MODELLE
 
     
 
 

L'ANIMA DELLE MODELLE

INTERVISTA  A...

 
 
 
 
 
 

LauraAnna

Come una bomboniera pregiata

 
 
 

 
 
 

1. Come mai questo nome d’arte?

In realtà mi chiamo Laura Anna (staccato), ma come “nome d'arte" come fotomodella ho scelto di utilizzare i due nomi attaccati, un piccolo vezzo e soprattutto per avere un nome abbastanza unico, perché di "Laura" e "Anna" modelle ce ne sono un'infinità, alcune utilizzano l'iniziale del cognome magari, ma io, avendo due nomi, posso utilizzare entrambi e attaccarli, eh eh, sembro stupida... e invece ;o)

 

2. Sei bella, è sufficiente per decidere di fare la modella?

No, se non sei in grado di associare le giuste “mosse” alla bellezza, non vai molto lontana come modella, o meglio come fotomodella, che è un termine più preciso per definire il mio lavoro. Bisogna dimostrare di saper fare il proprio lavoro, con molta umiltà e determinazione, lavorando su se stessi e cercando di migliorarsi sempre, non solo per quanto concerne l’aspetto fisico, ma anche il modo di porsi e quanto si può dare a livello di emozioni.

 
 

 

 
 
 
 
3. Quali sono state finora le tue esperienze artistiche?

Ho avuto il piacere di posare per una lunga e variegata lista di fotografi, sia italiani che non. Qualche mia immagine è stata pubblicata su magazines americani, un’altra pubblicazione in vista in Italia a breve, un libro che mi vede in copertina, oltre che nell’iconografia interna, un libricino di poesie dove ogni brano è accompagnato da una mia immagine, un quadro, una statuina che prende spunto dal mio corpo, il calendario 2004 di un fotografo, ora sarà sulla copertina di un’antologia fumettistica, si, sono diventata anche un’eroina galattica! Diversi fotografi mi utilizzano come testimonial del loro sito web e come referenza, compaio nel book di diversi fotografi, insomma, mi do da fare! E presto ci saranno altre sorprese interessanti, se volete seguirmi.

 
       
 
 
 

 
4. Oltre all’attività di modella, quali sono i tuoi interessi?
Attualmente lavoro come fotomodella full-time e non ho molto tempo per dedicarmi ad altro, sia le mie “pubbliche relazioni” che gli interessi slittano in secondo piano. Essenzialmente tutto ciò che faccio ora è finalizzato al mio lavoro, quindi prendermi cura di me stessa, far quadrare ogni impegno e seguire il mio sito web ufficiale. Non ho molto tempo per uscire e svagarmi, ma questo è dettato da una mia scelta personale: preferisco riposare ed avere ogni elemento sotto controllo, e poi in questo modo mi godo maggiormente le uscite e gli incontri, no?
 
 
 
 

 
 
 
5. A tuo avviso, qual è il più grande pregio e quale il tuo più grande difetto?

Un mio grande pregio, non so se il più grande in assoluto, ma sicuramente è determinate, è il saper trasmettere emozioni quando lavoro: non sono come una bella bambolina che viene posata in una determinata posizione, ma sono parte attiva della scena. Una delle frasi più belle che mi sono sentita dire da diversi fotografi nel corso del tempo, è che sono in grado di associare il giusto viso, la giusta espressione, al resto del corpo, e questo avviene perché sento e vivo quello che sto facendo, non penso ad altro mentre poso, e tutto ciò traspare tantissimo nelle immagini. Più grande difetto? Beh risponderei il fatto di non esser molto alta, perché questo mi preclude una parte di lavori, ma ho capito cosa posso fare e cosa no, quali sono i miei limiti, così posso muovermi all’interno dei campi che più mi appartengono, senza atteggiarmi o propormi per ciò che non sono.

 
     
 
 
 

6. Ci pensi ogni tanto come sarà la tua vita da "star"?

La vita da “star” è basata essenzialmente sulla fiducia in se stessi, sul sentirsi bene con se stessi e con quello che si fa, e saper imporre al prossimo il proprio personaggio, guadagnandosi il rispetto, ma come personaggio appunto, non come la persona vera che si è. Confondere le due cose è rischioso, porta ad atteggiamenti che quasi rendono ridicoli, una caricatura di se stessi, e LauraAnna non è Laura. La vera stella qui è LauraAnna, e cosa farà? Come si comporterà? Beh in modo cordiale verso le persone che la seguono, proprio come faccio ora dedicando un po’ di tempo ed attenzione a tutti coloro che si complimentano con me, che mi criticano, che vogliono consigli o semplicemente che hanno qualche curiosità da soddisfare. Poi mi "giuggiolerò" con qualche vezzo che non mi posso ancora permettere, sempre però in assoluto egocentrismo: io mi son guadagnata con fatica e attraversando parecchie difficoltà ogni singola cosa che appartiene a LauraAnna, e io mi godo quanto ne deriva. Con un occhio a chi mi ha dato un supporto durante il mio percorso.

