HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY

1
MUSICA PASSIONE
Le AutoInterviste



Oh Che Sarà
«Laddove non c'è regola né governo.
(Fiorella Mannoia, Ivano Fossati, 1989)










Oh, che sarà, che sarà
che vive nell'idea di questi amanti
che cantano i poeti più deliranti
che giurano i profeti ubriacati
che sta sul cammino dei mutilati
e nella fantasia degli infelici
che sta nel dai-e-dai delle meretrici.



 

 

Adamo mi parli di Oh Che Sarà?
Immagino che ti riferisca alla canzone di Ivano Fossati cantata da Fiorella Mannoia, pubblicata in Italia nel 1989.

Oh sì proprio quella. È una cover vero?
Il titolo originario è O que será ed è un brano di Francisco "Chico" Buarque de Hollanda. Il cantautore brasiliano lo compose per il film Donna Flor e i suoi due mariti nel 1976, trasposizione cinematografica del romanzo omonimo del più grande scrittore brasiliano, Jorge Amado.

Immagino piacque immediatamente a Ivano Fossati…
Fossati tradusse il testo avvalendosi della collaborazione di Anna Lamberti Bocconi. Poi il brano venne concesso a Fiorella Mannoia che lo interpreterà con lo stesso Fossati e sarà inciso nell'album della cantante romana "Di terra e di vento". La Mannoia ne fece anche un 45 giri e tuttora è un suo cavallo di battaglia nei concerti live.

Ho avuto modo di ascoltare la canzone e penso che sia di una bellezza assoluta!
Fossati, traducendo questo pezzo, riuscì a mantenere intatta la magia e l’incantesimo del testo. Sai, negli anni, molte canzoni del compositore brasiliano sono state tradotte per il mercato italiano ed eseguite da vari artisti come Mina, Mia Martini, Patty Pravo, Ornella Vanoni ed Enzo Jannacci ma "Oh che sarà" è sicuramente quella più riuscita.

Il contenuto?
Beh sfido chiunque ascolti “O Que será” a non scorgere in essa il velo di malinconia che riempie le note della canzone. L’autore brasiliano scava in quell’umanità dove il degrado, la povertà e la vita di strada la fanno da padrona andando comunque avanti grazie allo spirito di sopravvivenza che è all'origine dell'animo umano.

… “Dove lo stato non esiste, dove non c'è regola né governo” …
Appunto, ma soprattutto dove non è possibile avere un giudizio né una ragione per venirne fuori. Nessuno ha il diritto di giudicare perché in quelle situazioni di totale abbandono non c’è decenza e rimedio, né censura e vergogna. Stiamo parlando del ghetto dell’anima e in quel ghetto come è possibile giudicare il dai e dai delle prostitute?

Chi è Chico Buarque?
Chi conosce il lavoro e la musica di Chico Buarque sa che dietro i suoi componimenti si celano spesso interpretazioni più profonde che richiamano tematiche legate all’attualità, alla storia e alla politica. Per anni costretto all'esilio appunto per le sue canzoni, racconta di un popolo brasiliano sottomesso dalla dittatura e la sua incapacità di spiegare perché ciò avvenga ovvero perché l’essere umano vada contro la sua stessa natura, uccidendo un suo simile, ferendolo, torturandolo. Ed in effetti tutto ciò non trova un senso (não faz sentido).

C’è degrado ma anche rimedio in fin dei conti…
Lui esalta il suo popolo attraverso i propri bassifondi, lo celebra, addirittura lo esalta scendendo sempre più giù fino ad affondare le mani negli strati più bassi, dove puttane, profeti ubriachi, poeti, banditi e infelici confondono i propri destini e nella loro disperata sete di giustizia sono percorsi da una forza maggiore che è il segreto stesso della vita.

