HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY

1
CINEMA PASSIONE
Intervista impossibile a

1

Livia Mazzoni
La protagonista di SENSO '45
LA PERDIZIONE DEI SENSI
Siamo nel marzo del 1945 durante gli ultimi mesi
di vita del regime fascista. Sono la moglie di un
gerarca fascista, e parto da Asolo per raggiungere
Venezia ed incontrare il mio amante, un attraente, bello
e dannato, tenente delle SS.







SENSO '45 (2002)







 


Livia ci racconta la sua storia?
Siamo nel marzo del 1945 durante gli ultimi mesi di vita del regime fascista. Sono la moglie di un gerarca fascista, funzionario del Minculpop, e parto da Asolo in auto, accompagnata dall'avv. Ugo Oggiano, suo spasimante e spia di mio marito, per raggiungere Venezia ed incontrare il mio amante Helmut Schultz, un attraente, bello e dannato, tenente delle SS.

Cosa succede?
Durante il viaggio ripenso al nostro rapporto ed al mio cedimento graduale e poi esplosivo nei confronti di una sensualità sempre più morbosa con l’aiuto del mio amante perverso.

Immagini in bianco e nero…
Attraverso quelle immagini ripercorro la deriva sessuale che mi ha portata sino a quel punto, travolgendomi in un turbinio d'avventure erotiche, traffici illeciti, personaggi loschi che si muovevano all'ombra del regime fascista in sfacelo e in un clima da fine guerra.

Ma, all'arrivo a Venezia, l'attende un'amara e tragica resa dei conti.
E’ una vicenda incardinata nella fase storica dell’epoca in cui le sconfitte personali dei protagonisti s'intrecciano con quelle pubbliche per cui giunta a Venezia anziché l’amore e la perdizione dei sensi mi aspetta un'amara sorpresa. La mia sconfitta coincide con la resa dei conti del mondo al quale appartengo.

La sua vicenda non è però originale.
La mia storia si ispira alla novella Senso di di Camillo Boito ambientata nel 1866, già portata al cinema nel 1954 da Luchino Visconti con il celebre omonimo film, interpretato da Alida Valli e Farley Granger. Tinto Brass traspone la mia vicenda nel 1945 in coincidenza con la fine del regime fascista e la rappresaglia tedesca.








Titolo originale: SENSO '45
Regia di Tinto Brass. Un film con Anna Galiena, Gabriel Garko, Antonio Salines, Franco Branciaroli, Danilo Maria Valli. Genere erotico, drammatico, storico - Italia, 2001, durata 128 minuti. - Soggetto Camillo Boito, Musiche Ennio Morricone
La pellicola venne distribuita nel circuito cinematografico italiano dalla Eagle Pictures a partire dal 12 aprile del 2002. Riconoscimenti 2002 - Nastro d'argento Migliori costumi

.























 

 
 
 



L'INTERVISTA A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
E' STATA REALIZZATA
 GRAZIE A:

hhttps://www.mymovies.it/film/2001/senso45/
https://www.palcoscenico.biz/senso-45-un-film-di-tinto-brass/
https://www.spietati.it/senso-45/


IMAGE GOOGLE


1

1

 


SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1

 

 

Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY


 

1

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti


1