 
       
 
 
 
7. C'è stata una precisa ragione che ti ha spinto a fare la modella?

Si certamente: mi sono sempre vista piccola e poco appariscente, eppure mi sentivo dire che ero carina, quindi per testare se ciò fosse vero o meno, ho cominciato a muovermi – a tentoni devo dire – all’interno del magico mondo di modelle fotografi e bellezza, per trovare il mio spazio e le mie gratificazioni. Così quello che qualcuno chiamava il “Brutto Cosino” ha deciso che in un modo o nell’altro avrebbe combinato qualcosa, ed eccomi qui.

 
     
 
 
 

 

8. La bellezza interiore è caratteristica esclusiva di chi non ha la fortuna di avere quella esteriore?

La bellezza è mezzo di sopravvivenza e ognuno recupera quella che può. Se non l'ha.

 

9. Quella interiore può considerarsi bellezza?

E quella esterna può considerarsi eleganza

 
10. Cosa fai durante il giorno? E di notte?
Le mie giornate sono di due tipi: quelle in cui non lavoro, e quelle in cui lavoro. Nella giornata del primo tipo, cerco di dedicarmi alla cura del mio aspetto e mi metto al computer per leggere e rispondere a quante più e-mails riesco, controllo il mio sito web ufficiale, lavoro sulle immagini ultime arrivate, scegliendo quelle da pubblicare nelle mie gallerie on line, quelle da stampare per tener aggiornato il mio book, e considero le varie proposte di lavoro che mi arrivano, o se devo prender contatti io per qualcosa. Poi mi dedico ai miei animaletti e guardo un po’ di televisione o leggo qualcosa. Quando invece devo lavorare la giornata comincia sempre in tutta fretta perché mi sembra sempre di aver mille cose da fare prima di uscire di casa, e solitamente mi preparo in anticipo all’appuntamento, perché mi imbarazza tantissimo arrivare in ritardo. Si lavora e una volta finito sono quasi sempre soddisfatta ma stanca, a volte ci sta un aperitivo con lo staff o una birretta e poi a casa. La sera cerco in ogni caso di andare a dormire il prima possibile: se non dormo le mie 10 ore per notte rimango “inversa”. In genere ho la possibilità di dormire sempre meno ore, ma a volte mi rifaccio, come molti sabati sera: vado a dormire prima delle 22 e mi sveglio la domenica mattina verso l’ora di pranzo, rilassata, in perfetta forma e riposata. Qualche volta mi capita di uscire e far tardi, ma non quando devo lavorare il giorno successivo: sono molto rigida su questo aspetto, devo sempre arrivare sul set in perfetta forma: la mia professionalità è una delle mie carte vincenti.
 
       
 
 
 
11. Tutte le modelle che posano senza veli parlano di nudo artistico. Secondo te?
Macché nudo artistico: tu mi sai dire cosa significhi esattamente? Secondo me le modelle o aspiranti tali, che accettando di posare per servizi di nudo sono innanzitutto ragazze che si sentono perfettamente a loro agio con il loro corpo, a volte anche troppo, e vogliono dimostrare di essere in grado di posare per diversi generi di fotografi. Sinceramente la parola “artistico” che vantano dopo la sottolineatura del fatto che sono disponibili a farsi ritrarre senza vestiti assume un significato talmente vago che può essere tralasciata. E soprattutto io non sarei in grado di identificare il corretto margine che divide ciò che è artistico da ciò che non lo è. Ma non stiamo a discutere di questo, ognuno ha la propria opinione definita in base al prestarsi per il genere nudo, o meno…

 
     
 
 
 

12. Esiste l'amore?

L’amore è semplicemente una forte emozione che si prova in alcuni istanti, che può durare più o meno a lungo, ed è riservata a qualsiasi persona, non necessariamente al proprio partner. Io mi posso sentire innamorata di una persona anche per qualche secondo solamente, se la situazione è tale da portarmi a provare questa sensazione, e poi tutto passa e torna come era prima di quest’acme.

 
 13. Che rapporto hai col sacro?
Rispetto tutto ciò che viene considerato “sacro” per la religione cattolica, ma lo faccio a modo mio, secondo i miei personali criteri. Ritengo che a volte risulti addirittura comodo, anche a e stessa, nascondermi dietro qualcosa di intoccabile ed universalmente inviolabile, per trovare un piccolo spazio in cui ci possiamo porre come in un rifugio, in un luogo protetto.
 
 
 

 
 
 

14. Che rapporto hai con la solitudine?

LauraAnna è fondamentalmente una persona sola, solitaria forse, non è stata aiutata da molte persone durante la sua carriera, e questo dover sgomitare utilizzando i propri mezzi l’ha portata ad una diffidenza nelle persone che la spingono a preferire molto spesso la solitudine alla compagnia. Talvolta questo mi pesa, non lo nego, ma riesco a gestire anche questa situazione, come tutte del resto. Ho semplicemente imparato a farlo.

 
15. Un’esperienza che hai vissuto e che ne avresti volentieri fatto a meno
Guarda, facendo questo lavoro, ce ne sarebbe da raccontare…

 
     
 
 
 

16. Se avessi a disposizione un solo aggettivo per descriverti, quale sarebbe?
Più che ad un aggettivo, voglio far riferimento ad un appellativo che mi ha dato qualche tempo fa un fotografo di Milano con cui ho lavorato spesso: “Capodimonte”.
 
