HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY

1
MUSICA PASSIONE
Le AutoInterviste



Margherita
La mia Pazzia
(Riccardo Cocciante, 1976)
«Io non posso stare fermo con le mani nelle mani troppe cose devo fare prima che venga domani…»









 

 

«Perché Margherita è il sale, perché Margherita è il vento
e non sa che può far male!»

Ciao Adamo parliamo della canzone Margherita….
Margherita è un brano di Riccardo Cocciante uscito in 45 giri nel 1976, estratto dall'album Concerto per Margherita. Il disco, uscito su etichetta RCA Italiana e prodotto da Marco Luberti, rimase per dieci settimane di fila (da settembre a novembre) in testa alle classifiche in Italia. Ebbe un enorme successo anche grazie alla partecipazione a Un disco per l'estate dello stesso anno.

Anche all’estero vero?
Scalò le classifiche di numerose nazioni anche oltreoceano, ma soprattutto in Spagna e Francia dove stette per parecchio tempo nelle top ten. Il brano ebbe successo addirittura in olanda con testo tradotto in olandese.

Chi furono gli autori?
È stato scritto da Marco Luberti, autore del testo e da Riccardo Cocciante, autore delle musiche.

Come nacque il brano?
Il testo del brano maturò nella mente dell'autore del testo, Marco Luberti. Si racconta che l’autore nel sonno sognò il celebre incipit del brano, ovvero "Io non posso stare fermo con le mani nelle mani, troppe cose devo fare prima che venga domani…" e alle 4 di notte lo comunicò per telefono a Cocciante. In seguito, il paroliere redasse quasi di getto il resto del testo. Alla fine sarà una delle opere più apprezzate della storia musicale e più vendute dell'epoca. Margherita, inoltre, sarà premiata anche dal tempo essendo, ancora oggi, tra i capolavori assoluti della nostra musica.

Di che si tratta?
Di una canzone d'amore: il protagonista riesce a conquistare il cuore di una ragazza di nome Margherita, che definisce "la sua pazzia" e di cui descrive i pregi esprimendo tutto il suo amore e la sua devozione verso questa donna, musa dei suoi sentimenti. Insomma una vera e propria dichiarazione di amore assoluto che entra di diritto tra le pagine più belle della nostra storia musicale.

Ma è esistita Margherita?
Assolutamente no! Decine di anni dopo Cocciante ha svelato che come Bella senz’anima anche Margherita non è esistita spiegando che le sue canzoni sono allegoriche, rappresentano momenti di vita, stati d’animo. Riascoltando il brano possiamo dire che Margherita è il simbolo della gioia della bellezza del divino che è presente nell'essere umano. Un inno, una dedica, un elogio, è la donna perfetta, il sogno di una speranza… un ideale.

Cocciante era già famoso quando cantò questo brano…
Fu per lui una sfida, le canzoni precedenti avevano costruito un cliché del cantante nel quale si sentiva stretto. Ormai aveva la fama dell’arrabbiato e dell’urlatore per cui Margherita con tutta la sua poesia rappresenta un cambio di marcia. Lui veniva da Bella senz’anima e successivamente altri successi come Quando finisce un amore, e L'alba.

Una sfida anche perché a quel tempo andava di moda la canzone di protesta…
Vero, siamo in piena contestazione studentesca e il brano sinceramente non si caratterizza per l’impegno politico e sociale. Il brano viene immediatamente tacciato di commercialità, ma la storia ha fatto giustizia, se è vero che Margherita è rimasta nell’immaginario collettivo, cosa che di tanti lavori del periodo certo non si può dire.

Musicalmente?
Si caratterizza per un crescendo melodico che esalta le doti vocali di Riccardo Cocciante. È come una salita che porta al tripudio musicale di quella che può essere considerata un'ode. Gli arrangiamenti elettronici furono curati dal grandissimo Vangelis, l’ex Aphrodite’s Child, sicuramente un valore aggiunto che contribuì allo strepitoso successo e consacrò in via definitiva Riccardo Cocciante.

Cover?
Del brano sono state incise dallo stesso Cocciante anche una versione in francese, intitolata Marguerite, e una versione in spagnolo, intitolata Margarita. Invece tra gli altri artisti che hanno inciso il brano ricordiamo tra gli altri: Al Bano, Marcella Bella, Johnny Dorelli, Fiorella Mannoia, Mina, Pandemonium, Mino Reitano ecc.









Su Youtube ci sono varie versioni...
https://www.youtube.com/watch?v=DJgQm9z_O90
https://www.youtube.com/watch?v=YOiWNftto0s













Il testo
Io non posso stare fermo con le mani nelle mani
Tante cose devo fare prima che venga domani
E se lei già sta dormendo io non posso riposare
Farò in modo che al risveglio non mi possa più scordare
Perché questa lunga notte, non sia nera più del nero
Fatti grande dolce luna e riempi il cielo intero
E perché quel suo sorriso possa ritornare ancora
Splendi sole domattina come non hai fatto ancora
E per poi farle cantare, le canzoni che ha imparato
Io le costruirò un silenzio che nessuno ha mai sentito
Sveglierò tutti gli amanti, parlerò per ore ed ore
Abbracciamoci più forte, perché lei vuole l'amore
Poi corriamo per le strade e mettiamoci a ballare
Perché lei vuole la gioia, perché lei odia il rancore
E poi coi secchi di vernice coloriamo tutti i muri
Case, vicoli e palazzi, perché lei ama i colori
Raccogliamo tutti i fiori, che può darci primavera
Costruiamole una culla, per amarci quando è sera
Poi saliamo su nel cielo, e prendiamole una stella
Perché Margherita è buona, perché Margherita è bella
Perché Margherita è dolce, perché Margherita è vera
Perché Margherita ama, e lo fa una notte intera
Perché Margherita è un sogno, perché Margherita è il sale
Perché Margherita è il vento e non sa che può far male
Perché Margherita è tutto, ed è lei la mia pazzia
Margherita, Margherita
Margherita, adesso è mia
Margherita è mia










Margherita/
Artista Riccardo Cocciante
Tipo album Singolo
Pubblicazione 1976
Durata 4:31
Dischi 1
Tracce 2
Genere Pop
Musica leggera
Ballata
Etichetta RCA Italiana
Produttore Marco Luberti
Registrazione 1976
Staff artistico
Riccardo Cocciante - voce
Vangelis - arrangiamenti




 


 

 
 
 



L'INTERVISTA A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
E' STATA REALIZZATA
 GRAZIE A:

https://it.wikipedia.org/wiki/Margherita/Primavera
http://www.marcoliberti.it/article-margherita-la-pazzia-di-riccardo-cocciante-102892166.html
https://www.lerecensionidisettimaluna.cloud/margherita-di-riccardo-cocciante/
https://ilsassonellostagno.wordpress.com/2015/12/19/riccardo-cocciante-margherita-sassi-sonori-a-cura-di-giorgio-chiantini/
https://www.russia-italia.com/a-chi-e-dedicata-margherita-di-riccardo-coccian-vt8047.html








IMAGE GOOGLE


1

1

 


SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1

 

 

Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY


 

1

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti


1