HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY

1
MUSICA PASSIONE
Le AutoInterviste



Per Elisa
Contro ogni tipo di dipendenza
(Alice, Battiato, 1981)
Elisa è descritta come l'amante che ha portato via
il compagno ad un’altra donna. L’uomo ne è diventato
 succube perdendo ogni dignità, ma il realtà Elisa potrebbe
 simboleggiare la droga o qualsiasi tipo di dipendenza.









 

 

Adamo mi parli della canzone “Per Elisa”?
Per Elisa è un brano del 1981 cantato dalla cantante Alice. Gli autori sono Franco Battiato, Giusto Pio, e la stessa Alice che collaborò al testo.

Fu un successo vero?
Altroché! Vinse la 31º edizione del Festival di Sanremo nonostante l'agguerrita concorrenza (al secondo posto si classificò Maledetta primavera di Loretta Goggi). Il 45 giri raggiunse il primo posto nella hit parade, poi inserita nell'album "Alice" raggiunse il primo posto nelle classifiche italiane.

Il testo?
Il testo è aggressivo composto in antitesi alla più famosa Bagatella di Beethoven conosciuta proprio come Per Elisa, il cui tema ricorre nell'incipit della canzone, ma se la famosa melodia classica è teneramente affettuosa, la canzone rock di Alice è graffiante e irruente contro "Elisa".

Cosa dice?
È una donna che parla ad un uomo e si sforza di fargli notare come questi stia diventando succube della fantomatica Elisa. Ed Elisa è una donna, descritta come l'amante che le ha portato via il compagno ed ora le serba rancore e invidia. Il testo ruota su come Elisa sia riuscita a plagiare l'uomo facendolo diventare uno zerbino al punto di fargli fare qualsiasi cosa ed è per questo che ha perso anche la dignità.

Ha un altro significato vero?
In quegli anni, nella piena diffusione tra i giovani dell’eroina, si diffuse la lettura secondo cui Elisa simboleggiava appunto la droga, e la canzone fosse quindi una riflessione sulla tossicodipendenza. Tuttavia la stessa Alice ha dichiarato che la canzone venne scritta pensando a una donna, non a un simbolo di qualcos'altro, e che nonostante ciò era contenta che la canzone avesse potuto aiutare nella battaglia contro ogni tipo di dipendenza.

Quale sia il significato "Per Elisa" rimane una bella e grande canzone.
Oh sì, un grande pezzo scritto da uno dei più grandi autori del nostro tempo e cantato da una interprete in sintonia con il brano per la sua voce roca e la sua grinta aggressiva.


Ma chi era Alice?
Alice, pseudonimo di Carla Bissi è nata a Forlì nel 1954. Inizia la carriera giovanissima, con il suo vero nome, partecipando a vari concorsi per nuovi talenti. È allieva di pianoforte e canto di Rosa Nisi, madre di Checco Marsella dei Giganti, nonché nota pianista e compositrice. Nell’estate del 1971 Alice ha appena 17 anni
E vince il Festival di Castrocaro con una personale interpretazione di Tanta voglia di lei, un classico dei Pooh.

L'anno successivo partecipa di diritto al Festival di Sanremo…
Canta “Il mio cuore se ne va”, ma non arriva in finale. Poi nel 1972, con il brano La festa mia, scritto da Franco Califano, viene premiata con la "Gondola d'Argento" alla Mostra internazionale di musica leggera di Venezia. Nonostante le sue canzoni portino firme prestigiose, da Riccardo Fogli a Giorgio Calabrese, Carla non sfonda.

Poi cambia nome…
Siamo nel 1975 si fa chiamare Alice Visconti letteralmente inventato dal suo produttore e incide per la CBS il suo primo album intitolato La mia poca grande età ma sarà un altro flop! Dopo neanche cinque anni la carriera della cantante romagnola sembra già arrivata all'epilogo.

Ma dobbiamo aspettare il 1980 per l’incontro con Battiato.
Hanno lo stesso produttore ovvero Angelo Carrara che li mette in contatto. Alice abbandona il cognome Visconti e si lega alla EMI. Battiato aveva da poco abbandonato i folli sperimentalismi e si affacciava agli anni '80 con una vena creativa praticamente inesauribile. Dal quell'incontro la cantante inizia a perfezionarsi nella composizione delle sue canzoni ed assieme firmano il brano “Il vento caldo dell'estate”. La canzone è una miscela perfetta di pop e modernismo, il suo primo vero successo che la spinge nelle zone alte dell'hit-parade e del Festivalbar.

E veniamo all’anno che la consacra tra l’élite della musica italiana…
Nel 1981 scrive sempre insieme a Battiato e a Giusto Pio appunto “Per Elisa”. È il produttore Angelo Carrara che suggerisce ad Alice di presentarla al Festival di Sanremo. Alice partecipa per la seconda volta al Festival, ma questa volta con una canzone che diventerà immediatamente pietra miliare di Sanremo. Ovviamente lo vince. Il successo ha dimensioni europee. Pensa che Alice ha venduto più dischi in Germania che in Italia!

Alice decise di non eseguirla più in pubblico e durante i suoi concerti…
Questa canzone era diventata per lei una sorta di incubo. Dice la stessa Alice: “Per quasi 20 anni non ho riproposto questo pezzo. Sentivo come fosse completamente svuotato di senso. Il continuo ripetere e ripetere e ripetere sempre le stesse parole mi faceva stare male, anche a livello fisico. Solo da qualche tempo lo ripropongo nei miei concerti" (via).”



Su Youtube ci sono varie versioni...
https://www.youtube.com/watch?v=V6RB6fe-jFc

https://www.youtube.com/watch?v=XfjJzL6yWfU








Il testo
Per Elisa
Vuoi vedere che perderai anche me
Per Elisa non sai piu' distinguere che giorno e'
E poi non e' nemmeno bella.
Per Elisa
Paghi sempre tu e non ti lamenti
Per lei ti metti in coda per le spese
E il guaio e' che non te ne accorgi.
Con Elisa
Guardi le vetrine e non ti stanchi
Lei ti lascia e ti riprende come e quando vuole lei
Riesce solo a farti male.
Vivere vivere vivere non e' piu' vivere
Lei ti ha plagiato, ti ha preso anche la dignita'.
Fingere fingere fingere non sai piu' fingere
Senza di lei ti manca l'aria.
Senza Elisa
Non esci neanche a prendere il giornale
Con me riesci solo a dire due parole
Ma noi un tempo ci amavamo.
Con Elisa
Guardi le vetrine e non ti stanchi
Lei ti lascia e ti riprende come e quando vuole lei
Riesce solo a farti male.
Vivere vivere vivere non e' piu' vivere
Lei ti ha plagiato ti ha preso anche la dignita'.
Fingere fingere fingere non sai piu' fingere
Senza di lei ti manca l'aria.
Vivere
Non e' piu' vivere
Per Elisa
Con Elisa




















 


 

 
 
 



L'INTERVISTA A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
E' STATA REALIZZATA
 GRAZIE A:

https://it.wikipedia.org/wiki/Per_Elisa_(Alice)
https://www.rockit.it/articolo/alice-cantante-battiato
https://it.wikipedia.org/wiki/Alice_(cantante)
http://www.marcoliberti.it/article-per-elisa-battiato-la-scrive-per-alice-104739093.html
https://significatotestocanzone.blogspot.com/2012/08/per-elisa.html


IMAGE GOOGLE


1

1

 


SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1

 

 

Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY


 

1

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti


1