HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY

1
CINEMA PASSIONE


1

INTERVISTA IMPOSSIBILE A
Wong Chia Chi
Lussuria - Seduzione e tradimento
La relazione impossibile fra
Wong Chia Chi e il Signor Yee

Un gruppo di giovani cinesi progetta di assassinare un potente
personaggio politico cinese collaborazionista con l'invasore
giapponese. Ad aiutarli una donna che verrà coinvolta in una
scabrosa storia passionale con il nemico.






2007

 

Madame, due parole di presentazione?
Siamo nel 1942, durante la seconda guerra mondiale, in una Shangai occupata dalle truppe giapponesi. Mi chiamo Wong Chia Chi, sono una studentessa aspirante attrice. All’università incontro Kuang Yu Min, uno studente che ha messo in piedi una compagnia teatrale che mette in scena drammi patriottici con lo scopo di risvegliare l’amor di patria e la coscienza politica dei cinesi.

La intriga questo progetto?
Ne rimango affascinata e decido di prendere parte alle rappresentazioni, ma il tutto nasconde un’attività di resistenza al governo fantoccio cinese collaborazionista dell’invasore giapponese.

Quindi diventa una militante della resistenza?
Decido di partecipare a un’azione lavorando come esca per assassinare un potente politico che collabora con i giapponesi, il signor Yee. Praticamente con le mie grazie devo conquistare la fiducia di Yee, lo devo sedurre e in una seconda fase attirare l’uomo in un luogo appartato dove possano entrare in azione i miei compagni di lotta e tendergli un'imboscata.

L’azione si sposta a Hong Kong…
Lì nessuno mi conosce ed il primo compito è entrare in amicizia con la signora Chong Yee ovvero la moglie del signor Yee cercando così un contatto con lui. Tramite amicizie in comuni riesco a farmi invitare dalla signora ad una delle sue riunioni settimanali al femminile dove si gioca al Mahjong, un gioco di società simile al domino.

Ci riesce?
Protetta dalla mia nuova identità, da quel momento sono la signora Mak, lentamente mi insinuo nella vita dell’uomo. Lui ovviamente nota la mia presenza e mi strappa segretamente un invito a cena.

Quindi lui si fida di lei…
Diciamo che ambedue ci scrutiamo e ci provochiamo per scopi diversi e diametralmente opposti. Comunque, come tacitamente previsto nella mia missione, ne divento l’amante in modo da svolgere più proficuamente la mia attività rivelando giorno dopo giorno ai miei compagni ogni spostamento dell’uomo.

Possiamo dire che ogni giorno che passa il legame si fa più stretto e lei si sente più confusa?
Proprio così. Sinceramente non avevo previsto che giocare con la passione è così pericoloso da diventarne in un certo qual modo succube.

Da ingenua idealista ad ingenua amante…
Effettivamente la faccenda mi sfugge di mano e mi ritrovo coinvolta in un intricato groviglio di obbligo e passione. Cedo al cuore proprio quando il mio cuore avrebbe dovuto battere per il mio paese, seguendo quei palpiti che mi portano verso chi tradisce il mio paese. Cedo su tutti i fronti della dignità e della parola data abbandonandomi a lui. Farci l’amore avrebbe dovuto essere il mio modo di torturarlo ma in realtà sono io a torturarmi iniziando ad avere paura di perderlo e di vederlo morire.

Com’è il Signor Yee?
È un uomo freddo, i suoi sentimenti sono difficili da interpretare, ma allo stesso tempo è un uomo molto affascinante. È imperturbabile, ambiguo fino all’estremo, mi sono più volte chiesta se nei miei confronti provasse amore o solo passione fisica.

Fate l’amore, vero?
Il nostro rapporto è aspro, torbido, violento, corpi fusi, quadri di carne in serie che rappresentano la sequenza del Kamasutra. Potrei definirlo una battaglia emotiva, un saliscendi incontrollato, una girandola di odio e amore, di dolore e violenza in un contesto sessuale per nulla scontato, ma allo stesso tempo è un rapporto pieno di premure e tenerezza e il nostro sesso diventa tra noi l’unica via di comunicazione per manifestare i nostri sentimenti.

Lei invece cosa prova?
Per me è dolore e rimpianto per essermi infilata in una situazione così dura… ma nel contempo in un sublime trionfo dei sensi.

Può spiegare questo concetto?
I nostri rapporti sessuali sono caratterizzati da una violenza esasperata e già dalla prima volta, mentre mi sto spogliando per lui, il Signor Yee, in preda alla passione, mi strattona lacerandomi i vestiti senza alcun rispetto per il mio corpo e per i miei indumenti. Mi possiede furiosamente fino a farmi urlare e sanguinare, ecco credo sia quello il momento in cui incredibilmente mi sono sentita amata. Esattamente in quegli istanti il dolore e l’amore stanno ineluttabilmente travalicando il limite della finzione e lo scopo primario per cui sono lì.

Sappiamo come è finita la seconda guerra mondiale, ma in quel caso chi vince la battaglia?
Il racconto della nostra relazione mostra le ragioni dei vincitori come quelle dei vinti, senza per questo dare necessariamente un giudizio morale, se non quello che sottolinea la pericolosità delle passioni, politiche o sentimentali che siano.

Finisce male vero?
Chi lo può dire? Dipende dal punto di vista con il quale si guarda la storia.

Allora le faccio una domanda più diretta: nonostante la passione riesce a portare a terminare la sua missione?
Il mio compito è quello di consegnare Yee al gruppo di fuoco. La mia storia invece è quella di una donna che, contrariamente alle proprie certezze, si rivela diversa da quella che crede di essere. Ovvero che avrei potuto gestire una relazione artefatta e costruita al solo scopo di portare a termine una missione politica ed invece mi ritrovo a non poter governare la mia razionalità come se un individuo fosse per sua natura inaffidabile di fronte alla suprema passione.












Credit
Titolo originale Se, jie Lust, Caution
Paese di produzione Taiwan, Stati Uniti d'America, Cina
Anno 2007
Durata 157 min
Genere drammatico
Regia Ang Lee
Soggetto Eileen Chang
Sceneggiatura James Schamus e Hui-Ling Wang
Fotografia Rodrigo Prieto
Montaggio Tim Squyres
Musiche Alexandre Desplat
Scenografia Lai Pan, Kwok-wing Chong, Eric Lam, Sai-Wan Lau, Bill Lui e Alex Mok

Interpreti e personaggi
Tony Leung Chiu Wai: Sig. Yee
Tang Wei: Wang Jiazhi - Wang Hu Ling
Joan Chen: Chong Yee
Leehom Wang: Kuang Yu Min
Chung Hua You: Wu
Chih-ying Chu: Lai Shu Jin
Ying-hsien Kao: Huang Lei
Yue-Lin Ko: Liang Jun Sheng






























 


 

 
 
 





L'INTERVISTA A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
E' STATA REALIZZATA
 GRAZIE A:

http://www.cinematografo.it/cinedatabase/film/lussuria---seduzione-e-tradimento/48945/
http://cinema.everyeye.it/articoli/recensione-lussuria-seduzione-e-tradimento-7050.html
http://www.ondacinema.it/film/recensione/lussuria_seduzione_tradimento.html
http://www.edav.it/articolo2.asp?id=151



IMAGE GOOGLE


 

1

1

 


SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1

 

 

Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY


 

1

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti


1