnalare un evento d'arte? Fatti conoscere gratis su liberaeva.
Contattaci! Scrivi a liberaeva@libero.it

 

SEGUI LIBERAEVA SU

Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori. 
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
  
(
All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.)
Scrivi a liberaeva@libero.it

 

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti