HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY

1
GIALLO PASSIONE
Le AutoInterviste

1

Virginia Giuffre
ACCUSA
Tenuta per 4 anni in stato di schiavitù sessuale
dal miliardario americano Jeffrey Epstein dice:
«Sono stata costretta a fare sesso con il principe
Andrea quando ero minorenne!»’

 





 

Adamo come comincia questa brutta storia?
Virginia Giuffre, all’epoca Virginia Roberts, proveniva da una famiglia molta povera. A sette anni era già stata abusa da un amico di famiglia ed a dodici già si procurava da vivere da sola. A 15 anni lavorava nell’elegante resort Mar-a-Lago, in Florida, di proprietà di Donald Trump, dove faceva la massaggiatrice. È qui che incontra Jeffrey Edward Epstein, imprenditore e predatore seriale sempre a caccia di giovani donne per soddisfare i suoi istinti criminali.

Epstein per abbordare queste ragazze adottava una tecnica particolare vero?
Si faceva aiutare dalla sua amica, fidanzata, cortigiana Ghislaine Maxwell. Era lei che sceglieva le sue vittime informandosi sulla loro vita passata. Le agganciava facendo credere loro di farle studiare, di trovarle un lavoro dignitoso, di farle guadagnare molti soldi. Poi subentrava Epstein e insieme, presentandosi come mecenati del bene, entravano in confidenza con le loro vittime facendosi addirittura chiare papà e mamma.

Virginia al tempo aveva 15 anni, cosa successe?
In quel bellissimo resort la Maxwell con aria rassicurante le disse di conoscere la sua storia e che avrebbe voluto darle una mano facendola studiare ed aspirare così ad un posto migliore. Virginia in poco tempo cadde nel tranello e dopo alcune settimane andò a vivere nella casa di Epstein a New York. In quella casa vivevano già altre ragazzine anche più giovani di lei.

Immagino cosa succedesse in quella casa…
Lei era stata assunta come massaggiatrice e già dal primo incontro si rese conto di quanto Epstein fosse malato di sesso. Insieme alle altre era costretta ad avere continui rapporti di sesso, anche otto nove volte al giorno! Praticamente un’orgia perpetua… Non solo con lui, ma spesso calmando gli istinti perversi di una serie infinita di suoi potenti amici.

Qui entra in gioco il principe Andrea ovvero il figlio della regina Elisabetta e duca di York …
Esatto. Dopo due anni di soggiorno in quella casa venne messa letteralmente a disposizione del principe tanto che Epstein la spedì a Londra e lì avvenne il primo contatto. Istruita dalla Maxwell, la sua fedele compagna: “Devi essere gentile con lui, fargli quello che fai a Epstein” l’allora minorenne lo incontrò in un night club. Il principe le offrì da bere, una vodka, poi la invitò a ballare e successivamente abusò di lei. Vennero anche fotografati insieme. Lei di quell’incontro ricorda: “Mi sudava addosso come se piovesse, mi disgustava…” Dopo quella sera ci furono altri incontri a New York e nei Caraibi.

E il principe Andrea cosa disse al riguardo?
Ovviamente rigettò ogni accusa bollandole come false e prive di alcun fondamento chiudendo così la porta, nonostante fosse amico di Epstein e soprattutto della sua compagna, ad alcuna collaborazione volontaria per la ricerca della verità. Relativamente alla foto disse che era stata ritoccata, praticamente un fake, e quanto al sudore sostenne che all'epoca non poteva sudare a causa di una patologia da eccesso di adrenalina sviluppata in battaglia durante la guerra delle Falkland.

Quanto durò la sua vita da schiava sessuale?
Circa quattro anni. Poi all’età di 19 anni ebbe la possibilità di fare dei massaggi in Tailandia. Epstein sempre in cerca di nuove prede e a quel punto fidandosi ciecamente di lei, le diede il permesso con la promessa di reclutare altre ragazze e poi tornare negli Usa.

Lei obbedì?
Fu solo a quel punto, che la ragazza si risvegliò dall’incubo confidandosi con Robert Giuffre, un uomo incontrato per caso che poi divenne suo marito. Lei se ne innamorò e confessò ogni cosa facendo saltare la catena.

Tutta questa vicenda si è svolta agli inizi degli anni Duemila. Cosa fanno ora i protagonisti?
Epstein si è “suicidato” nel penitenziario di Manhattan, era in carcere con l’accusa infamante di aver costretto alla prostituzione decine di ragazze minorenni oltre che per abusi, pedofilia e traffico di minorenni!
La sua compagna Ghislaine Maxwell, ereditiera in disgrazia, amica di vecchia data del principe Andrea, si è resa irreperibile. L'8 dicembre 2019, il tabloid britannico The Sun ha offerto 10.000 sterline a chiunque fosse in grado di fornire informazioni sul ritrovamento della donna.
Il principe Andrea, nonostante fosse amico intimo del miliardario, continua a negare tutto tentando una goffa difesa, così goffa da indurre la madre Elisabetta e il fratello Carlo erede al trono di imporgli un clamoroso passo indietro. Sostanzialmente il ritiro dalla vita pubblica come rappresentante della Royal Family.

E Virginia?
Virginia Giuffre ora ha 37 anni, felicemente sposata con Robert Giuffre, di origini italiane, è madre di tre figli di cui una femmina e vive in Australia. Dall’altra parte del mondo a proposito del principe Andrea continua a ripetere: “Lui sa cosa è successo, io so cosa è successo. C’è solo uno che dice la verità e questa sono io”.




 







 










 


 

 
 
 



L'INTERVISTA A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
E' STATA REALIZZATA
 GRAZIE A:
https://www.ilmessaggero.it/mind_the_gap/epstein_principe_andrea_news_virginia_giuffre_sesso-4902306.html
https://www.corriere.it/spettacoli/20_marzo_07/giletti-cosi-porto-tv-testimone-caso-epstein-ed38c834-608b-11ea-8d61-438e0a276fc4.shtml?refresh_ce-cp
https://www.donnaglamour.it/chi-e-virginia-giuffre/curiosita/
https://www.huffingtonpost.it/entry/virginia-giuffre-accusa-il-principe-andrea-abuso-di-me-ora-mente_it_5de60e89e4b0913e6f8486b6






IMAGE GOOGLE














1

1

 


SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1

 

 

Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY


 

1

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti


1