HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY

1
AMARSI? CHE CASINO!

1


Constance Quéniaux
La modella dell'Origine del mondo di Courbet
Scoperta l’identità della modella che posò per «L'origine del mondo».
Scovata per caso, si chiamava Constance Quéniaux e il suo nome
compare in una lettera di Alexandre Dumas figlio.








 

 




Adamo chi era la modella dell'Origine del mondo?
Lo storico francese Claude Schopp ha annunciato di aver risolto uno dei misteri della storia dell’arte ovvero l’identità della modella che posò per l’Origine du Monde di Gustave Courbet, il celebre dipinto del 1866, definito «l'opera più scandalosa dell'Ottocento» e conservato al Musée d’Orsay di Parigi, che raffigura, con estrema precisione, i genitali di una donna. Questa modella sarebbe appunto Constance Quéniaux!

Chi era?
Una ballerina dell’Opéra di Parigi. Nacque nel 1832 da padre ignoto e Marie Catherine Quéniaux. Ha trascorso la sua infanzia in estrema povertà. All'età di quattordici anni è riuscita comunque a diventare una ballerina dell’Opéra di Parigi, anche se non è mai diventata un’etoile. Quando interruppe l’attività per problemi fisici ha iniziato a fare la mantenuta associando la prostituzione alla buone maniere.

Per anni la sua identità è rimasta un mistero…
Uno dei segreti più grandi della storia dell'arte, ora però Schopp afferma che la sua ipotesi è suffragata da vari documenti tra i quali una corrispondenza epistolare tra Alexandre Dumas figlio e la scrittrice George Sand. In una di queste lettere si legge: “On ne peint pas de son pinceau le plus délicat et le plus sonore l’interview de Mlle Queniault de l’Opéra” (Uno non può dipingere con il proprio pennello più delicato e musicale l’intervista di Madamoiselle Queniault).

Secondo me questa frase non spiega nulla.
Esatto e in effetti Schopp, resosi conto che la parola “intervista” nel contesto non aveva alcun senso, ha voluto controllare in maniera approfondita il manoscritto, e si è accorto che Dumas, in realtà, non aveva scritto “interview”, bensì “intérieur”. Quindi la frase così riletta: “Uno non può dipingere con il proprio pennello più delicato e musicale le parti intime di Madamoiselle Queniault” diverrebbe una chiara allusione ai genitali della ballerina francese, ed è dunque possibile ipotizzare che sia stata lei a posare per il grande pittore francese.

Tutto qui?
Assolutamente no. L’ipotesi è suffragata dal fatto che il proprietario e committente del quadro era il diplomatico turco-egiziano Khalil Bey che aveva fama di tombeur de femmes. Il turco teneva il quadro all’interno di un camerino, dietro una tenda verde, e lo mostrava agli ospiti delle cene e delle feste che organizzava a casa sua. Il turco era amante anche di Constance Quéniaux la quale al tempo aveva 34 anni e non danzava più da sei. Tieni anche conto che i critici dell'epoca in varie circostanze ne avevano elogiato le "belle sopracciglia nere" mentre ballava all'opera, il che è coerente con l'esuberante pelosità del pube della modella.

Ma chi ci assicura che la modella e il diplomatico turco fossero amanti?
Semplice! Quando la modella morì lasciò in eredità un quadro regalato dal diplomatico che raffigurava un mazzo di camelie. All’epoca le camelie erano associate alle cortigiane a causa del romanzo di Dumas La signora delle camelie.

Quindi con questa scoperta vengono scartate tutte le altre ipotesi…
Al tempo si vociferava che la modella fosse una giovane irlandese ovvero Joanna Hiffernan, amante di Courbet nell'estate del 1866. La Hiffernan era stata musa ispiratrice per diversi dipinti di Courbet, il quale le aveva dedicato la serie “Jo, la belle irlandaise”, realizzata fra il 1865 e il 1866. Ma è una teoria che ha sempre lasciato qualche dubbio, soprattutto perché le lentiggini, la carnagione bianca e la capigliatura rossa fiammeggiante non corrispondevano alle caratteristiche del soggetto del quadro. Poi si era parlato di Jeanne de Tourbey, un'altra delle amanti del diplomatico ottomano, ma era una personalità troppo importante per essere ritratta in tutta la sua intimità.

Perché l’identità della modella è stata tenuta nascosta fino ad ora?
Perché la Quéniaux dopo essere stata amante del turco divenne col tempo una signora rispettabile dell’alta società francese, particolarmente attiva nel campo della filantropia essendo attiva per l'Orphelinat des Arts , un'istituzione per i figli degli artisti orfani. Il suo passato di modella evapora nel tempo e riemerge solo oggi.

 



 











 

 
 
 


L'INTEVISTA E' A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
REALIZZATA GRAZIE A:

https://www.finestresullarte.info/flash-news/2436n_storico-rivela-identita-origine-du-monde-di-courbet.php
https://it.euronews.com/2018/09/25/l-origine-del-mondo-ecco-chi-ispiro-il-famoso-quadro-di-courbet
https://www.ilpost.it/2018/09/26/scoperta-modella-l-origine-du-monde/
https://www.corriere.it/liberitutti/18_settembre_27/scoperta-l-identita-modella-che-poso-l-origine-mondo-0011f2d4-c17b-11e8-a8b5-6946012e9fb4.shtml
http://www.ilgiornaledellarte.com/articoli/2014/11/121691.html
https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/09/26/courbet-scoperta-la-modella-de-lorigine-del-mondo-e-una-ballerina-dellopera-di-parigi/4652037/


















1

1

 


SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1

 

 

Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY


 

1

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti


1