17. Internet ha avvicinato le persone o le ha allontanate definitivamente?
Decisamente avvicinate: se non ci fosse Internet, avrei perso quasi totalmente i contatti con la maggior parte delle persone a me care! Pensa che ho amici che vivono sparsi un po’ per il mondo, e siamo sempre in contatto grazie a questo mezzo favoloso, che ti permette di entrare nella vita delle persone a qualunque ora, lasciare un messaggio ed attendere la risposta essendo sicura di non disturbare. Un commento solo positivo per Internet.
 
 
 

 
 
 
18. Hai un tuo io virtuale? Mi spiego, ti è capitato mai di avere un'altra identità nel web?
No, semplicemente perché io utilizzo Internet per lavoro e per mantenere i contatti con le persone più o meno lontane, quindi non ho certo tempo di crearmi personaggi virtuali che agiscono in modo differente da LauraAnna.
 
19. Meglio amare o essere amata?
Decisamente meglio essere amata, e da quante più persone possibili. Poi se ce la faccio, posso amare anche io, ma cominciamo a portarci avanti!
 
20. Come ti vedi tra 20 anni
Non riesco assolutamente a fare una proiezione di come potrò essere tra così tanto tempo: ho già difficoltà non indifferenti a pensare al futuro prossimo, figuriamoci a quello così lontano, Probabilmente sarò da qualche parte nel Montana a pascolare le vacche, no? Scherzo, anche se l’idea mi ha sempre sfiorata, vediamo se mi catturerà.
 
21. Progetti futuri?
Progetti futuri ne ho diversi, alcuni sicuramente realizzabili, mentre ad altri sto lavorando. Quelli che dipendono unicamente da me, verranno portati a termine, mentre quelli che coinvolgono altre persone vanno sempre seguiti maggiormente, affinché tutto si possa concretizzare. Per saperne di più seguite il mio sito web ufficiale, dove racconto sempre tutto ciò che mi accade e i programmi futuri!
 
Ciao LauraAnna, grazie
Grazie a voi e un saluto a tutti gli amici di LiberaEva
 

 

 
     
 
 
 

 QUALCOSA DI LEI

DATI:
Misure
: 78cm – 58cm – 80cm
Altezza: 160cm
Peso: 40kg
Capelli: Castani
Occhi: Azzurri
Carnagione: Chiara
Taglia: 38 (Extra Small)
Numero di scarpe: 36
Mani: belle con unghie lunghe
Piedi: con toe rings
Disponibilità: full time
Conoscenze linguistiche: Inglese

Esperienze professionali:
Cover model – web model:
Photobscuria (ITA)
BGF (ITA)
Marchino (UK)
Variegratia (ITA)
 Amatorial Images (ITA)
NewImage (ITA)
NudExpose (NL)
StimulatingPix (UK)

 



Exhibitions:
due portraits esposti alla mostra “Glamour” a Lissone (MI)
Lettera d’Amore (by M. DeCarolis) – olio su tela - Modena presso la personale del pittore
El Escultor Apasionado (by L. Pereznieto) – statua in resina

Calendario:
Art Nude 2004 by Variegratia
Più oltre con te 2006 by G. Reveane

Awards:
OMP Glamour Showcase (con un’immagine by NewImage – Milano)
OMP Fine Art Showcase (con un’immagine by Variegratia – Milano)


Commercial:
Global Bikinis (Australia) – testimonial per un modello di bikini
 Connettivina Spray (hand model)

 



Pubblicazioni:
Modella per intervista allo scrittore Abel Wakaam (by G. Missaglia)
2 copertine rivista M.A. americana (by G. Nova)
Più oltre con te (by G. Reveane) – copertina e iconografia interna
Demolition world (by M. DeCar
olis) – volume di poesie ed opere
Lettera d’Amore (by M. DeCarolis) è presente su catalogo mostra personale dell’artista
Il Giorno ha aperto la sezione spettacoli di Milano con mia immagine dal Sensual Lights and Shade Show
upcoming: Juliet Art Magazine (by J. McLaine)
upcoming: Kisses (by M. Sampietro)
upcoming: Antologia Oltrecosmo (by M. Amatesi)
upcoming: pubblicazione su Magazine americano di fine art di prossima uscita

Dancer:
Sensual Light and Shade Show (by S. Walthew)
Jazz Dance (w/ I. Manzoni)

Sul mio sito web ufficiale trovate l’elenco completo di tutti I fotografi con cui ho avuto il piacere di lavorare.

 

 

LauraAnna su LiberaEva

 


 

 
 
 
 

 

 

Tutte le foto sono di proprietà dei rispettivi autori o di chi ne detiene i diritti. Qualora si ritenesse improprio l'uso, lo comunichi a liberaeva@libero.it e l'immagine in questione verrà ritirata immediatamente. (If any pictures are copyright protected, they will be deleted from our site upon notification. )