HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY

1
INTERVISTA IMPOSSIBILE

1

Myrna Loy
Esotica bellezza
Dotata di fascino ed eleganza fu chiamata la Regina
di Hollywood ed è stata tra le attrici più note degli anni
 trenta. Le sono state attribuite svariate relazioni
 sentimentali, ha avuto quattro mariti e nessun figlio.









(Helena, 2 agosto 1905 – New York, 14 dicembre 1993)

 

 

Madame le sue origini?
Il mio nome vero è Myrna Adele Williams e sono figlia David Franklin Williams, un banchiere e politico di origine scozzese. Fu il più giovane rappresentante a sedere sui banchi del parlamento del Montana.

La sua infanzia?
Mia madre Adelle Mae Johnson era una casalinga appassionata di musica e mi trasmise l’amore per la musica, la danza e il teatro. Fin da bambina sognavo di diventare una grande attrice. Dopo la prematura morte di mio padre, mi trasferii con mia madre e mio fratello più piccolo vicino a Los Angeles. Qui studiai alla Harvard-Westlake School e poi alla 'Venice High School.

E lo spettacolo?
Nel dopo scuola studiavo privatamente recitazione e danza e non ancora quindicenne entrai a far parte di alcune compagnie locali come attrice e ballerina.

Si dice che durante una rappresentazione venne notata addirittura da Natacha Rambova.
Oh sì lei mi segnalò insistentemente a suo marito Rodolfo Valentino perché recitassi nel suo film “What Price Beauty?” del 1925.

Come andò?
Ero ancora giovanissima ed inesperta, ma il provino andò benone tanto che feci la mia prima apparizione cinematografica nel ruolo di una femme fatale. Pensi che in quel film fui la prima attrice ad apparire in pantaloni! Fu un successo e la Warner Bros non perse tempo e mi mise sotto contratto per cinque anni.

Grazie al suo fascino intrigante e ai suoi lineamenti vagamente esotici…
I registi di allora cercavano quel tipo di donna per cui per tutti gli anni venti realizzai oltre 60 film e feci quasi ininterrottamente ruoli di seduttrice e di vamp.

Eravamo ancora nel muto e il vero successo arrivò con l'avvento del sonoro…
La voce mi diede l'opportunità di mettere in luce la mia verve recitativa in ruoli di ironica moglie o capricciosa ereditiera.

Nel 1933 venne scritturata dalla Metro-Goldwyn-Mayer…
Finalmente l'anno seguente arrivò il grande successo al fianco di William Powell nella commedia L'uomo ombra del grande W. S. Van Dyke e tratta dall'omonimo romanzo di Dashiell Hammett.

Di cosa si trattava?
Con William impersonavamo una coppia di coniugi detective, ironici e amanti della vita mondana. Il film, visto il grande successo, ebbe ben cinque seguiti e mi offrì la possibilità di dimostrarmi scanzonata, fascinosa e soprattutto interprete brillante.

Da lì una serie di film famosi…
Hollywood sfornava centinaia di commedie all’anno ed io partecipai a numerose di queste tra le quali: La donna del giorno di Jack Conway, Il paradiso delle fanciulle entrambi del 1936 in coppia con William Powell; nel 1938 recitai con Clark Gable e Spencer Tracy in Arditi dell'aria di Victor Fleming.

A proposito di William Powell… tra voi c’era un’intesa professionale pazzesca…
Lavorammo in coppia in 13 film. Soltanto Charles Bronson e sua moglie Jill Ireland fecero meglio con 15 film girati insieme.

Al tempo era l’attrice più famosa di Hollywood, qualcuno la chiamò La moglie perfetta…
Ero particolarmente amata dal pubblico, leggevo in media 50 lettere al giorno inviate dai miei fans. Tra, queste, nel 1936, dopo l'annuncio del mio primo matrimonio, ricevetti in una sola settimana ben 81 proposte di matrimonio, firmate e certificate.

Chi fu il fortunato?
Il produttore Arthur Hornblow Jr. Lo sposai nel 1936 e rimanemmo insieme fino al 1942.

Durante la seconda guerra mondiale ci fu una pausa…
Nel 1943 mi s'impegnai nelle attività della Croce Rossa e mi dedicai con costante impegno a spettacoli di intrattenimento per le truppe americane al fronte, e come organizzatrice di attività politiche e culturali per l'UNESCO.

Dopo la guerra le proposte di lavoro aumentarono…
Cercavo di scegliere accuratamente dopo aver visionato i copioni. Con Cary Grant lavorai nelle commedie L'intraprendente signor Dick del 1947 di Irving Reis e La casa dei nostri sogni del1948 di Henry C. Potter.

Negli anni cinquanta e sessanta le sue apparizioni si diradarono…
Beh l’età incombeva e i registi richiedevano un altro tipo di donna, comunque recitai in film importanti, accanto a Clifton Webb, Paul Newman, e Jack Lemmon.

Nei suoi confronti si parla di un interessamento sentimentale addirittura del presidente degli Stati Uniti…
Immagino che lei si riferisca a Franklin D. Roosevelt. Il presidente era un mio fan convinto, non perse mai un mio film e mi invitò più volte alla Casa Bianca tanto che divenni ben presto amica personale di sua moglie Eleanor Roosevelt.

Altre relazioni sentimentali madame?
A detta della stampa direi centinaia, tra le quali Spencer Tracy durante le riprese di Whipsaw nel 1935 e Leslie Howard durante le riprese del film Il regno animale nel 1932, ma sa cosa le dico? Io mi tengo stretta i miei quattro mariti!

Negli anni settanta Mirna Loy si dedicò maggiormente al teatro e alla televisione, ritirandosi dalle scene nel 1982. Nel 1991 le venne conferito il Premio Oscar alla carriera. Morì il 14 dicembre 1993 all'età di 88 anni in un ospedale di Manhattan durante un intervento chirurgico. Il suo corpo fu cremato a New York e le sue ceneri inumate al cimitero di Forestvale nella sua nativa Helena nel Montana. Ha una stella nella Walk of Fame al 6685 di Hollywood Blvd.
Di ideologia politica democratica, nel 1956 partecipò attivamente alla campagna elettorale per le presidenziali di Adlai Stevenson e nel 1968 per l'elezione di Eugene McCarthy.
Myrna si è sposata quattro volte con altrettanti divorzi: dal 1936 al 1942 con il produttore Arthur Hornblow, Jr., dal 1942 al 1944 con l’industriale John Hertz, Jr., dal 1946 al 1950 con il produttore e sceneggiatore Gene Markey, dal 1951 al 1960 con il delegato dell’ UNESCO Howland H. Sargeant. Myrna non ha avuto figli.

 





















 

 
 
 



L'INTERVISTA A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
E' STATA REALIZZATA
 GRAZIE A:

https://it.wikipedia.org/wiki/Myrna_Loy
http://www.cinekolossal.com/star/j_k_l/loy/




IMAGE GOOGLE
Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it




INTERVISTE IMPOSSIBILI
ELENCO ALFABETICO      ELENCO CRONOLOGICO        ELENCO PER CATEGORIE




 

1

1

 


SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1

 

 

Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY


 

1

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti


1