HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY

MUSE D'ARTE

1
GIALLO PASSIONE
Il giallo della Contessa scomparsa

1

Francesca Vacca Agusta
Soldi, sesso e sangue
Fu il giallo del 2001. La contessa
Francesca Vacca Agusta scomparve
da Portofino l'8 gennaio. Assassinata?
Suicidata? Fuggita? La vicenda ed il
mistero tennero banco per
mesi su tutti i giornali dell’epoca.







(Genova, 6 maggio 1942 - Portofino, 8 gennaio 2001)




 

 

Adamo chi è Francesca Vacca?
Una bella donna genovese che da giovane aveva fatto la commessa e la modella. Poi nel 1974 ha la fortuna di incontrare il conte Corrado Agusta, industriale e costruttore di elicotteri, nonché titolare della omonima azienda. Per lei il nobile e imprenditore, lascia la moglie, la soubrette Pupetta Maresca e il figlio Rocky.

È bella vero?
Quando una sera di luglio degli anni Settanta si fa vedere per la prima volta in piazzetta a Portofino con quel fisico statuario e il viso stupendo sembra Rita Hayworth in "Gilda". Con il conte Corrado, Francesca gira il mondo sul mega yacth "Mau Mau", si sposano nel 1974, lei diventa contessa e si scopre un’instancabile organizzatrice di ricevimenti, serate e crociere. Un vero e proprio genio delle pubbliche relazioni. Parla quattro lingue, sa stare benissimo in società.

Ma anche un altro importantissimo pregio, ovvero quello di sopportare per vent’anni il Conte, un tipo non certo semplice e accomodante…
E proprio per questo nei primi anni ottanta iniziano i primi dissapori nella coppia. Comunque rimangono insieme e sarà la morte di lui nel 1989 a decretare la separazione definitiva senza per altro avere avuto figli.

Quindi gli eredi sono lei e il figlio avuto dalla prima moglie…
Rocky Agusta rivendica ovviamente l'eredità ed anche Villa Altachiara. La contessa non vuole rinunciare a quella casa, composta da 40 stanze, una piscina, un prato a picco sul mare con una vista mozzafiato, l'eliporto voluto dal conte per ospitare al meglio il suo amico Bettino Craxi. Ad occhi e croce quel ben di Dio ammonta a circa 35 miliardi in lire!

Nel 1994 la vediamo frequentare le aule di giustizia…
Nei suoi confronti viene emanato un mandato di cattura dalla procura di Milano durante Mani pulite per riciclaggio su conti esteri nell'ambito dell'inchiesta su Bettino Craxi. Lei fugge a Cuernavaca in Messico con il suo amico Raggio. Poi nel 1997 l'Italia ottiene l'estradizione dal Messico e la contessa è costretta a tornare in Italia. Dopo due mesi di domiciliari patteggia una pena di meno di due anni dopo aver pagato una cauzione.

Poi cosa fa la bella vedova?
Stringe amicizia con il titolare di un ristorante di Portofino dove lei va spesso a cenare. Un tale Maurizio Raggio, playboy e yuppie del jet set della Costa Azzurra. Si frequentano si piacciono e vanno a convivere.

Poi?
Gli ultimi anni della sua vita la vedono al centro della cronaca rosa con la separazione dal playboy Raggio, e il successivo legame con Tirso Chazaro, un faccendiere messicano conosciuto sul posto.

E il Giallo Passione dov’è?
Francesca Vacca muore tragicamente a 58 anni, l’8 gennaio 2001, precipitando in mare dalla scogliera della sua villa Altachiara a Portofino. Il suo corpo viene ritrovato alcune settimane dopo, il 22 gennaio, sulle spiagge della Costa Azzurra trasportato dalle correnti marine. Una serie di testamenti redatti complicano la corsa all'eredità e contribuiscono ad infittire il giallo.

Ma le indagini declassano la causa a semplice e fortuita disgrazia…
Infatti le perizie scientifiche stabiliscono che sia una mera disgrazia la causa della morte, ma in realtà noi sappiamo che quel pomeriggio di gennaio lei è uscita dalla sua stanza. Tirso dopo il jogging le ha preparato la colazione. Il programma di quel lunedì sera prevede una breve gita fino ad un American Bar di Nervi, dove il barista aveva promesso qualche grammo di cocaina. Poi si è chiusa in bagno nascondendosi dentro un armadio nuda, con il telefono cellulare in pugno e, a fianco, una bottiglia di J&B. Allarmati per la sua assenza la cercano per quasi un’ora. Ha indosso un accappatoio banco, ai piedi un paio di pantofole di spugna. Dice: «Vado a farmi una nuotata in mare». Da lì a poco inizierà a piovere. Ha già bevuto. È triste, disperata, fa qualche telefonata a Rocky Agusta in Sud Africa, a Raggio, per poi scomparire nel nulla. Sicuramente perde l’equilibrio, precipita nello strapiombo, sicuramente tenta di attenuare la caduta afferrando un albero poi riprende a scivolare, poi a cadere, cercando disperatamente di aggrapparsi a qualcosa, persino alla roccia nuda, ma batte più volte la testa sulla pietra e finisce in mare. Sarà Maurizio Raggio, nella notte, dall'estero, ad avvertire i carabinieri.

Che significa: “ha già bevuto”?
Dopo le grane giudiziarie, la contessa non è più la stessa, è fragile, emotivamente instabile e ricorre spesso a psicofarmaci, non mangia, si stordisce con champagne, whisky, vaga come un fantasma nella villa. Ha paura di invecchiare e si affida spesso al bisturi per fermare il tempo e la sua bellezza che sfiorisce ineluttabilmente. Niente a che vedere con la meravigliosa ragazza che aveva fatto letteralmente impazzire il conte Augusta.

Dicono che in età avanzata iniziasse a soffrire di una forma di "regressione infantile"…
Si scatenava nei momenti di difficoltà, quando la solitudine e il bisogno di affetto si facevano insopportabili, e come una bambina si nascondeva, nella speranza che qualcuno venisse a cercarla. Una "forma maniacale" che nel passato s'era manifestata mille volte.

Chi c’è quel giorno nella villa?
Con Maurizio Raggio si sono lasciati, ma lui vive ancora in quella casa anche se quel giorno lui è partito per una vacanza e lei lo ha supplicato di non andare. Attualmente il suo compagno, ironia della sorte, scelto dallo stesso Raggio durante i giorni del Messico, è Tirso "Tito" Roncado Chazaro. Lui quel giorno è presente a Villa Altachiara insieme alla cameriera e ad un’amica della stessa Francesca.

Dopo giorni di ricerche, il corpo lo trovano in Costa Azzurra…
Riconoscono il cadavere grazie alla fede del padre che Francesca portava sempre. La contessa viene sepolta a Portofino, mentre scoppia la guerra per l'eredità tra Raggio, l’ex compagno, Tirso, l’attuale convivente e Domenico Vacca Graffagni, il fratello di Francesca. La contessa cambiava di continuo testamento, provava a garantirsi compagnia contro la solitudine.




















 

 
 
 



L'INTERVISTA A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
E' STATA REALIZZATA
 GRAZIE A:

https://it.wikipedia.org/wiki/Francesca_Vacca_Agusta
WANDA VALLI https://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2012/10/29/agusta-soldi-sesso-sangue-il-giallo-della.html
http://www.repubblica.it/online/cronaca/agustadue/nascondino/nascondino.html
https://www.mein-italien.info/it/cronaca/vacca-agusta.htm





IMAGE GOOGLE
Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it







1

1

 


SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1

 

 

Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY


 

1

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti


1