HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY


1


1
INTERVISTA IMPOSSIBILE
Marie Doro
La Bambola di Dresda
Marie Doro fu il primo amore di Charlie Chaplin,
affascinante e mora fu attrice di teatro e del
cinema muto. Anche se impegnata in ruoli femminili
leggeri, William Winter la descrisse come una
bambola di Dresda per il suo aspetto fragile
che nascondeva però una persona particolarmente
 intelligente, colta e spiritosa.
 





La bellezza oscura dagli occhi sbarrati

(Duncannon, 25 maggio 1882 – New York, 9 ottobre 1956)



 

 

Madame le sue origini?
Il mio nome vero è Marie Katherine Steward, sono nata in Pennsylvania. Da giovane venni notata dall’impresario Frohman che mi permise di debuttare come attrice a Broadway nel 1902. Fino al 1922 ho interpretato 17 commedie e scrissi anche una canzone, “The Doggie in Our Yard”, per il musical “The Little Cherub” del 1906.

Il suo debutto al cinema?
Ho debuttato nel cinema nel ruolo da protagonista con la Famous Players di Adolph Zukor in The Morals of Marcus nel 1915. L'anno dopo vestii i panni di Oliver Twist.

Sempre nel 1915 convolò a nozze.
Mi sposai solo una volta con l'attore di vaudeville e del muto Elliott Dexter con il quale girai anche alcuni film. Il matrimonio però si risolse presto con un divorzio e non mi risposai più.

Durante tutti gli anni dieci fu una delle attrici più apprezzate e popolari.
Pensi che nel 1916 guadagnavo ben 2500 dollari la settimana! Purtroppo la gran parte delle mie pellicole sono andate perdute. Una delle poche sopravvissute è Lost and Won del 1917.

Nel 1919 la troviamo in Europa…
Girai un paio di film nel Regno Unito, diretta dal regista di origine irlandese Herbert Brenon, con il quale lavorai anche in Italia dopo il 1924.

Come fu l’incontrò con Charlie Chaplin…
Ero ancora molto giovane e lui giovanissimo. Fui il suo primo amore, recitammo insieme al Duke of York’s Theatre nella commedia “Sherlock Holmes”. Charlie si era innamorato di me, ma più tardi, quando ci incontrammo nuovamente in America, lui, ormai attore famoso e regista affermato mi confessò il suo amore ma io lo delusi perché gli dissi di non avere alcun ricordo, né di lui e tanto meno del nostro incontro.

Che faceva al tempo il giovane Charlie Chaplin?
Lavorava come attore di strada e di circo, e ogni tanto faceva qualche comparsata qua e là, come del resto faceva il fratello maggiore, il vero attore della famiglia. A quell’epoca ero un’attrice affermata e Charlie mi vedeva come una Dea.

Nel suo libro, “My Autobiography”, Chaplin scrisse del vostro primo incontro.
Scrisse: “Era così incredibilmente bella che mi innamorai di lei. Innamorato delle sue labbra delicate e imbronciate, del suo adorabile mento, dei suoi capelli corvini e degli occhi marrone scuro. Mio Dio, era bellissima! E fu amore a prima vista."

Tornò in Europa perché Hollywood l’aveva delusa vero?
Veramente fu tutto il mondo del cinema americano a deludermi per cui mi interessai alla filosofia e alla religione, iscrivendomi a New York all'Union Theological Seminary. Nel 1924 girai Sally Bishop, il mio ultimo film negli Stati Uniti poi mi trasferii poi in Europa, girando alcuni film in Italia.

Al ritorno in America decise di ritirarsi definitivamente dalle scene e di dedicarsi agli studi…
Mi trasferii a New York e chiusi le porte al mondo. Vivevo del famoso Actor’s Fund, ovvero una piccola rendita che gli attori famosi percepivano essendo finiti in disgrazia. Vivevo praticamente da reclusa e per sfuggire a parenti e conoscenti arrivai al punto di cambiare anche quattro hotel alla settimana.

Marie morì da sola nel suo appartamento nel 1956 all’età di settantaquattro anni. Nonostante vivesse di stenti lasciò 90.000 dollari al Fondo per gli attori. Venne cremata al Duncannon Cemetery in Pennsylvania e le sue ceneri sono conservate in un’urna accanto ai suoi genitori. Per il suo contributo all'industria del cinema, le venne dedicato il 1725 a Vine Street nella Hollywood Walk of Fame.




























 

 
 
 



L'INTERVISTA A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
E' STATA REALIZZATA
 GRAZIE A:

https://it.wikipedia.org/wiki/Marie_Doro
https://mistergiuseppe.wordpress.com/2016/05/25/marie-doro/
http://www.suffragettecinema.org/2017/05/06/marie-doro-il-primo-amore-di-charlie-chaplin/






IMAGE GOOGLE
Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it




INTERVISTE IMPOSSIBILI
ELENCO ALFABETICO      ELENCO CRONOLOGICO        ELENCO PER CATEGORIE







1

1

 


SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1

 

 

Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY


 

1

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti


1