 






Su Youtube ci sono varie versioni...
https://www.youtube.com/watch?v=fqyTiFrOQ8k
https://www.youtube.com/watch?v=McIM5CBOdTE
https://www.youtube.com/watch?v=nOSlwvJkhu8
https://www.youtube.com/watch?v=uSiG6JXGQyo












Il testo
 E Oh, che sarà, che sarà
che vanno sospirando nelle alcove
che vanno sussurrando in versi e strofe
che vanno combinando in fondo al buio
che gira nelle teste, nelle parole
che accende le candele nelle processioni
che va parlando forte nei portoni
e grida nei mercati che con certezza
sta nella natura nella bellezza
quel che non ha ragione
nè mai ce l'avrà
quel che non ha rimedio
nè mai ce l'avrà
quel che non ha misura
Oh, che sarà, che sarà
che vive nell'idea di questi amanti
che cantano i poeti più deliranti
che giurano i profeti ubriacati
che sta sul cammino dei mutilati
e nella fantasia degli infelici
che sta nel dai-e-dai delle meretrici
nel piano derelitto dei banditi
Oh, che sarà, che sarà
quel che non ha decenza
nè mai ce l'avrà
quel che non ha censura
nè mai ce l'avrà
quel che non ha ragione
Ah che sarà, che sarà
che tutti i loro avvisi non potranno evitare
che tutte le risate andranno a sfidare
che tutte le campane andranno a cantare
e tutti gli inni insieme a consacrare
e tutti i figli insieme a purificare
e i nostri destini ad incontrare
persino il Padreterno da così lontano
guardando quell'inferno dovrà benedire
quel che non ha governo
nè mai ce l'avrà
quel che non ha vergogna
nè mai ce l'avrà
quel che non ha giudizio








O que Será, originale
Que andam suspirando pelas alcovas
Que andam sussurando em versos e trovas
Que andam combinando no breu das tocas
Que anda nas cabeças, anda nas bocas
Que andam acendendo velas nos becos
Que estão falando alto pelos botecos
Que gritam nos mercados, que com certeza
Está na natureza, será que será
O que não tem certeza, nem nunca terá
O que não tem conserto, nem nunca terá
O que não tem tamanho

O que será que será
Que vive nas idéias desses amantes
Que cantam os poetas mais delirantes
Que juram os profetas embriagados
Que está na romaria dos mutilados
Que está na fantasia dos infelizes
Que está no dia a dia das meretrizes
No plano dos bandidos, dos desvalidos
Em todos os sentidos, será que será
O que não tem decência, nem nunca terá
O que não tem censura, nem nunca terá
O que não faz sentido

O que será que será
Que todos os avisos não vão evitar
Porque todos os risos vão desafiar
Porque todos os sinos irão repicar
Porque todos os hinos irão consagrar
E todos os meninos vão desembestar
E todos os destinos irão se encontrar
E o mesmo Padre Eterno que nunca foi lá
Olhando aquele inferno, vai abençoar
O que não tem governo, nem nunca terá
O que não tem vergonha nem nunca terá
O que não tem juízo

O que será que me dá
Que me bole por dentro, será que me dá
Que brota à flor da pele, será que me dá
E que me sobe às faces e me faz corar
E que me salta aos olhos a me atraiçoar
E que me aperta o peito e me faz confessar
O que não tem mais jeito de dissimular
E que nem é direito ninguém recusar
E que me faz mendigo, me faz suplicar
O que não tem medida, nem nunca terá
O que não tem remédio, nem nunca terá
O que não tem receita

O que será que será
Que dá dentro da gente e que não devia
Que desacata a gente, que é revelia
Que é feito uma aguardente que não sacia
Que é feito estar doente de uma folia
Que nem dez mandamentos vão conciliar
Nem todos os unguentos vão aliviar
Nem todos os quebrantos, toda alquimia
Que nem todos os santos, será que será
O que não tem descanso, nem nunca terá
O que não tem cansaço, nem nunca terá
O que não tem limite

O que será que me dá
Que me queima por dentro, será que me dá
Que me perturba o sono, será que me dá
Que todos os tremores que vêm agitar
Que todos os ardores me vêm atiçar
Que todos os suores me vêm encharcar
que todos os meus nervos estão a rogar
Que todos os meus órgãos estão a clamar
E uma aflição medonha me faz implorar
O que não tem vergonha, nem nunca terá
O que não tem governo, nem nunca terá
O que não tem juízo.

















 


 

 
 
 



L'INTERVISTA A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
E' STATA REALIZZATA
 GRAZIE A:

http://www.marcoliberti.it/article-oh-che-sara-fossati-e-la-mannoia-cantano-chico-buarque-102367593.html
https://italianmusicarchivio.forumfree.it/?t=36481307




IMAGE GOOGLE


1

1

 


SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1

 

 

Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY


 

1

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti


1