HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY

 
 
 

1
STORIE VERE

 
 
 
 

Fata Velata
Pensando a te



1
 
 

E' da quella sera anomala che non ci sentiamo, almeno non come la settimana scorsa che sei stato così presente, e io serena più di quanto osassi immaginare.


E' tutto cosi strano, non c'è termine più idoneo a definire quello che sta accadendo. E' un accumulo di emozioni cosi poderoso, che non so quando sia in grado di fronteggiare. Sarà che è il periodo in sé a non farmi star rilassata; mi sta per scadere il contratto a lavoro, ed è comunque stancante tornare a casa e mettersi sui libri, sarà che si avvicina il mio compleanno e se penso a quel che ho realizzato mi viene solo da pensare a quale torre scegliere per buttarmi giù.

Sarà anche che tornata dal mare è stato faticoso mantenere determinate prese di posizioni, che se da un lato ci ho guadagnato, dall'altro ho dovuto rinunciare a persone con le quali stavo veramente bene; di più cambiar scuola di danza dove in quest'ultima ero una delle più brave, ritrovandomi ad avere enormi difficoltà con nuove tecniche di insegnamento in quella attuale, non è che mi sprona tanto.

Sarà che la mia casella e-mail da qualche giorno mi segnala che oggi è il compleanno del dottorino, e pensare a lui non è che mi faccia bene, e chiedermi perché ci penso mi fa star peggio.

Adesso come adesso vorrei chiamarti, ma ho paura che non sei solo e che il mio nome sul led del tuo cellulare possa crearti dei problemi.
Col senno di poi so d'esser stata molto velenosa, mi sono uscite dalla bocca frasi che io non avrei digerito con tanta leggerezza.
Che se con tono pedante fossi stato tu a dirmi "perché mi chiami?" con il cavolo che ti avrei più chiamato (ed infatti...)

Poi il tutto si mescola all'orgoglio, ti ho chiesto se passeresti un'intera notte baciandomi senza sfiorarmi, e se ci fossimo continuati a vedere, qualora ti avessi rivelato che non me la sento ancora di venire a letto con te. Da qui distanza e silenzio, può esser che ce l'hai con me per alcune cose dette, o magari vale solo la seconda ipotesi, che per quanto sia solo un'attrazione, una relazione fisica o come vuoi definirla, io a certi atteggiamenti so rispondere solo rifiutando.

E se esito a chiamarti per non crearti grane, quest'ultimo pensiero non fa che incoraggiare il non cedere.
Mi sa che abbiamo sbagliato il periodo, e mi sta sfiorando l'idea di lasciar perdere tutto.

Ore 16:00 : Comunicazione di servizio. L'ho chiamato, e mi son davvero tranquillizzata sapendo che non ce l'ha con me.


 
 
 

 

 

Foto Fabrizio Romagnoli

1

1

1

SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1

1

 

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti



Sei un artista? Hai un sito web, un blog? Sei una modella, un fotografo, scrivi?
Vuoi segnalare un evento d'arte? Fatti conoscere gratis su liberaeva.
Contattaci! Scrivi a liberaeva@libero.it
 
Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it

1