HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY

 

 
 

 

RACCONTO
Lola, la donna perfetta
Alle 12 in punto Mister Cambridge aprì la porta di casa senza bussare.
L'appartamento era in un grande edificio nella periferia nord,
abitato per lo più da operai dei cantieri navali.

 Qui aveva vissuto la sua infanzia, ricordava con piacere i tempi
di quando giocava al parco con suo padre
e le grandi partite con i tappi delle bottiglie di Pepsi Cola sul marciapiede adiacente.

 


 

 

 

Ora i suoi erano morti da tempo, ma per questioni di affetto non aveva mai voluto vendere quella casa. Ora era il suo tempio segreto dove si rifugiava ogni domenica.
Come al solito lo accolse Lola, seduta sul letto, nella stessa posizione in cui l’aveva salutata la domenica precedente. Lui la baciò affettuosamente iniziando a raccontarle per filo e per segno cosa aveva fatto durante tutta la settimana trascorsa. Lei come al solito non parlava, il suo sguardo era fisso in un punto indecifrabile tra il soffitto e la finestra che dava sul cortile interno.
Mister Cambridge non le chiese nulla, non faceva mai domande sconvenienti. Si accomodò accanto a lei e iniziò a tirare fuori dalle buste dei magazzini Arrows le lingerie e tutto il resto. Pazientemente tolse tutte le etichette.
Lola per lo stupore non diceva nulla, ma Mister Cambridge intuiva tutta la sua contentezza.
Poi iniziò a vestirla…
 

 

 


Lola era meravigliosa. Lui, preso dalla passione, avrebbe voluto far l’amore immediatamente, era molto eccitato e rosso in viso, ma poi guardando l’espressione assente di Lola, la baciò intensamente rimandando a dopo pranzo il resto.
Allora andò in cucina e preparò dei sandwich con tonno e cetrioli.
Poi apparecchiò elegantemente la tavola e pranzarono insieme. Lola sembrò gradire le candele accese al profumo di incenso e cannella, ma come al solito fu taciturna, non disse una parola. Mister Cambridge toccò di nuovo l’argomento della convivenza. Oramai stavano insieme da quasi tre anni e quella relazione di amanti clandestini iniziava a pesare ad entrambi. Sarebbe bastato un piccolo cenno di assenso e lui avrebbe lasciato sua moglie. Era innamorato di Lola e per lei avrebbe affrontato qualsiasi cambiamento. La considerava la donna perfetta. Tacque in attesa, ma lei non parlò e lui cambiò discorso parlando dell’avvenimento dell’anno. Non stava nella pelle Mister Cambridge, quel pomeriggio sarebbe andato a vedere il derby.

 

 

 



Poi preparò il caffè e poi finirono nella stanza da letto. Lola era sensuale e soprattutto comprensiva. Non era mai stata gelosa e ostentava la sua bellezza con studiata femminilità. Sapeva di essere desiderata. I suoi occhi rimanevano fissi su quel punto imprecisato. Mister Cambridge sfiorò delicatamente la sua bocca carnosa e profonda..... poi sprofondò tra il suo seno enorme. In quei frangenti si sentiva padrone assoluto di quella chioma fluente, di quelle unghie affilate, le gambe dritte e quella lingerie di pizzo indossata magnificamente. Si perse in quella sensualità consumando in circa mezz’ora tutto il suo ardore. Si addormentarono abbracciati.

 

 

 

 


Quando Mister Cambridge si risvegliò erano già passate le due. Alle tre iniziava il big match ed era in leggero ritardo. Si alzò di fretta. Svestì Lola e rimise con cura i vestiti nella busta dei magazzini Arrows. La salutò con tutto il calore possibile, dandole appuntamento per la domenica successiva. La sua squadra avrebbe giocato fuori casa e lui avrebbe potuto restare con lei fino alle sei per poi essere alle otto alla stazione dei pullman per Dover dove lo aspettava sua moglie.
Prima di uscire la guardò di nuovo... l'avrebbe ritrovata esattamente allo stesso posto.
 

 

 

 

 

 

 

 

RACCONTO E FOTO ADAMO BENCIVENGA

 

 

 

 

 


HOME MAGAZINE

 

 

 







LiberaEva


1

 

Sei un artista? Hai un sito web, un blog? Sei una modella, un fotografo, scrivi?
Vuoi segnalare un evento d'arte? Fatti conoscere gratis su liberaeva.
Contattaci! Scrivi a liberaeva@libero.it

SEGUI LIBERAEVA SU

Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori. 
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
  
(
All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.)
Scrivi a liberaeva@libero.it

 

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti