HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY

 
     

 

 

     



Siamo nel 1954 alla fine della disastrosa guerra d’Indocina, poco prima della storica battaglia di Dien Bien Phu che segnò la fine del dominio coloniale francese e la spaccatura del Vietnam nella parte nord controllata dal Partito comunista di Ho Chi Minh e il sud nelle mani di vari governi fantoccio filo occidentali
L’ombra dolce
Una storia d'amore ad Hanoi, nel 1954
Sullo sfondo delle miserie della guerra c’è l’ombra dolce di Hanoi, del sapore orientale, della giovane Mai, orfana di madre, di una dolcezza infinita, che presta servizio come volontaria nell’ospedale francese della città.





E qui incontra Yann, un militare britannico ricoverato per ferite di guerra.
Lungo quelle corsie i due si conoscono ed è l’ombra dolce del colpo di fulmine, che si trasforma nel desiderio, nella volontà, nell’irreparabilità e nel dramma.

Ed ineluttabilmente tra i due giovani, così lontani per cultura e provenienza,
nasce ben presto l’amore. Ma Mai, figlia di un potente giudice deve superare un grande ostacolo: è stata promessa dal padre a un ricco mercante cinese.
E lo stesso padre non è intenzionato a cedere alle pretese della figlia e vuole che lei convoli a nozze con l’uomo, pena il ripudio.
Nell’Indocina dell’epoca, infatti, un affronto del genere può essere lavato soltanto con l’allontanamento dell’irrispettosa figlia dall’onorata casa paterna.

Mai però è altrettanto decisa e trova il coraggio di ribellarsi alla tradizione dei matrimoni combinati e trova rifugio nel convento cattolico des Oiseaux
(dove studiavano le ragazze di buona famiglia).
Yann e Mai si sposano, ma il ragazzo parte per il fronte il giorno seguente
e i due devono dirsi addio.
Il loro amore rimane un sogno impossibile,
quell’ombra dolce, che travolge le vite di entrambi.
Yann intanto affronta una delle battaglie più tragiche della storia, quella di Dien Bien Phu.
In mezzo alla vegetazione selvaggia
e al fango prodotto dai monsoni avviene la disfatta francese.
Yann viene fatto prigioniero e deportato in un campo di prigionia.
Mai non sa dire se la disfatta francese sia un bene o un male per il suo paese;
ciò che sa con assoluta certezza è che vuole riabbracciare
il marito e che è disposta a tutto pur di riuscirci….
 


 "Con una scrittura delicata e con uno stile dei dialoghi che ricorda quello di José Saramago,
l’autrice, nello sconvolgente finale, invita lo spiazzato lettore
a guardarsi dentro e a chiedersi quanto possa essere forte e allo stesso tempo inesplicabile,
quell’antica forza che usiamo chiamare amore.
Caldamente sconsigliato ai cinici, L’ombra dolce, sa emozionare tutti coloro che non temono i sentimenti.


“L’ombra dolce” un romanzo d'amore di intensa dolcezza e di profonda violenza
 (Guanda, traduzione di Marcella Uberti-Bona, pp. 186, euro 14,50)
E’ il primo romanzo di Hoai Huong Nguyen.
L’autrice classe 1976 è figlia di genitori vietnamiti ed è nata in Francia.
Il suo romanzo d’esordio, in perfetto equilibrio fra le due culture di appartenenza dell'autrice:
 quella francese in cui il testo è scritto e quella vietnamita che ne pervade il tono e lo stile.


 


 

 

FONTI
http://www.ideelibri.it/
http://ilmiolibro.kataweb.it/
http://www.ibs.it/code
http://www.cabaretbisanzio.com
http://d.repubblica.it/ 

 

 

 

 

 

 


 

 

 


HOME MAGAZINE

 

     
 
 
     

 



 

SEGUI LIBERAEVA SU

Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori. 
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
  
(
All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.)
Scrivi a liberaeva@libero.it

 

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti