HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY


1


1
INTERVISTA IMPOSSIBILE
Eleanor Parker
Woman of a Thousand Faces
Attrice e cantante americana è apparsa in oltre 80 film






"Da quando posso ricordare tutto quello
che volevo fare era recitare, ma non l'ho
solo sognato, ci ho lavorato tanto finché un giorno..."



(Cedarville, 26 giugno 1922 – Palm Springs, 9 dicembre 2013)



 

 


Madame le sue origini?
Il mio nome completo è Eleanor Jane Parker, mio padre Lester Day Parker era un insegnante di matematica. Durante la mia infanzia mi traferii con la famiglia a Cleveland sempre nell’Ohio. Qui frequentai la scuola pubblica, terminando poi gli studi alla Shaw High School.

Come nasce la sua passione per il cinema?
Sin da adolescente avevo scelto di fare l’attrice e iniziai a lavorare nei teatri di Cleveland e alla Pasadena Playhouse, in California. Qui venni scoperta da un agente della Warner Brothers, il suo nome era Irving Kumin e stava assistendo al mio spettacolo seduto in platea.

A diciannove anni, firmò il suo primo contratto con la Warner Bros…
Beh prima ho fatto molta gavetta, mantenendomi con un lavoro di cameriera. Poi feci una piccola parte nel film di Raoul Walsh La storia del generale Custer del 1941 con Errol Flynn, ma purtroppo la mia parte venne eliminata in sede di montaggio. Poi recitai in piccoli ruoli in produzioni a basso budget.

Nel 1946 la prima grande parte…
Fui protagonista di Schiavo d'amore di Edmund Goulding tratto dal romanzo di Somerset Maugham, ma nei confronti dell’interpretazione di Bette Davis, la cameriera Mildred Rogers, la mia recitazione non fu del tutto convincente.

Poi si è riposata per due anni…
Mi sono sposata e ho avuto un bambino. Nel 1948 ho rifiutato un ruolo in The Hasty Heart, sarei dovuta andare in Inghilterra e non volevo lasciare il mio bambino durante il suo primo anno. Mi hanno sospesa e non ho ricevuto lo stipendio, ma non posso rimpiangerlo. Per tutta la vita avevo desiderato un figlio e qualsiasi cosa potesse accadermi professionalmente in quel modo non mi sarebbe sembrata affatto una perdita.

Nel 1950 la sua prima candidatura all'Oscar…
Interpretai Prima colpa di John Cromwell. A mio modo di vedere fu la mia migliore performance ed ottenni la mia prima candidatura. Vinsi per quel ruolo la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile al Festival di Venezia.

Dopo la nomination lasciò la Warner Bros vero?
Ci furono dei contrattempi, credevo volessero boicottarmi e allora andai alla Paramount con la quale firmai un contratto per un film all’anno. E l’anno seguente arrivò la seconda nomination con l'interpretazione di Mary McLeod nel film di William Wyler Pietà per i giusti con Kirk Douglas.

La terza nomination arriva nel 1955…
Dopo Il prezzo del dovere del 1952 con Robert Taylor e Scaramouche di George Sidney tornai alla MGM e ottenni la mia terza candidatura all'Oscar con il film Oltre il destino di Curtis Bernhardt, in cui interpretai la cantante lirica Marjorie Lawrence.

Poi ancora film di qualità e grandi protagonisti maschili…
Tra gli altri Charlton Heston in Furia bianca nel 1954, William Holden in L'assedio delle sette frecce nel 1954), Frank Sinatra in L'uomo dal braccio d'oro di Otto Preminger nel 1955 e Clark Gable in Un re per quattro regine nel 1957. Tra i i registi Vincente Minnelli nel film A casa dopo l'uragano nel 1960 e Robert Wise nel musical Tutti insieme appassionatamente nel 1965 in cui interpretai il ruolo della celebre Baronessa Elsa Schroeder.

Ha lavorato anche per la televisione…
Partecipai a numerosi episodi delle serie Love Boat e Fantasilandia. In teatro invece interpretai la versione musical di Eva contro Eva e La notte dell'iguana.

La sua vita privata madame?
Mi sono sposata quattro volte. Il primo matrimonio del 1943 con il dentista Fred Losee durò appena un anno e mezzo. Avevo vent’anni e lui 25, lo sposai segretamente Fred, lui era tenente della divisione medica dei marines ed era dii stanza a San Francisco. Il secondo con Bert E. Friedlob da cui ebbi tre figli: Susan Eleanor, Sharon Anne e Richard Parker. Il terzo matrimonio del 1954 con Paul Clemens, da cui ebbi un figlio: Paul Day. Nel 1966 sposai Raymond Hirsch e ci rimasi insieme fino alla morte di lui.

Eleanor Parker muore a Palm Springs il 9 dicembre del 2013 a 91 anni per le complicazioni di una polmonite. Non ci sono fonti certe su dove siano state sparse le sue ceneri: in mare oppure seppellite al Forest Lawn Memorial Park, a Hollywood Hills. Fu lei a rompere la bottiglia di champagne all'inaugurazione della celebre tratta ferroviaria California Zephyr a San Francisco, il 19 marzo 1949. Di religione protestante durante la sua vita si è convertita al giudaismo. La sua stella si trova sulla Hollywood Walk of Fame di Los Angeles al numero 6340 Hollywood Boulevard.





































 

 
 
 



L'INTERVISTA A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
E' STATA REALIZZATA
 GRAZIE A:

ht
https://it.wikipedia.org/wiki/Eleanor_Parker
http://trovacinema.repubblica.it/attori-registi/eleanor-parker/180967/
https://en.wikipedia.org/wiki/Eleanor_Parker






IMAGE GOOGLE
Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it




INTERVISTE IMPOSSIBILI
ELENCO ALFABETICO      ELENCO CRONOLOGICO        ELENCO PER CATEGORIE







1

1

 


SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1

 

 

Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY


 

1

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti


1