HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY

 
 

I bassifondi
del Barocco

ARTE
1

La Roma del vizio
e della miseria

 
 

 

I bassifondi del Barocco svela il lato oscuro e volgare della Roma barocca,
quello dei bassifondi, delle taverne, dei luoghi di perdizione, delle puttane
a poco prezzo e dei loro sfruttatori.

 

 

 

 

 



Una Roma “alla rovescia”, abitata dai vizi, dalla miseria e
da eccessi di ogni tipo,
ricca di paradossi e invenzioni.









La città eterna ha sempre offerto molto materiale agli amanti dell’Arte
e nel Seicento le grandi protagoniste dei vicoli e dei palazzi erano
le cortigiane.









In quel periodo si calcola che nella Roma dei cardinali
lavorassero circa 6800 prostitute. La maggior parte di loro viveva
in condizioni misere, soprattutto nelle zone di Campo Marzio,
Ponte Sisto e in Vicolo Calabraghe a Campo de' Fiori.








Risalendo la scala sociale c’erano le cortigiane “de lume o de candela”
e le cortigiane “da gelosia e da impannata”, che attiravano i clienti
dalle finestre socchiuse.








Le domenicali invece lavoravano solo nei giorni
festivi e infine le cortigiane oneste, vale a dire quelle dotate di buona
cultura e di una certa educazione ed accettate
ai livelli alti della società romana.

 



 



Le opere, da Caravaggio a Claude Lorrain passando per Valentin
de Boulogne, Jan Miel, Sébastien Bourdon, Leonaert Bramer,
Bartolomeo Manfredi, Jusepe de Ribera, Pieter van Laer,
mostrano il volto nascosto di questa
capitale del papato, all’apparenza fastosa e virtuosa,
e degli artisti che lì vissero.










Roma nel Seicento era il centro culturale più vivo e all’avanguardia
d’Europa e attirava artisti da tutti i paesi. Italiani, francesi,
olandesi, fiamminghi, spagnoli che vissero
e fecero carriera nella capitale delle arti.





  


A contatto con questa “splendida e misera città”, raffigurarono
l’universo dei bassifondi, la vita notturna e i suoi pericoli, il
Carnevale e le sue licenze, le sue belle
donne, prostitute e concubine, spero ritratte come sante e madonne.






 

 

 

 

 



 

 

 

 

 

1














1

SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1

1

 

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti



Sei un artista? Hai un sito web, un blog? Sei una modella, un fotografo, scrivi?
Vuoi segnalare un evento d'arte? Fatti conoscere gratis su liberaeva.
Contattaci! Scrivi a liberaeva@libero.it
 
Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it

1