HOME       CERCA NEL SITO       CONTATTI      COOKIE POLICY

1
CINEMA PASSIONE

1

Feng Wanyu
Lettere di uno sconosciuto








 

 

La sua vicenda si svolge sullo sfondo della Rivoluzione Culturale in Cina…
Sono sposata felicemente con Lu Yanshi, ma mio marito è un intellettuale, un professore molto influente, un dissidente del sistema sicuramente pericoloso per la Rivoluzione culturale.

E quindi?
Nei regimi le voci fuori dal coro devono essere allontanate per cui viene mandato in un campo di lavoro come prigioniero politico per essere “rieducato”.

Lei come passa le sue giornate.
Lavoro e mantengo mia figlia aspettando nel frattempo il ritorno di mio marito.

Passano all’incirca venti anni…
Poco importa, il mio unico desiderio è riabbracciarlo e vivere il resto dei miei anni con lui quindi rimango in attesa che lui torni.

Ha sue notizie?
Oh sì ricevo da lui meravigliose lettere d’amore. Ogni volta mi rassicura e mi dice che tutto questo dolore sta per finire. Oh sì manca poco alla felicità!

Finalmente suo marito torna…
Lu torna a casa dopo anni di confino ed è pieno di speranze ed entusiasmo, vuole ritrovare il mio amore, la nostra sintonia, ricreare una vita normale, ma si accorge che qualcosa è cambiato.

Cosa?
Il tempo ha cancellato la sua immagine dalla mia memoria. Ricordo tutto, ma non riconosco più mio marito. Quel volto mi è sconosciuto, le mani, il modo di parlare non sono quelli del mio Lu. Alla fine lo mando via di casa dicendogli di non permettersi mai più di spacciarsi per mio marito!

E lui?
Lui capisce, è pieno d’amore e non si scoraggia. Torna, non demorde, e attraverso il ricordo, attimi di gioia e di dolore condivisi, ed esperienze vissute insieme fa di tutto per far riaffiorare nella mia mente piccoli barlumi di memoria.

Ci riesce?
No. Addirittura si spaccia per un accordatore di pianoforte, le musiche che suona sono le stesse, ma non è lui. Lui è lontano ed io continuerò ad aspettarlo…

Lei lo ama ancora vero?
Non ho mai smesso di amarlo, io amo mio marito ma non quello sconosciuto che ogni tanto viene a trovarmi in casa. E nonostante lui sia già lì in carne ed ossa con qualsiasi tempo, ogni cinque del mese, vado ad aspettarlo alla stazione tornando ogni volta ovviamente più triste e delusa.

E suo marito, ovvero lo sconosciuto, come si comporta?
Visto i tentativi vani di farsi riconoscere continua a scrivermi le lettere d’amore come se non fosse mai tornato.

E poi?
Per l’amore che lui nutre nei miei confronti, nonostante le continue umiliazioni che è costretto a subire, mi diventa amico e mi aiuta a leggere le lettere che lui stesso invia e fatto paradossale mi accompagna alla stazione ogni 5 del mese.

Mi faccia capire aspetta se stesso?
Esatto, per il mio bene aspetta colui che non potrà mai arrivare.

Secondo lei perché non riesce a riconoscere suo marito?
È come se la rivoluzione culturale avesse vinto nel suo voler annullare le persone e non solo dai documenti, ma anche dalla memoria dei suoi cari. Quando lui torna incontra solo macerie, una famiglia spezzata e una moglie contemporaneamente vicina e lontana, innamorata di lui ma non più in grado di riconoscerlo.

Questa è la sua condanna di suo marito in quanto dissidente?
Ovviamente, ma anche la mia condanna visto che più che l’uomo che ho davanti amo l’attesa di lui e non sono più in grado di vivere a pieno la felicità ma solo il dolore che la stessa attesa provoca.


Il film presentato a Cannes ha incassato nel mondo quasi 50 milioni di dollari. E’ un capolavoro di estetica e sentimenti e ha come protagonista una straordinaria Gong Li. Il regista di 'Lanterne rosse' torna insomma al suo vecchio amore e lo fa con una storia d'amore, delicata, lunga, rarefatta e disperata.






















 

 
 
 



L'INTERVISTA A CURA DI ADAMO BENCIVENGA
E' STATA REALIZZATA
 GRAZIE A:

http://www.cinezapping.com/lettere-di-uno-sconosciuto-recensione/
http://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2015/03/23/news/zhang_yimou_lettere_di_uno_sconosciuto-109464691/
http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cinema/2015/03/14/lettere-di-uno-sconosciuto-torna-yimou_0d8039a7-71ab-4a66-932e-01f095c38001.html
http://www.internazionale.it/opinione/goffredo-fofi/2015/04/08/lettere-di-uno-sconosciuto-zhang-yimou
http://www.mymovies.it/film/2014/cominghome/



IMAGE GOOGLE


ELENCO INTERVISTE IMPOSSIBILI

1

1

 


SEGUI LIBERAEVA SU

1 1 1

 

 

Tutte le immagini pubblicate sono di proprietà dei rispettivi autori.
Qualora l'autore ritenesse improprio l'uso, lo comunichi e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente.
( All images and materials are copyright protected and are the property of their respective authors.
If the author deems improper use, they will be deleted from our site upon notification.) Scrivi a liberaeva@libero.it

Questo sito non utilizza cookies a scopo di tracciamento o di profilazione. L'utilizzo dei cookies ha fini strettamente tecnici.
 COOKIE POLICY


 

1

TORNA SU (TOP)

 LiberaEva Magazine Tutti i diritti Riservati  Contatti


1